Le 7 migliori consolle DJ – Classifica 2020

Ti piace la musica house, dance e tutto ciò che abbia un ritmo sostenuto? Hai sempre sognato di essere tu alla consolle in discoteca, per mettere finalmente dell’ottima musica? Sei capitato nel posto giusto!

Per essere un DJ, la prima cosa che devi capire è quale sia la migliore consolle DJ per te: lo strumento di lavoro è la cosa più importante in assoluto.

Cerchiamo ora di capire qualcosa di più sulle consolle DJ!

Qual è la migliore consolle DJ?

Esistono tantissimi tipi di consolle DJ e molto spesso può risultare impegnativo districarsi tra tutti i vari modelli e le marche per capire quale sia la migliore consolle DJ.

Ci sono quelle che necessitano del laptop per funzionare, quelle compatibili con i tablet e delle consolle per DJ stand-alone. Ancora, ne esistono a due canali così come a quattro, con scheda audio integrata o meno.

Insomma: capire quale scegliere può costituire un bel problema.

È per questo che abbiamo deciso di fornirti la nostra recensione delle migliori consolle DJ, così da orientare la tua scelta verso il controller perfetto e sapere anche dove comprarlo!

Ecco la nostra lista delle 7 migliori consolle DJ presenti sul mercato:

1. Migliore consolle DJ Gemini CDM-4000

Consolle DJ Gemini CDM-4000

Iniziamo la nostra lista con un prodotto di qualità davvero alta: si tratta della consolle DJ CDM-4000 della Gemini, un prodotto che secondo noi può soddisfare anche i DJ più esperti, nonostante sia ottima anche per chi vuole imparare a mixare e scratchare.

Ma quali sono i punti di forza di questo dispositivo?

  • Lettore CD Audio, CD-mp3, e riproduzione di wav e mp3 tramite porta USB o scheda di memoria.
  • Doppio display retroilluminato, per una perfetta visione anche al buio.
  • Infinità di effetti regolabili, come il pitch, l’equalizzazione a 2 bande, controllo gain.
  • Possibilità di fare lo scratch, grazie ai due piatti girevoli.
  • Jack per cuffie, per un controllo ottimale del cue/mix che dona un missaggio perfetto.
  • Doppia uscita stereo master

Perfetta sia per esercitarsi che per le tue performance nei club, questa consolle DJ della Gemini offre tutte le funzioni di cui hai bisogno ad un ottimo rapporto qualità prezzo.


2. Consolle DJ Traktor Kontrol S2 – Native Instruments

Consolle DJ Traktor Kontrol S2 Native Instruments

Questa consolle DJ è stata progettata per essere compatibile al massimo con il software per DJ della Native Instruments Traktor Pro 3, che viene anche fornito nella versione completa con l’acquisto.

Il controller DJ offre un tappeto di funzioni base davvero buono, senza contare tutti i controlli speciali da integrare a Traktor.

Diamo un’occhiata più da vicino alle sue caratteristiche principali:

  • Tutto l’occorrente per mixare, in un unico hardware.
  • Effetti professionali come delay, reverb ed EQ.
  • Funzione di loop editing.
  • 16 pad, per far suonare i tuoi loop come fossero veri e propri strumenti musicali.
  • Porta USB per importare i tuoi mp3.
  • Integrazione con il software PC Traktor PRO 3, la cui versione completa è inclusa nel prezzo.
  • Piatti sensibili al tocco, per riavvolgere, velocizzare, scratchare.

Il rapporto qualità prezzo è davvero alto, per una consolle DJ che ha tutto ciò che si possa desiderare. A patto che la usi con Traktor!


3. Consolle DJ Pioneer DDJ-200 con integrazione Spotify

Consolle DJ Pioneer DDJ-200

Qui siamo sull’entry level, con un prodotto che, a dispetto del prezzo molto contenuto, è a nostra opinione più che valido: si tratta della consolle DJ Pioneer DDJ-200.

Si tratta di un DJ control base, particolarmente indicato per chi si addentra per la prima volta nel mondo del DJing.

