Le migliori chitarre acustiche per un suono da urlo!

Vuoi imparare a suonare la chitarra acustica?

Vuoi sapere quale chitarra acustica comprare per iniziare?

Vorresti acquistare un  modello  con un buon rapporto qualità prezzo ma non sai quale scegliere?

La scelta dello strumento è fondamentale!

Un principiante deve infatti trovare un prodotto di qualità sufficiente a garantire una buona tenuta dell’accordatura, un bel suono e una buona resistenza, ma che al tempo stesso non costi un occhio della testa.

Vuoi essere in grado di individuare la migliore chitarra acustica in base alle tue esigenze e al tuo livello?

Allora continua nella lettura e scoprirai tutte le caratteristiche e le tipologie di chitarre acustiche in commercio!

Qual è la migliore chitarra acustica?

Come anticipato occorre prendere in considerazione diversi fattori per valutare uno strumento di questo tipo.

Ad esempio?

Conoscere i vari legni impiegati e le loro caratteristiche può aiutare a farsi un’idea del tipo e della qualità del suono.

Occorre inoltre scegliere un body del tipo adatto alle proprie preferenze, nonché valutare tutte le parti che compongono la chitarra: parti elettroniche, manico, tenuta dell’intonazione, ponte, tastiera, eventuale presenza di amplificazione o di accordatori incorporati, …

Ovviamente anche l’occhio vuole la sua parte e non mancheranno modelli di diversi colori e finiture, che sapranno accontentare i gusti di tutti!

1. Chitarra acustica Yamaha F370

chitarra acustica yamaha f370

La YAMAHA è un’azienda giapponese fondata nel 1887 a Hamamatsu da Torakusu Yamaha.

Il logo dell’azienda richiama ancora agli anni della fondazione: i tre diapason incrociati indicano che la società nacque come produttrice di strumenti musicali.

Anni di esperienza nel settore musicale hanno permesso a questa società di maturare le capacità necessarie per produrre prodotti di alta qualità.

L’articolo F370 racchiude tutte le caratteristiche un musicista può desiderare da uno strumento di ottimi attributi.

Il prodotto è disponibile in varie colorazioni per poter incontrare i gusti di molti musicisti, principianti e non.

Il design ricorda dei tradizionali strumenti western ed il suono si adatta alla perfezione a melodie folk e country.

Lo strumento si adatta molto bene a vari stili musicali, per questo si può ritenere uno prodotto molto versatile e comodo.

Le dimensioni sono: 102.9 x 41.20 x 11.60 cm ed il peso si aggira attorno ai 2.65 kg.

La struttura è stata realizzata utilizzando dell’abete rosso, palissandro e del legno nato, meglio conosciuto come legno da mora.


2. Chitarra acustica Yamaha F310

chitarra acustica yamaha f310

La YAMAHA offre ai suoi clienti strumenti musicali di altissima qualità e fattura.

Da oltre 100 anni questa società si impegna a creare strumenti di buon livello e perfetti per offrire ai musicisti dei prodotti versatili e dalle sonorità eccellenti.

Le dimensioni di questo articolo sono leggermente inferiori a quelle standard e ciò influisce drasticamente sul suono.

La superficie è realizzata in legno di abete rosso e la tastiera è stata costruita in legno di palissandro, la cassa è realizzata in legno meranti.

Le dimensioni dello strumento sono pari a 89 x 12.1 x 10.9 cm ed il peso è di 2.39 kg.

Questo è uno strumento che si può adattare alle esigenze di musicisti sia di alto e medio livello, sa di principianti che desiderano maneggiare sin da subito uno strumento di qualità.

Il prezzo di questo strumento è più alto se viene confrontato con articoli diretti ai principianti, ciò nonostante non è facile trovare articoli di questa qualità ad un prezzo tanto contenuto.


3. Chitarra acustica Eko Ranger XII VR

chitarra acustica eko ranger xii vr

La EKO è un’azienda italiana che produce articoli di eccezionale qualità ad un prezzo contenuto e competitivo.

