Le migliori chitarre elettroacustiche

Vuoi iniziare a suonare una chitarra acustica elettrificata?

Inizi da zero e non sai la differenza tra un modello acustico e uno elettroacustico e vuoi conoscerne le differenze per valutare quale scegliere?

Oppure suoni già l’acustica e vuoi passare a un modello che possa essere amplificato con un semplice cavo?

Nel nostro articolo vedremo innanzitutto le differenze tra modelli acustici ed elettroacustici, in modo da farti capire quale possa essere la scelta più adatta a te.

Se non esiste un prodotto migliore in assoluto, di certo ne esiste uno più adatto ad ogni utilizzatore!

Scopri con noi come scegliere la migliore chitarra elettroacustica in base alle tue necessità!

Qual è la migliore chitarra elettroacustica?

I modelli elettroacustici hanno un vantaggio in più, ovvero quello di permettere un collegamento diretto con un sistema di amplificazione o con una scheda audio per effettuare registrazioni su computer.

Amplificare l’acustica con un microfono esterno è possibile, ma spesso scomodo e fonte di problemi tecnici.

Se desideri suonare live dovresti quindi valutare l’acquisto di un’elettroacustica.

In questo caso non solo la chitarra dovrà avere un suono di qualità, ma anche avere un sistema di elettrificazione che offra un suono altrettanto buono.

Tra i vari modelli ne troviamo di più o meno semplici, alcuni con funzionalità aggiuntive come un eq e un accordatore integrato.

1. Chitarra elettroacustica FENDER SA-105CE Finitura Lucida

chitarra elettroacustica fender sa 105ce

La FENDER è tra i più famosi costruttori di chitarre sul mercato.

Venne fondata nel 1946 da Leo Fender, famoso liutaio statunitense che rivoluzionò il mondo della musica moderna e contemporanea.

La sede principale dell’azienda si trova a Scottsdale, una cittadina situata in Florida, mentre i principali siti di produzione si trovano in Cina, in Corea, in Giappone, in Messico e in California.

Questo modello è stato realizzato per offrire un ottimo prodotto ai principianti che si stanno avvicinando per la prima volta al mondo delle elettroacustiche.

È disponibile in tre colori diversi: nero, legno chiaro e legno bruciato.

Le dimensioni sono di 111 x 42,8 x 15,4 e il peso è di circa 3 Kg.

I legni scelti per la realizzazione di questo modello sono il mogano per il corpo e l’acero per il collo.

Questo articolo monta 6 corde, in questo modo i principianti potranno utilizzare uno strumento standard e non complesso come i modelli a 12 corde.

Sebbene non si tratti di un modello particolarmente impegnativo offre ottime prestazioni e per questo il suo acquisto potrebbe venire preso in considerazione anche da musicisti più esperti.

I suoni prodotti sono di ottima qualità e le prestazioni offerte sono di ottimo livello.

Il rapporto qualità prezzo è eccellente, sopratutto se rapportato rapportato con altri articoli della stessa tipologia di altra marca.


2. Chitarra elettroacustica YAMAHA APX600 VW Vintage

chitarra elettroacustica yamaha apx600 vw vintage

La YAMAHA è un’azienda che da oltre un secolo si occupa della realizzazione di prodotti musicali.

La sua fondazione risale al 1887 ad Hamamatsu, una città situata nella prefettura di Shizuoka.

Questo modello possiede un design molto sottile, in modo da poter essere maneggiato con estrema facilità anche dai musicisti più inesperti.

La lunghezza della scala è pari a 63,5 cm, mentre le dimensioni totali sono di 107,19 x 12,7 x 50,04 cm ed il peso si aggira attorno ai 3 kg.

Il colore è bianco vintage e il pick up permette un’ottima comunicazione tra strumento e amplificatore.

Monta 6 corde per essere facilmente utilizzata anche dai musicisti che non sanno utilizzare 12 corde.