Vediamo le caratteristiche più interessanti:

  • Possibilità di collegare smartphone, tablet e PC.
  • Alta compatibilità con le migliori app (WeDJ, DJay, Rekordbox DJ ecc…), con WeDJ pro per iPhone completo incluso nel prezzo.
  • Integrazione con numerosi servizi streaming, come Spotify, Soundcloud, Deezer, Beatport LINK e Go+.
  • Due canali
  • Effetti di transizione professionali. grazie alla funzione Transition FX di WeDJ.
  • Leggero e portatile.
  • Possibilità di alimentazione con batteria portatile esterna.

Allo stesso link c’è anche la possibilità di acquistare il modello DDJ-400, che implementa diverse funzioni aggiuntive, ad un prezzo leggermente più elevato.


4. Consolle DJ Hercules Inpulse 200

Consolle DJ Hercules Inpulse 200

Il quarto prodotto che ti presentiamo, è una consolle DJ esplicitamente concepita per accompagnare i principianti a muovere i primi passi verso il mondo del DJing professionale.

Infatti, la consolle DJ Hercules Inpulse 200 annovera tra i suoi punti di forza tutta una serie di ausili per i neofiti, come l’accesso a video tutorial mirati e a kit di apprendimento.

Ecco gli aspetti più interessanti di questo DJ Control per principianti:

  • Guide luminose per mantenere il tempo ed effetto Beat Align, utilissimi per chi vuole imparare a mixare bene.
  • Tutorial di DJ Academy integrati in DJUCED, per avere un insegnante sempre con te.
  • Campionature predefinite presenti di default.
  • Porta USB 2.0 per collegamento con PC e Mac e cavo USB integrato.
  • Suggerimenti musicali rapidi, tramite le funzioni IMA e ENERGIA.

Le funzioni accessorie sono tante, così come buono è il rapporto qualità prezzo, per un prodotto che non ha velleità di professionalità, ma svolge al meglio il lavoro di iniziazione al mondo del missaggio.


5. Controller DJ professionale DENON MCX 8000 con Serato DJ

Controller DJ professionale DENON MCX 8000

Dal prodotto forse più economico, passiamo direttamente ad una consolle dalla qualità stellare, dedicata ai professionisti e a chi punta sempre a raggiungere il massimo.

La consolle DJ DENON MCX 8000 gode di un sistema stand-alone con interfaccia audio fascia media, che ti permetterà di suonare anche senza un PC.

Nel dettaglio, questa consolle DJ ci offre:

  • 2 display ad alta definizione, per visualizzare le funzioni di Engine e Serato DJ.
  • Tecnologia standalone Denon DJ Engine, che permette di suonare anche senza collegarsi al PC.
  • 2 porte USB.
  • Mixer professionale a 4 canali, che include anche 2 ingressi per microfono.
  • Pattern effetti professionali, con echo, phaser, noise.
  • Scheda audio a 24 bit con doppia uscita master.
  • Collegamento con StagelinQ per controllare anche video e luci.
  • Software Serato DJ Pro incluso nel prezzo.

Il prezzo è più elevato degli altri prodotti fin qui recensiti ma, se si cerca una soluzione semi-professionale, è la scelta giusta.


6. Consolle DJ Reloop Mixon 4 con Serato DJ e Algoriddim DJay

Consolle DJ Reloop Mixon 4

La Consolle DJ Reloop Mixon 4 è un altro prodotto molto valido per chi cerca un controller di fascia medio-alta, per fare il salto di qualità.

Grazie alla scheda audio integrata e l’integrazione con Serato DJ, le possibilità che essa offre sono praticamente sterminate.

Ma cosa può offrirci in più rispetto alle altre questa consolle DJ?

  • Docking station per iPad PRO.
  • Installazione rapida e facile plug and play con Serato DJ.
  • Integrazione Algoriddim DJay con Soundcloud, Tidal, Beatport Link e Beatsource.
  • Pad colorati con modalità di controllo dei loop.
  • Interfaccia audio fascia media integrata Powerhouse con ingressi e uscite multiple per master XLR, microfono e jack cuffie.
  • Modalità Macro FX, per mixare qualsiasi effetto sui due canali nel modo che più ti piace.
  • Doppia porta USB.