Questo articolo in particolare, punta a soddisfare le esigenze dei musicisti più esigenti, che sono alla ricerca di un prodotto di fascia medio-alta ma non intendono spendere una grande somma.

Il manico bolt-on e la selletta regolabile offrono al prodotto caratteristiche tradizionali e tipiche degli strumenti tradizionali.

Le fasce ed il fondo sono realizzati in legno di mogano, mentre il top è stato creato usando del legno di abete.

Il battipenna mantiene la forma originale, ma è stato rivisitato in modo da migliorarne le caratteristiche.

La rifinitura è stata realizzata con un top in gloss lucido e brillante.

Le dimensioni sono di 99.5 x 37.5 x 9 cm ed il peso sfiora i 3 kg.

Questo prodotto è perfetto per essere utilizzato da un musicista di livello avanzato.

Un principiante potrebbe non cogliere tutte le straordinarie caratteristiche che questo articolo può offrire.

Un principiante potrebbe trovare difficile suonare con 12 corde, soprattutto se non ha mai suonato uno strumento con più di 6 corde.

E’ quindi un’ottima opzione per chi già suona e vuole provare a passare a un modello a 12 corde.


4. Chitarra acustica Navarra NV32

chitarra acustica navarra nv32

Quello realizzato dalla NAVARRA è un prodotto indirizzato all’uso di studenti principianti che ancora muovono i primi passi nel mondo della musica.

Questo genere di articolo è perfetto per dare la possibilità agli esordienti di suonare uno strumento di qualità durante i loro primi anni di pratica.

Insieme alla chitarra si riceverà anche una custodia morbida per proteggere il top da eventuali graffi e scalfitture.

La custodia permetterà anche di trasportare lo strumento in totale comodità.

Suonando questo prodotto il principiante sarà in grado di scoprire quali caratteristiche ricercare in un prodotto di qualità.

Le dimensioni di questo articolo sono pari a 100.5 x 40 x 12 cm.

Lo strumento è molto leggero, infatti pesa solo 2.4 kg, in questo modo sarà facile da maneggiare e trasportare anche dai musicisti più piccoli.

Per la cassa ed il fondo è stato scelto il legno di tiglio, per la tastiera il palissandro e per il collo del legno massello.


5. Chitarra acustica Roundback Gear4music

chitarra acustica gear4music

Per il suo prodotto la Gear4Music ha pensato di offrire ai più inesperti un set fornito di tutto il necessario per suonare e conservare al meglio il proprio strumento musicale.

Lo strumento è di ottima qualità e offre prestazioni e suoni eccellenti.

La struttura è stata costruita principalmente in legno di abete per offrire un suono chiaro e definito.

Il profilo sottile fa sì che questo articolo sia perfettamente suonabile anche da chitarristi con mani molto piccole o abituati all’elettrica.

Questa tipologia di strumento si definisce elettroacustica, perché può essere suonato anche collegandolo ad un amplificatore.

Il suono è comunque sufficientemente forte da poter essere utilizzato anche senza l’ausilio di un amplificatore.

All’interno del set sono presenti plettri, corde di ricambio, una custodia con tracolla, un accordatore, un-taglia corde, un sostegno, un panno per la pulizia, e altri accessori ancora.

Questo è il prodotto perfetto per i beginner.


6. Chitarra acustica Fender FA-235E

chitarra acustica fender fa 235e

La FENDER è molto famosa per i suoi strumenti elettrici, ma offre anche prodotti tradizionali dotati di eccellenti caratteristiche.

Il modello FA-235E è perfetto per essere utilizzato da musicisti professionisti o di medio livello, in quanto offre prestazioni che un principiante non saprebbe sfruttare al meglio.

Resta comunque una scelta adatta anche per coloro che hanno appena iniziato a suonare e sanno già con certezza che questo è lo strumento che desiderano suonare.