Questa elettroacustica è adatta per essere utilizzata da musicisti che sono alla ricerca di un articolo che offra delle ottime prestazioni, magari chitarristi di elettrica che vogliono passare ad un’acustica e non necessitano quindi di passare prima per un modello destinato ai principianti alle prime armi.

Si rivela perfetta anche per essere utilizzata da dei principianti perché facile da maneggiare.

Il suono che produce è di ottima qualità, quindi è l’ideale per venire acquistata dai musicisti più esigenti.


3. Chitarra elettroacustica YAMAHA APX600 NA Thin Body

chitarra elettroacustica yamaha apx600 na thin

Al tempo l’azienda YAMAHA si chiamava Nippon Gakki Company e si impegnava a costruire pianoforti e organi a canne.

Oggi è un brand famoso per svariati tipi di produzioni, ma non ha smesso la sua produzione in ambito musicale.

Per venire incontro alle esigenze dei principianti la YAMAHA propone sul mercato un’altra alternativa di ottima qualità, simile alla precedente ma più economica.

In questo caso abbiamo un colore naturale, con tastiera in palissandro e top in abete, mentre corpo e manico sono in Nato.

Si tratta sempre di un modello con corpo sottile, ottimo per i principianti che hanno ancora poca manualità.

Il corpo è di tipo cutaway (a spalla mancante), la scala è lunga di 25”e la spaziatura tra le corde è inferiore proprio per agevolare la manualità.

Il sistema di pickup Stage offre un migliore suono nel mix.

Per quanto riguarda dimensioni e peso i valori sono rispettivamente di 107,19 x 12,7 x 50,04 cm e di 3 kg circa.

Sono necessarie 2 batterie di tipo AA.

Si consiglia di comprare una custodia protettiva al fine di proteggere lo strumento durante il trasporto o nei momenti di non utilizzo, al fine di evitare danni da umidità e polvere.


4. Chitarra elettroacustica EPIPHONE EEJ2VSGH1 EJ-200SCE

chitarra elettroacustica epiphone ej 200sce

Questo modello prodotto dalla EPIPHONE è un articolo dotato di ottime caratteristiche e che si adatta sia alle esigenze dei principianti, sia a quelle di musicisti più esperti.

EPIPHONE è un’azienda statunitense, fondata nel 1923 a Nashville.

Da allora si è specializzata sempre di più nella produzione di strumenti musicali di alta qualità.

Il rapporto qualità/prezzo è eccellente e questa elettroacustica offre prestazioni ideali per poter essere utilizzata in concerti live.

Per realizzare il corpo ed il collo è stato utilizzato del legno di acero, mentre per il top è stato utilizzato del legno di abete rosso; la tastiera è realizzata in legno palissandro.

Le dimensioni del prodotto sono di 110,49 x 52,83 x 16 cm e il peso si aggira attorno ai 5,44 kg.

Lo strumento è realizzato in due tonalità differenti: nero e legno bruciato.

Il battipenna è rifinito con decorazioni floreali e astratte.

Questo strumento monta 6 corde metalliche di ottima qualità, ma in caso di necessità è consigliabile acquistarne almeno un pacchetto di scorta.

È un articolo ideale sia per i principianti, che si sono avvicinati da poco allo studio di uno strumento musicale, sia per i professionisti che hanno bisogno di un modello da utilizzare durante i concerti dal vivo.


5. Chitarra elettroacustica LINDO GITARREN LDG-BS Con Preamplificatore

chitarra elettroacustica lindo ldg-bs

La LINDO GITARREN è un’azienda che ha avuto origine del Regno Unito e che presenta una vasta scelta di chitarre differenti, offrendo ai vari clienti molti prodotti tra i quali scegliere.

Questa società realizza strumenti adatti per essere utilizzati sia da principianti che da professionisti.

Questo articolo in particolare è perfetto per essere utilizzato dai principianti che desiderano iniziare a suonare una chitarra di questo tipo.
Questo modello viene fornito con preamplificatore, accordatore digitale, uscite XLR e custodia.