Interessantissima l’integrazione con i vari servizi streaming, che non ci faranno mai esaurire le idee. Il rapporto qualità prezzo, rispetto all’offerta, è davvero ottimo.


7. Consolle DJ a 2 canali Numark Party Mix

Consolle DJ a 2 canali Numark Party Mix

Da ultimo, ci spostiamo su quello che è l’hardware più economico tra quelli che abbiamo deciso di recensire per te.

La consolle DJ Numark Party Mix propone tutto ciò che serve ad un principiante per iniziare ad imparare le basi del missaggio live, offrendo la possibilità di svolgere le stesse attività che darebbe una consolle DJ professionale.

  • Plug and play, con software Serato DJ Lite incluso per Mac e PC.
  • LED colorati a tempo di musica, per un vero e proprio effetto discoteca.
  • Scheda audio da 16 bit integrata.
  • Uscita cuffie e uscita stereo per il collegamento al mixer.
  • Controllo del mix a 2 canali, con crossfader e jog wheel, che consentono l’accesso a tutti gli strumenti per un mix perfetto.
  • Funzioni di controllo loop, collegati a 4 pad.

Dato il prezzo, ciò che va a rimetterci è sicuramente la qualità del suono, che dà delle evidenti limitazioni verso un uso professionale. Perfetta per apprendere, meno consigliata per i tuoi live.


Che cos’è una consolle DJ?

consolle-DJ

Una consolle per DJ è un dispositivo indipendente che, di solito, si collega ad un computer portatile il quale abbia installato un software per DJ, come Serato DJ, Virtual DJ o Traktor.

Il concetto è quello di simulare un’impostazione da consolle per DJ tradizionale, che sia però molto più pratica, portatile e disponga di un’infinità di diversi controlli e componenti.

Solitamente una consolle DJ standard include un mixer, due piatti girevoli, che simulano i vecchi giradischi, e tutta una serie di controlli semplici e intuitivi, come le jog wheels per un perfetto controllo della velocità di riproduzione, pad per loop, fader e manopole.

Il formato ergonomico, la portabilità e la praticità d’uso, rendono la moderna consolle DJ uno strumento indispensabile per ogni DJ di oggi, esperto o principiante che sia.

Come scegliere la migliore consolle DJ?

Non c’è una risposta precisa per questa domanda, ma esiste sicuramente una consolle DJ che possa soddisfare te e quelle che sono le tue esigenze: cerca quindi per prima cosa di focalizzare in maniera chiara di cosa hai bisogno.

Iniziamo parlando di un aspetto che erroneamente potrebbe sembrarti secondario, ma non lo è affatto: la scelta del software DJ.

Scelta del software DJ

I vari software per DJ – come Serato DJ o Traktor – non sono compatibili con tutte le consolle DJ presenti sul mercato. La prassi è che l’azienda produttrice di uno di questi software lavori per costruire una consolle DJ per agevolare l’uso del programma stesso. È per questo motivo che potresti accorgerti (spesso troppo tardi) di qualche tipo di incompatibilità.

Se sei un principiante o non hai software di virtual DJ prediletto, allora non devi preoccuparti. Puoi tranquillamente iniziare ad utilizzare l’applicazione inclusa nel prezzo della maggior parte dei DJ control.

Se hai un software di riferimento, cerca una consolle DJ che sia compatibile. Per questo, più avanti ti abbiamo lasciato una serie di link a cui verificare la compatibilità delle consolle con i principali software di virtual DJ.

Gli ingressi audio

Altra cosa che devi considerare è se ritieni di aver bisogno di ingressi audio extra, a cui collegare vari dispositivi come dei giradischi, lettori CD, microfoni o persino degli strumenti musicali.

Devi anche sapere che esistono molte consolle DJ techno e house che funzionano anche come mixer stand-alone (come la MCX 8000 della Denon, presente nella nostra lista). Questo significa che non hanno bisogno di essere collegate ad un laptop per funzionare, ma montano il software al loro interno.

Considera anche questa opzione!