La chitarra è disponibile in tre colori differenti per poter assecondare meglio i gusti e le preferenze dei vari clienti.

Le dimensioni sono pari a 116.84 x 45.47 x 16.51 cm ed il peso si aggira attorno ai 4.20 kg.

Questo strumento arriverà con un set di corde già montate.

Prima di iniziare a suonare è consigliabile accordarla, perché non è sicuro che le corde abbiano mantenuto l’accordatura durante il trasporto fino a casa.


7.Chitarra acustica Takamine GD11M

chitarra acustica takamine gd11m

La TAKAMINE è un’azienda giapponese con sede a Nakatsugawa, fondata nel 1962 e specializzata nella produzione di strumenti musicali.

I suoi strumenti sono famosi per essere di ottima qualità e per produrre degli ottimi suoni.

Il materiale principalmente utilizzato nella realizzazione di questa chitarra è il legno di mogano, ma la tastiera è stata creata con del legno di palissandro.

Le dimensioni di questo articolo sono di 116.84 x 53.34 x 22.86 cm.

Si tratta di uno strumento molto pesante, infatti il peso complessivo di questo articolo si aggira attorno ai 9 Kg.

È uno strumento capace di generare un suono dal volume molto alto e intenso.

Questo prodotto si adatta molto bene alle esigenze di musicisti di fascia medio-alta, che cercano uno strumento che offra ottime prestazioni durante i live e che sia pesante.

Non è il prodotto più indicato per essere utilizzato da dei principianti in quanto non è molto maneggevole.

Ciò nonostante un principiante potrà comunque acquistare questo articolo se è certo che sia il prodotto adatto alle sue esigenze.


8. Chitarra acustica RayGar

chitarra acustica raygar

La RAYGAR realizza questo articolo di fascia media per poter offrire ai suoi clienti un articolo di qualità eccellente ad un prezzo competitivo.

Si rivela un’ottima scelta anche per tutti quegli aspiranti musicisti che desiderano iniziare i loro studi musicali utilizzando uno strumento di qualità.

Questa opzione si rivela un ottimo modo per risparmiare: infatti il principiante non si vedrà costretto ad acquistare un altro strumento, di livello superiore, dopo pochi mesi di utilizzo.

Insieme allo strumento si riceveranno anche una custodia e altri accessori molto utili per poter iniziare sin da subito a suonare e a procedere con l’ordinaria manutenzione.

Le dimensioni di questo articolo sono pari a 99.5 x 37.5 x 9 cm e il peso si aggira attorno ai 3 kg.

È un prodotto piccolo e comodo, perfetto anche per i musicisti più piccoli.

È disponibile in tre colori differenti; in questo modo sarà possibile scegliere tra la variante che si preferisce.


Anatomia Di Una Chitarra Acustica

chitarra-acustica

Cominciamo a vedere le singole parti che compongono le chitarre acustiche.

Posizionando lo strumento in verticale e partendo dall’alto troviamo:

La Paletta: è una parte piatta dove si trova generalmente il logo del brand.

Le Meccaniche: conosciute anche come tuning heads o tuners. Sono dei piroli a cui si attaccano le corde. Girando le meccaniche le corde vengono tirate o allentate, permettendo così di accordare lo strumento.

Le meccaniche devono essere di qualità tale da garantire una buona tenuta, altrimenti lo strumento continuerà a scordarsi.

Il Capotasto: posizionato tra la fine della paletta e l’inizio del manico, serve a tenere le corde sollevate.

Il Manico: talvolta detto anche collo, è la parte stretta e lunga, sulla quale troviamo la tastiera.

Il Corpo (o Body): è la parte più grande dello strumento e può avere diverse forme e diversi tipi di buche in base al modello.

Su di esso troviamo anche il ponte, dove viene fissata l’altra estremità delle corde.