Le output permettono di poter collegare lo strumento a molti accessori, come apparecchiature di registrazione e PA.

Nella confezione è inclusa una chiave a brugola per regolare il truss rod.

Le dimensioni del prodotto sono pari a 106,8 x 47 x 15,8 cm e il peso è di 3,82 kg.

Per il fondo è stato utilizzato del legno di tiglio, per il corpo l’abete e per la tastiera il palissandro.

È disponibile in due colori: blu con fantasia e nera.

Nell’acquisto è inclusa anche una custodia in tela morbida per facilitare lo spostamento della chitarra.


6. Chitarra elettroacustica GEAR4MUSIC Rb-120bk Roundback

chitarra elettroacustica gear4music roundback

Questo modello prodotto dalla GEAR4MUSIC offre ai principianti un prodotto pratico, comodo, versatile e con un prezzo interessante.

Incluso nell’acquisto c’è un preamplificatore per permettere ai pickup di poter offrire delle prestazioni eccezionali e di alta qualità.

Le 6 corde metalliche sono di ottima fattura e permettono eccezionali prestazioni.

Ovviamente non esistono corde eterne, quindi sarà necessario acquistare un pacchetto di corde di scorta da poter utilizzare in caso di necessità.

Con questo prodotto lo studente principiante potrà prendere confidenza con questa tecnologia e imparare ad utilizzare i principali apparecchi ad un basso prezzo e conveniente.

Per realizzare il corpo è stato utilizzato del legno di abete per il top e l’ABS per il fondo, la tastiera è in palissandro e il manico in mogano.

Il corpo è molto sottile e facilmente maneggevole da tutti i musicisti.

È un articolo perfetto per poter realizzare degli ottimi concerti live e delle registrazioni in studio di ottima qualità.

Per chi vuole iniziare a prendere confidenza con un modello elettroacustico, ma non ha una grande disponibilità economica o non è sicuro che sia la scelta più adatta a suo stile, questa è un’ottima opzione.


7. Chitarra elettroacustica TIGER ACG4

chitarra elettroacustica tiger acg4

Per offrire ai musicisti più inesperti un prodotto adatto per imparare a prendere confidenza con i vari dispositivi e accessori necessari per mantenere lo strumento, la GEAR4MUSIC realizza questo prodotto.

Nel set sono incluse la chitarra, una custodia e delle corde di ricambio.

Non sono invece inclusi accordatore, preamplificatore e amplificatore, quindi se si desidera utilizzare lo strumento con uno di questi dispositivi sarà necessario acquistarli separatamente.

Per la realizzazione di questo articolo è stato utilizzato il legno di tiglio per creare il fondo e il corpo, per la parte superiore è stato scelto il legno di abete, mentre per la tastiera è stato utilizzato il palissandro.

E’ un articolo maneggevole: le dimensioni sono pari a 103,99 x 14 x 45,49 cm e il peso si aggira attorno ai 3,08 kg.

L’articolo è disponibile in varie colorazioni, e i musicisti potranno sbizzarrirsi nella scelta tra le colorazioni più classiche e anche alcune insolite e originali.

La custodia che si riceverà assieme allo strumento permette di trasportarlo con estrema comodità ed evita che possa danneggiarsi e rovinarsi.


Cos’è una chitarra elettroacustica?

chitarra-elettroacustica

Con l’aumento di popolarità delle chitarre acustiche, molto utilizzate nelle band più popolari, cominciò a moltiplicarsi il numero dei musicisti volevano usare uno di questi strumenti nelle loro band e nei loro gruppi.

Nacque la necessità di trovare il modo per amplificare il suono di questi strumenti senza alterarlo, per permettere ai chitarristi di suonare senza essere sovrastati dagli altri strumenti.

Realizzare strumenti più grandi in modo da aumentare il suono prodotto dallo strumento non era un’opzione, in quanto il suono sarebbe variato eccessivamente.