Le altre caratteristiche

Infine, anche le dimensioni, lo stile e la qualità dei materiali rivestono il loro ruolo nella scelta della migliore consolle DJ.

Considera che questi DJ control sono concepiti proprio per essere facilmente trasportati: praticamente tutti i prodotti nella lista, quindi, sono leggerissimi e hanno la scocca molto resistente agli urti che potrebbe subire durante il trasporto.

Per tutte le info sugli altri aspetti che abbiamo citato, li approfondiremo più avanti nell’articolo.

Consolle DJ, la guida per l’acquisto

ingressi-audio

Puntiamo ora la nostra attenzione sui diversi tipi di consolle per DJ, cercando di capire cosa ha ogni modello da offrirti rispetto agli altri.

In questo modo, ti sarà più facile acquistare la tua consolle DJ senza troppi dubbi.

Consolle DJ low budget

Il DJing nel passato era un’attività molto costosa, soprattutto per quanto riguarda l’attrezzatura e i software utilizzati.

Al giorno d’oggi, però, sono disponibili sul mercato tantissime buone consolle DJ economiche dal buonissimo rapporto qualità prezzo, un’opzione molto intrigante per chi si avvicina al mondo del missaggio e magari vuole provare la sensazione di essere un DJ senza dover spendere subito troppi soldi.

Fai attenzione, però. Se scegli uno strumento per virtual DJ più economico, dovrai accettare alcuni compromessi:

  • Le funzioni offerte sono spesso ridotte all’osso e le opzioni di connettività spesso si limitano al collegamento con il laptop.
  • La maggior parte delle consolle DJ low budget non hanno una scheda audio integrata, quindi dovrai fare affidamento sul tuo computer per processare l’audio.
  • Se vuoi esercitarti per imparare tutte le basi che ti occorrono per essere un DJ, ricorda di scegliere un modello che abbia 2 canali, un buon equalizzatore e le jogwheels per il controllo dei bpm.

Consolle DJ Traktor

Traktor è un software per DJ sviluppato dalla Native Instruments, una delle aziende protagoniste del mercato musicale dell’ultimo decennio grazie ai suoi software ed hardware all’avanguardia e relativamente economici.

Con il rilascio della versione Traktor Pro 3, hanno iniziato ad essere disponibili numerose consolle DJ compatibili con questo software.

Questi controller DJ funzionano molto bene, sono ben costruiti e ricchi di numerose funzioni innovative, come un completo controllo sugli stems dei brani, che ti permettono di suonare soltanto alcune parti specifiche, come la bassline o la sezione ritmica.

Ricorda, però, che le consolle DJ progettate per lavorare con Traktor Pro 3 potrebbero avere problemi di compatibilità con altri software. Traktor è un grande programma per i DJ, ma se desideri usare un altro software, ti consiglio di scegliere una consolle dedicata, così da sfruttarne a pieno le funzionalità.

Se vuoi conoscere le consolle DJ compatibili col software Traktor, clicca qui.

La tecnologia Native Instrument, inoltre, è sempre in gran fermento e ad ogni nuova generazione di strumenti offre una quantità smodata di nuove funzioni, oppure controlli standard ma sempre più raffinati. Per questo, il mio consiglio è quello di optare sempre per il modello più recente sul mercato, così da avere accesso a tutte le funzionalità senza alcuna limitazione.

Consolle DJ Serato

Serato DJ è un altro dei software per DJ più popolari della scena musicale contemporanea.

Questo perché questo programma spinge il limite sempre un po’ più in avanti, tanto che negli ultimi anni sta implementando dei fantastici controlli per il missaggio di veri vinili ed è utilizzato anche dai DJ professionisti.

Serato DJ possiede forse la più grande varietà di funzioni di tutti i virtual DJ per PC e laptop: se da una parte questo è sicuramente un bene, dall’altra ti costringe ad avere una consolle DJ compatibile, a meno che tu non voglia impostare la maggior parte dei controlli sul PC (cosa assai scomoda da fare in live).

Ecco perché può essere una buona idea acquistare una consolle DJ che offra il software Serato DJ incluso nel prezzo o che, almeno, abbia una compatibilità certificata per esso.