Troviamo anche il battipenna, ovvero una piccola copertura che serve a proteggere il corpo da eventuali colpi del plettro, che potrebbero rovinare la finitura.

Il corpo presenta la parte frontale (top), quella posteriore (fondo) e le fasce laterali.

Legni Utilizzati E Suoni

La scelta del legno è importantissima!

Non solo per la robustezza, ma soprattutto per il suono.

Per costruire lo strumento vengono utilizzati diversi legni per le varie parti e proprio questo mix provvede ad offrire diversi tipi di sonorità, che possono essere più o meno apprezzate dai diversi tipi di musicisti.

Generi diversi, stili diversi e anche ovviamente i gusti personali possono influenzare molto la scelta tra un legno o all’altro.

Secondo i liutai è il legno scelto per il top quello che incide maggiormente sulla sonorità finale.

In ordine di “influenza” abbiamo quindi il top, seguito da retro, fasce e manico.

Legni usati per le altre parti, come la tastiera, il ponte, … possono influenzare il risultato finale ed essere scelti per amplificare o limitare gli effetti degli altri legni utilizzati per le altre parti.

Ovviamente non sono solo i legni ad essere responsabili del suono!

Importanti e influenti sono anche il design, la qualità della costruzione e di ogni singola parte.

Vediamo allora i principali legni usati per costruire le chitarre acustiche.

Abete rosso

E’ un materiale standard per il top. La specie di abete rosso più usata è il Sitka.

E’ molto rigido ma leggero, vibrante, dal timbro chiaro, pieno e con medie brillanti.

Ha un’ottima velocità di risposta grazie alla sua grana uniforme.

Cedro

E’ una comune alternativa all’abete.

Il suono è in questo caso più rotondo, caldo e morbido.

Altra caratteristica del cedro è la sua tendenza a non modificarsi con il passare del tempo, mentre con l’abete possiamo assistere a un miglioramento progressivo del suono.

Palissandro

Usato principalmente per fondo e fasce, è molto costoso e pregiato, robusto e dal timbro caldo e rotondo.

Offre anche un elevato sustain e solitamente viene utilizzato nella versione brasiliana, più pregiata.

Altra variante è il palissandro indiano, meno pregiato perché più facile da reperire, ma dalla timbrica altrettanto valida.

Ha una maggiore porosità, striature meno evidenti ed è di colore più scuro.

Mogano

Più leggero e più economico del palissandro, ha un colore rossastro venato.

Fondo e fasce in mogano offrono generalmente un sound più dolce e medioso rispetto al palissandro.

Acero

Usatissimo nella realizzazione di strumenti elettrici, viene talvolta usato anche per le chitarre, specialmente per fondo e fasce.

L’acero esalta le alte frequenze e viene quindi spesso scelto per bilanciare chitarre che tendono ad avere basse frequenze.

Ad esempio?

Le jumbo, ovvero quelle di dimensioni maggiori rispetto alle chitarre normali.

Dall’acero va apprezzata molto l’estetica!

Dovrei Scegliere Una Chitarra Acustica O Un’Elettroacustica

La decisione è importantissima, per questo è meglio avere le idee ben chiare prima di procedere all’acquisto.

Un’elettroacustica ha una specie di pick-up elettronico, che ti permette di collegarti direttamente a un amplificatore o a un sistema audio.

Con un’acustica semplice, durante i live, potrai comunque utilizzare un microfono per riprendere il tuo strumento.

Vantaggi e svantaggi?

Con un collegamento diretto sarai sicuramente più comodo ed eviterai tutti gli eventuali problemi di un microfono esterno, come rumori ambientali e larsen.

Il collegamento deve però essere di qualità, o il suono registrato o amplificato potrebbe essere peggiore di quello offerto da una versione acustica microfonata.

|Le prime chitarre acustiche risalgono al XIII secolo: erano più piccole e corte, e avevano solo 4 corde.

Tipologie Del Corpo (Body) Di Una Chitarra Acustica

Questo argomento è molto vasto, ma cerchiamo di semplificarlo il più possibile!