In seguito a varie sperimentazioni fu possibile creare i primi pickup, che permisero la realizzazione dei primi strumenti elettrici ed elettroacustici.

Alla fine fu possibile realizzare uno strumento capace di amplificare sufficientemente il suono senza mutarlo e senza distorcerlo, rendendo possibili concerti live di alta qualità.

A volte le persone usano l’elettroacustica e semi-acustica come termini intercambiabili, ma in realtà c’è una grande differenza tra i due.

I modelli semi-acustici sono chitarre elettriche a corpo cavo, che possono essere suonate acusticamente, mentre le chitarre elettroacustiche sono chitarre acustiche che possono essere collegate a un amplificatore.

Per essere più precisi, gli strumenti elettroacustici sono degli strumenti classici con corde d’acciaio e con un pickup vicino alla buca o sotto la sella.

Grazie al pickup è possibile collegare la chitarra a un amplificatore, o direttamente ad un mixer; è anche possibile suonarla senza collegarla alla corrente elettrica, come se fosse un’acustica.

Corpi Differenti

A prima vista non c’è differenza tra un’acustica e un’elettroacustica.

La differenza principale è nel pickup, che si può trovare sul lato inferiore o vicino al ponte.

I modelli elettroacustici avranno anche un controllo EQ, che sarà possibile trovare sulla spalla dello strumento.

L’EQ è necessario per per regolare il suono prodotto dallo strumento.

Naturalmente sul corpo dello strumento si troverà anche un ingresso jack in modo da poter collegare un cavo allo strumento e all’amplificatore o ad un mixer.

Le chitarre con corde d’acciaio sono più adatte per suonare il folk e il pop.

Sonorità differenti si possono ottenere montando corde differenti.

Esistono molti modi per alterare il suono di uno strumento per ottenere le sonorità desiderate.

Tipi Di Pickup

I pickup sono essenziali per amplificare il suono acustico.

I pickup per chitarra elettroacustica sono diversi dai pickup per chitarra elettrica, sebbene ci siano alcuni modelli di elettroacustica dotati degli stessi pickup che solitamente vengono utilizzati per le elettriche.

I pickup sono dei componenti molto importanti nel funzionamento di uno strumento.

Il loro compito consiste nell’intercettare il suono e successivamente inviarlo all’amplificatore o al mixer, ecc…

I pickup rendono possibile anche il collegamento con vari effetti, in modo da poter modificare il suono dello strumento in vari modi e dare vita a varie sonorità differenti.

Esistono varie tipologie di pickup e ciascuna di esse offre prestazioni molto differenti tra di loro.

Ciò che distingue le varie tipologie di pickup è il modo con cui essi intercettano il suono prodotto dalle corde dello strumento.

Questi componenti sono essenziali ed è importante che siano di ottima qualità per offrire allo strumento delle buone prestazioni.

Microfono

Un primo passo logico (e ancora usato molto spesso da coloro che desiderano amplificare il suono del proprio strumento) consiste nel posizionare un microfono per strumenti davanti alla buca.

Questo è il modo migliore per ottenere un suono più naturale, perché non esclude i riverberi della stanza in cui si suona.

Uno svantaggio è che limita molto la libertà dei movimenti; non sarà possibile muoversi sul palco ne spostare troppo lo strumento, poiché ogni movimento cambierebbe il volume dell’esecuzione.

Fortunatamente c’è un opzione da tenere in considerazione se si desidera aumentare il suono della propria acustica.

Esistono dei piccoli microfoni, da applicare sul corpo della chitarra, che raccolgono il suono dello strumento e lo trasmettono all’amplificatore.

Ovviamente anche questo metodo ha degli svantaggi.

Uno dei peggiori inconvenienti principali consiste nel fatto che è possibile creare un loop di feedback se ci si avvicina troppo all’amplificatore.

Un altro effetto collaterale consiste nel crosstalk, ossia l’effetto che si ottiene quando il pickup riceve suoni diversi da quelli della chitarra.