Se vuoi acquistare una consolle DJ con Serato DJ incluso, controlla sempre se si tratta della versione Pro o della Lite. La versione lite è gratuita ma ha diverse funzioni bloccate rispetto alla Pro. Una delle funzioni più popolari che la lite di Serato non offre, è la possibilità di registrare i tuoi mix.

Se vuoi conoscere le consolle DJ compatibili col software Serato DJ, clicca qui.

Consolle DJ Pioneer

Pioneer è una marca di grande riferimento quando si parla di attrezzatura da DJ. Le loro consolle sono prodotti di fascia alta che possono essere utilizzati senza problemi nei club o nei festival a cui dovrai suonare.

Se hai l’ambizione di diventare un DJ professionista, le consolle DJ Pioneer possono rivelarsi una scelta eccellente.

Dato che si parla di consolle DJ di fascia medio-alta, ovviamente possono essere leggermente più costose della media, ma godono anche di una qualità costruttiva senza paragoni.

L’unico accorgimento che ti consiglio, se dovessi scegliere una consolle DJ Pioneer, è quello di verificare la compatibilità con i software virtual DJ che intendi usare, così da non trovarti in difficoltà ad acquisto ormai completato.

Consolle DJ per lo scratching

Quando si parla dello scratching, la caratteristica cardine che dovrai cercare sono le jogwheels, comunemente dette “piatti”: altro non sono che una riproduzione dei vecchi vinili, delle piccole piattaforma girevoli, su cui si può agire per regolare la velocità di riproduzione e, perché no, anche scratchare.

Posto che quasi tutte le consolle DJ dispongono di jogwheels, ciò che cambia è la qualità delle stesse.

  • È importante che la tua consolle DJ abbia delle jogwheels a bassa latenza, così da beneficiare della massima reattività, se vuoi usare lo scratch durante i live.
  • Per una buona maneggevolezza, è bene che i piatti siano di dimensioni adeguate.
  • La sensazione sotto le mani deve essere perfetta: i piatti non dovrebbero essere troppo rigidi ma offrire la giusta resistenza al tocco, così da fornire la stessa sensazione che si prova effettuando lo scratch sui vinili.

Piccola nota a margine: le consolle DJ di alta qualità, spesso permettono di collegare hardware esterni, come dei veri deck per vinili!

Consolle DJ per iPad

Dallo sviluppo dei tablet, molti DJ hanno iniziato a desiderare delle consolle DJ che potessero connettersi a iPad e tablet Android anziché ai ben più ingombranti laptop.

Queste consolle per DJ possono essere molto comode se ti piace usare il tablet come dispositivo di riferimento.

Tieni presente che è molto difficile trovare una consolle DJ per iPad che sia professionale: spesso, infatti, si tratta di strumenti compatti ed altamente portatili, destinati ai DJ principianti. Tutto questo si traduce, ovviamente, in una riduzione del ventaglio di funzionalità offerte.

Se sei già orientato verso una consolle DJ per iPad, cerca di considerare questi aspetti:

  • Importanti le dimensioni del controller, l’ideale è che riesca ad entrare assieme al tablet in uno zaino.
  • La connettività assume un ruolo centrale, dato che dovrai poter collegare gli altoparlanti ed, eventualmente, anche connetterlo con un laptop in caso di necessita.
  • Dai un occhio alle app compatibili con la consolle per DJ che avrai scelto e controlla che siano di buona qualità. Cerca anche la possibilità di riprodurre musica in streaming, da servizi come Spotify, Beatport, Soundcloud o iTunes.

Consolle DJ a 4 canali

Quando avrai acquisito tutte le abilità necessarie ad eseguire un buon missaggio standard, potresti pensare di ampliare le tue opzioni creative.

Per fare questo, una consolle DJ a 4 canali potrebbe essere la scelta giusta.

I 4 canali ti permettono di fare molte cose in più sul tuo missaggio, come sovrapporre più tracce contemporaneamente e unire vocal diversi, scratch e molto altro.

Nota bene che, in una consolle a 4 canali, il software gioca un ruolo davvero essenziale: lavorando su un elevato numero di informazioni, il software di virtual DJ DEVE comunicarti in tempo reale tutte le info necessarie. A questo fine, è opportuno anche che si disponga di uno schermo spazioso.