Nel corso dei secoli ci sono state varie modifiche, ma la più importante è quella degli anni ‘20.

Cosa è successo?

In quel periodo si iniziarono a produrre chitarre su cui potessero essere utilizzate le stringhe in acciaio al posto di quelle in budello.

La Martin, attualmente ancora una delle marche di chitarre più famose, iniziò a produrre modelli di varie dimensioni e a distinguerli tramite dei codici numerici.

I modelli a 12 tasti avevano un corpo più piccolo ed erano codificate come 0, 1 e 2.

I modelli a 14 tasti includevano i modelli 00 e 000.

Lo 000 è amato dai musicisti che prediligono suoni brillanti e puliti senza rinunciare a uno strumento di dimensioni standard.

Martin pensò anche a coloro che volevano sonorità più corpose e ricche di bassi, ideando i modelli “dreadnought”.

Vediamo quindi i tipi di body:

Le acustiche standard: con la tipica forma di un “8”, che hanno bassi contenuti e alte squillanti e sono ritenute l’ideale per i solisti.

Le acustiche dreadnought: hanno una cassa armonica bombata nella parte inferiore, proprio per offrire bassi caldi e corposi, ottimi per l’accompagnamento.

Le acustiche jumbo: la parte inferiore della cassa di risonanza è ancora più grande, bombata rotonda.

I bassi sono baritonali e ottimi per una funzione di accompagnamento.

Da non dimenticare i modelli a 12 corde! Ma per iniziare meglio partire con una standard.

Fattori Da Considerare Nell’Acquisto Di Una Chitarra Acustica

Anatomia-Di-Una-Chitarra-Acustica

Dopo aver dedicato gran parte dell’articolo ai legni e alle forme del corpo, vediamo tutte le altre caratteristiche da considerare per scegliere l’acustica perfetta.

Stile del corpo

Abbiamo appena visto come lo stile del corpo possa essere decisivo per il suono.

Un modello standard andrà sicuramente benissimo, ma se ami particolarmente i suoni corposi o prevedi di suonare principalmente come accompagnamento, allora potresti dare un’occhiata e valutare anche jumbo o dreadnought.

Se ti è possibile recarti in un negozio di strumenti musicali abbastanza fornito potrai testare con mano i diversi modelli e capire quale ti piace di più, sia come suono che come comodità.

In caso contrario, i brand che si affidano anche alla vendita online o vari acquirenti e appassionati, offrono numerosi video dimostrativi, dove potrai ascoltare le differenze tra i vari modelli.

Oltre alla tipologia del corpo possiamo trovare anche modelli con design a spalla mancante (single cutaway) e anche con entrambe le spalle mancanti (double cutaway).

Queste scelte rendono più semplice accedere ai tasti superiori.

Elettronica

Se parliamo di un’elettroacustica occorre fare molta attenzione anche all’elettronica.

Pick up e preamplificatori integrati possono essere utili per chi deve suonare in grandi ambienti e deve amplificare lo strumento, ma anche per chi vuole collegarsi direttamente alla propria scheda audio e registrare in linea direttamente con la propria DAW.

I preamplificatori possono essere situati in un foro sul lato dello strumento, oppure all’interno della buca. Alcuni modelli li presentano entrambi, altri combinano preamplificatore, pick-up, microfono, piezoelettrici, intonatori ed eq.

Manico

Il tipo di manico andrebbe scelto basandosi sulla dimensione della propria mano.

Un manico stretto può risultare più agevole per chi ha le mani minute, mentre chi ha delle mani grandi dovrebbe preferire manici più larghi, in modo da potersi muovere su uno spazio più ampio.

I manici delle acustiche sono indicati con la dicitura 12 o 14 tasti.

Questi numeri indicano i tasti liberi dal corpo, non quelli effettivamente presenti.

Accordatura e meccaniche

Un buon modello deve mantenere l’accordatura.