Pickup Piezoelettrici

une-chitarra-elettroacustica

Un modo meno costoso dei microfoni per amplificare lo strumento ed evitare sia effetti si feedback e crosstalk, è quello di affidarsi all’utilizzo di un pickup piezoelettrico.

Questo pickup funziona con la pressione.

Quando il pickup avverte un cambiamento nella pressione invia un segnale elettrico all’amplificatore, che lo trasforma in un segnale audio e lo trasmette amplificandone il volume.

Questo segnale può essere convertito in onde sonore.

Si considera la pressione esercitata dalle corde sul pickup, per questo motivo il pickup viene montato sotto la sella del ponte o sul lato inferiore dello strumento, dove le vibrazioni sono più forti.

Il vantaggio di un pickup piezoelettrico è che non ci saranno problemi con feedback o crosstalk.

Per questa ragione la maggior parte delle chitarre elettroacustiche montano un pickup piezoelettrico.

Il suono amplificato è un po’ più debole rispetto a quello che si otterrebbe utilizzando un microfono.

Per ottenere un suono più forte è possibile munirsi di un preamplificatore, in questo modo si otterrà un suono forte e chiaro.

Il lato migliore di questa tipologia di pickup consiste nel suono incredibilmente chiaro e pulito.

Pickup Magnetici

I pick up magnetici sono i più utilizzati e i più conosciuti dai musicisti.

Questi pick up sono composti da uno o da un certo numero di magneti.

I magneti sono realizzati avvolgendo un filo di rame a spirale per generare un piccolo campo magnetico.

Le vibrazioni causate movimentando le corde dello strumento alterano il campo magnetico prodotto dal filo di rame e ciò produce una corrente elettrica convertita in un segnale sonoro dall’amplificatore.

I pickup magnetici si possono suddividere in due tipologie ben distinte: i single coil e gli humbucker.

I single coil si distinguono per perché riescono a produrre un suono chiaro e limpido.

Questi pickup sono però molto sensibili a tutte le interferenze elettriche e per questa ragione producono un brusio continuo, conosciuto con il termine “hum”.

I pick up humbucker furono inventati proprio per trovare una soluzione all’”hum” e permettere quindi all’amplificatore di tramettere un suono limpido e pulito.

Sono costituiti da due fili di rame che annullano qualsiasi tipo di interferenza e di brusio.

Generano però un suono differente da quello prodotto dai single coil, più caldo e meno brillante.

I pick up magnetici possono essere suddivisi in attivi e passivi.

I pick up passivi sono molto comuni e si possono distinguere dagli attivi perchè non necessitano di un’alimentazione elettrica supplementare.

Essi producono dei suoni più delicati e risultano essere molto più versatili rispetto ai pickup attivi.

I pickup attivi hanno bisogno di una batteria da 9 Volt.

La batteria permette il corretto funzionamento del preamplificatore incorporato: consente a questi pick up dare origine ad un suono di maggior qualità.

Combinazione

Per ottenere un suono il più naturale possibile, spesso vengono utilizzati in combinazione sia un pickup piezolettrico che un microfono.

Il microfono deve essere impostato in modo che il suono possa essere amplificato senza produrre feedback e mantenere il suono dello strumento il più naturale possibile.

Una manopola di miscelazione è necessaria per regolare il bilanciamento tra i due apparecchi e creare il suono che si desidera.

Preamplificatore

Tutti questi pickup possono essere un’ottima soluzione per amplificare il suono dello strumento, ma senza un preamplificatore non offriranno delle ottime prestazioni.

Un preamplificatore è responsabile dell’aumento del segnale elettrico ricevuto dai pickup, in modo che vengano trasmessi e riprodotti al volume giusto.

I pickup Piezoelettrici hanno un’ampia gamma di frequenze, il che significa che anche le onde sonore provenienti dalle corde sono ingenti e possono causare un overdrive nel suono.

Tuttavia, ci sono molti preamplificatori diversi che possono risolvere questo problema.

