Due organi in concerto

Prosegue la rassegna che presenta una selezione del vasto repertorio a due organi e a doppio coro


La rassegna

Il 28 aprile del 2001 si aprivano le portelle dei due organi e si dava inizio al concerto che per la prima volta avrebbe fatto risuonare insieme i due strumenti di Santa Maria della Passione, a Milano. A un anno dall'emozionante inaugurazione, che ha avuto come padrini Gustav Leonhardt e Luigi Ferdinando Tagliavini, la rassegna Due organi in concerto, organizzata dall'Associazione Culturale La Cappella Musicale, presenta la sua terza edizione che si svolgerÓ da venerdý 10 maggio a martedý 4 giugno 2002.

Il percorso primaverile porterÓ, attraverso quattro serate, ad un ulteriore approfondimento del viaggio attraverso il repertorio a due organi e a doppio coro che rappresenta la specificitÓ della rassegna. Prosegue inoltre il progetto - giÓ affrontato nella stagione passata con le Musiche per un culto luterano all'epoca di Bach e con la splendida ricostruzione della Gertrudenmusik - di riproporre fedelmente la prassi esecutiva del repertorio musicale sacro attraverso la ricostruzione del contesto liturgico per il quale tali musiche erano originariamente state composte.

La musica nel rito, nell'apparato scenografico, nel contesto architettonico: elementi fondamentali senza i quali la partitura perde gran parte del suo senso. E la Basilica della Passione, che ospita questi eventi, giÓ costituisce di per sÚ uno splendido contesto nel quale la musica risuona nel modo pi¨ appropriato.

Due organi in concerto

Prosegue la rassegna che presenta una selezione del vasto repertorio a dueorgani e a doppio coro


I concerti
Dal fasto musicale del culto luterano si passa ora allo splendore di quello cattolico, cosý come si svolgeva tra Rinascimento e primo Barocco in due tra le cittÓ pi¨ rappresentative dell'arte italiana, Venezia e Roma.

Il primo appuntamento, che si terrÓ venerdý 10 maggio 2002, ore 21, Ŕ infatti dedicato ai fasti del doppio coro veneziano con l'esecuzione della Messa nella Basilica di San Marco in accoglienza dei PrŔncipi Giapponesi (29 giugno 1585) con musiche di Andrea e Giovanni Gabrieli e Claudio Merulo. L'esecuzione Ŕ affidata alla Capella Ducale Venetia, diretta da Livio Picotti.

Il secondo appuntamento, martedý 21 maggio 2002, ore 21, propone, in forte contrasto con la libertÓ veneziana nella strumentazione, Liturgia nella Basilica di San Pietro a Roma al tempo di Frescobaldi, con l'esecuzione della Messa a 8 voci sopra l'Aria di Fiorenza del grande Girolamo Frescobaldi. L'esecuzione Ŕ affidata al Coro della Radio Svizzera di Lugano, diretto da Diego Fasolis.

I due appuntamenti successivi hanno come protagonisti i due organi della Basilica.

Martedý 28 maggio 2002, ore 21, in una serata dedicata a La Aire Espa˝ol, Musica spagnola a due organi tra Seicento e Settecento, gli organisti AndrŔs Cea GalÓn e Jes˙s MartÝn Moro proporranno per la prima volta pagine inedite quanto preziose del rinascimento e del barocco iberico.

L'ultima serata, martedý 4 giugno, ore 21, Ŕ dedicata al Duello organistico - La musica tedesca in stile italiano tra il tedesco Martin B÷cker e il russo Sergej Tcherepanov, che proporranno una scelta di brani di musica tedesca del primo barocco, fortemente influenzata dallo stile italiano, in modo particolare proprio dalla policoralitÓ veneziana.

Dove: Basilica di Santa Maria della Passione, via Conservatorio 16, Milano - 20122 Milano.

Biglietti: posto unico 7 ?, in vendita presso APT Milano, Arengario (piazza Duomo), 8.30 - 18.30. Sabato e domenica 9-13 e 14-17. E mezz'ora prima del concerto, all'ingresso della Basilica.

Informazioni: Associazione Culturale La Cappella Musicale, via Bellini 2 - 20122 Milano, tel. 02.7631.7176, email: lacappellamusicale@libero.it
Tratto da: http://www.eticare.it/

 
   

bignoli banner miriam.gif (17883 byte)