È importante anche che la consolle DJ coda di una bassa latenza. Lavorando su 4 canali, le modifiche devono essere immediate, altrimenti rischieresti di impastare tutto il mix, con un risultato per niente esaltante!

Consolle DJ con gli schermi

Gli schermi integrati alle consolle DJ sono stati per moltissimi anni appannaggio dei device più professionali ma, negli ultimi anni, stanno iniziando a diffondersi anche nelle fasce più alte degli strumenti di DJ control con schermo autonomo.

Si tratta di una soluzione veramente comoda, in quanto ti permette di staccarti dal laptop e di concentrarti sul lavoro di missaggio!

Ma quali caratteristiche devono avere gli schermi, affinché siano davvero utili?

  • Dimensioni adeguate ed alta risoluzione, così da poter vedere a colpo d’occhio tutto ciò che ci serve.
  • Controlli touch responsivi, per non perdere tempo a cliccare con forza e precisione.
  • Posizionamento: può essere sulle jogwheels o sul ponte. Valuta in base al tuo stile di missaggio.
  • Le informazioni visualizzate, che dovrebbero risultare esaustive e ben ordinate.

Consolle DJ tutto in uno

Infine, valuta se sia il caso di rivolgerti direttamente verso una consolle DJ che sia completamente stand-alone, senza bisogno di laptop o tablet connessi.

Questa soluzione può essere fantastica se ti capita spesso di doverti spostare con la tua consolle DJ, dato che ti risparmia di portare dietro sempre anche il computer. Inoltre, avrai un componente in meno dell’attrezzatura che potrebbe rompersi.

Per questo tipo di consolle DJ è bene controllare che:

  • Abbiano una buona portabilità, che è proprio il motivo per cui qualcuno dovrebbe scegliere un dispositivo all-in-one.
  • Il software che monta sia di buona qualità e facile da controllare.
  • Supporti comunque una connessione al laptop, in modo da poterne trarre il meglio.

Posso usare una consolle DJ senza un laptop?

Esistono sul mercato tutta una serie di consolle DJ denominate “all-in-one”, che ti permettono di inserire tutte le uscite USB di cui hai bisogno, direttamente nella consolle stessa. Attraverso uno schermo potrai poi scegliere le canzoni che preferisci e compiere tutte quelle azioni che si svolgono su una qualsiasi consolle DJ classica.

Posso fare il DJ usando soltanto un laptop?

Ci sono moltissimi software anche molto professionali, che ti permettono di fare il DJ usando soltanto un PC o un laptop. Tuttavia, molti preferiscono usare una consolle DJ, in quanto è molto più intuitiva e rapida da usare, nonché più divertente! Il consiglio è quello di imparare comunque ad usare i software DJ per computer, così da essere pronti nelle emergenze, ma di avere comunque una consolle.

Si possono integrare playlist Spotify con la consolle DJ?

Certo. Esistono integrazioni con Spotify per gran parte delle consolle DJ. Queste applicazioni ti permettono di raggruppare le tue canzoni in playlist o accedere a playlist altrui, per riprodurle poi in live e mixarle a tuo piacimento. Esistono anche raccolte classificate per genere e atmosfera, così da avere sempre la musica giusta per ogni occasione.

Dove prendono la musica i DJ?

Principalmente, i DJ attingono da risorse online per scegliere la loro musica. Ci sono servizi che offrono abbonamenti, altri che richiedono un pagamento per ogni canzone, mentre altri ancora sono completamente gratuiti. A volte sono le stesse etichette discografiche ad inviare ai DJ dei brani da suonare in anteprima, specie se questi ha preso parte alla produzione degli stessi brani.

È difficile diventare un DJ?

Sì. Nonostante possa sembrare un modo semplice di fare musica, imparare a fare il DJ è difficile tanto quanto suonare un altro strumento musicale. Occorre del tempo per imparare le basi e, inoltre, ci sono tantissime altre abilità da acquisire per padroneggiare la consolle e diventare un buon DJ.

Lascia un commento