Pulsanti Sul Preamplificatore

Il preamplificatore, di solito, si presenta sotto forma di una piccola scatola montata sulla spalla o sul corpo dello strumento.

Sulla superficie presenterà un certo numero di pulsanti, manopole e cursori, per controllare le funzioni specifiche dell’apparecchio.

I controlli più comuni servono per regolare volume e tono.

Nei dispositivi più semplici sarà possibile configurare solo i bassi e gli acuti, ma è possibile entrare in possesso anche di dispositivi che rendono possibile la regolazione di bassi, medio-bassi, medi, medio-alti e alti.

Un altro pratico dispositivo che molti apparecchi hanno integrato è l’accordatore.

Con l’aiuto di un piccolo schermo integrato con luci LED sarà possibile accordare lo strumento rapidamente, facilmente e senza la necessità di altri dispositivi.

Si Può Suonare La Chitarra Elettroacustica Senza Collegarla Alla Corrente Elettrica?

Non è necessario collegarla ad un amplificatore per poterla utilizzare. Al contrario di come succede quando si utilizza un’elettrica, che se non collegata ad un amplificatore produce un suono di volume insufficiente, con questo strumento si otterranno degli ottimi suoni. In effetti, se scollegato dalla fonte elettrica, lo strumento produrrà lo stesso suono che si otterrebbe suonando un’acustica.

Le Chitarre Elettroacustiche Sono Una Buona Alternativa?

Dipende dalla necessità del musicista. È un’ottima scelta per chi desidera suonare molti generi musicali differenti. Offre ottime prestazioni per chi desidera suonare l’acustica in una band perché permette di amplificare il suono dello strumento senza alterarlo e senza andare incontro alle problematiche e le limitazioni portate dall’utilizzo di un microfono esterno.

Con una spesa iniziale solo leggermente più alta rispetto a quella necessaria per acquistare un’acustica si potranno evitare molte problematiche legate all’amplificazione del suono. Questi strumenti permettono anche di collegare lo strumento ad un mixer o a una scheda audio per rendere più facile le registrazioni.

La Chitarra Elettroacustica Va Bene Per Essere Utilizzata Dai Principianti?

Se si intende suonare l’acustica è indifferente acquistare un modello tradizionale o uno elettroacustico. Se il principiante pensa di utilizzare lo strumento con una band di amici o di registrarsi a casa, meglio puntare direttamente su un elettroacustica.

Spesso i principianti iniziano con strumenti low cost perché devono ancora appurare il loro reale interesse per lo strumento, ma se si hanno già le idee chiare o se già si suonano altri strumenti si può osare e pensare già al futuro.

Qual È La Differenza Tra Chitarra Acustica Ed Elettroacustica?

La differenza principale consiste nel fatto che nelle acustiche manca la possibilità di collegarle a un sistema esterno di amplificazione. Nel momento in cui insorge la necessità di suonare in pubblico e in concerti live è indispensabile trovare un modo per amplificare il suono prodotto da uno strumento.

Se si possiede un’acustica sarebbe necessario munirsi di microfono per amplificare sufficiente il suono dello strumento. L’utilizzo di microfoni comporta varie problematiche che potrebbero essere evitate utilizzando un modello dotato dei pickup necessari per ottenere dei suoni di ottima qualità.

Conclusioni

Ora dovrebbe esserti chiaro come valutare le differenze tra i vari modelli presenti in commercio, soprattutto per quanto riguarda i pick up.

Ricorda di valutare attentamente le caratteristiche descrittive e di investire qualche minuto in una ricerca per verificare le opinioni degli acquirenti e per cercare qualche video recensione che potrà darti una buona idea dell’audio.

Non è necessario avere un modello in legno massello o quello suonato dal tuo chitarrista preferito per avere dei risultati soddisfacenti.

Oggi esistono fortunatamente delle alternative adatte ai principianti che offrono una qualità più che sufficiente per iniziare.

Lascia un commento