Uno strumento che non riesce a rimanere intonato è decisamente inutile, “insuonabile”.

E’ normale dover provvedere all’accordatura, ma se non riesci nemmeno ad affrontare una lezione intera, una sessione di prove o un’esibizione la questione diventa molto antipatica.

Le meccaniche possono essere aperte o chiuse.

Quelle chiuse offrono maggiore resistenza alla ruggine e ai corrosivi.

Legno

Abbiamo già visto nel dettaglio le principali tipologie di legni utilizzati per la costruzione delle chitarre acustiche.

Ovviamente in commercio potrai trovare molte altre alternative, soprattutto se si parla di strumenti low cost, che per poter garantire un prezzo abbordabile devono per forza trovare materiali alternativi.

Solo leggendo i materiali e le loro caratteristiche non potrai farti un’idea reale del timbro, quindi ti consigliamo di investire qualche minuto nella ricerca di video dimostrativi dei modelli che più ti piacciono per individuare quello più adatto ai tuoi gusti.

Altra caratteristica importante è la dicitura laminato o massello.

I legni laminati sono infatti composti da più strati di legno incollati tra loro in modo incrociato, mentre i legni massello sono un unico blocco dello stesso pezzo di legno.

Il massello è più leggero ed elastico e offre una migliore propagazione del suono.

Accordatore

Alcuni modelli elettroacustici hanno un accordatore integrato.

Ovviamente è sufficiente usare un accordatore esterno adatto alle chitarre e, chi già suona ad esempio le chitarre elettriche, potrebbe anche già averne uno.

Il costo degli accordatori è molto esiguo, quindi non inciderà più di tanto sul tuo budget.

Ponte e tastiera

Abbiamo già visto come i materiali utilizzati per queste parti non siano fondamentali per la sonorità.

Possono sì influire, ma non definire.

Finish

Il finish può influenzare il modo in cui il legno vibra.

Questa scelta viene fatta da liutai professionisti e … non ti resta che fidarti di loro.

Design

Di certo non è fondamentale, ma a chi non piace anche l’estetica?

Sul mercato troviamo alternative che sapranno accontentare tutti i gusti!

Troviamo infatti modelli lucidi, opachi, in colore naturale e con varie venature del legno, con tinte vivaci, con effetti bruciato.

L’effetto bruciato (burst) è uno dei più apprezzati.

Cos’è?

Troviamo una sfumatura dal centro del corpo verso l’esterno, che passa dal colore base (solitamente giallo, arancione o rosso) a un marrone scuro/nero.

Curiosità

La chitarra più lunga del mondo misura ben 13 metri, mentre quella più piccola misura solo 10 micron.

All’inizio la chitarra aveva solo 4 corde. La quinta è stata introdotta intorno al 1500, mentre la sesta solo nell’800.

E’ difficile imparare a suonare la chitarra acustica?

Per i principianti può essere difficile iniziare a suonare su questa tipologia e, spesso, si consiglia di iniziare con una chitarra classica.

Se lo studente fatica potrebbe infatti demotivarsi e rinunciare alla meravigliosa esperienza di apprendimento.

Quanto costa una chitarra acustica?

Il mercato offre modelli di diversi prezzi: una chitarra per principianti a basso prezzo può aggirarsi tra i 100 e i 300 euro, mentre un prodotto di marca famosa e di maggiore qualità può arrivare anche a 4000 euro.

E’ difficile passare dalla chitarra elettrica all’acustica?

E’ sicuramente più semplice imparare la chitarra acustica se si suonano già altri tipi di chitarre!

Infatti le posizioni degli accordi sono le stesse.

La corda è in questo caso più rigida, ma è solo questione di abitudine.

Conclusioni

Bene! Siamo arrivati alla fine!

Ora dovresti sapere tutto ciò che ti serve per trovare la chitarra per te!

Non ti resta che decidere dove comprarla!

Lascia un commento