Gli 8 migliori pad per allenamento batteria

Quante volte vorresti esercitarti con la batteria per migliorare la tecnica, ma non vuoi disturbare i tuoi genitori, coinquilini o i vicini?

Si sa, la batteria acustica è uno strumento a percussione meraviglioso, ma anche dannatamente rumoroso… Ma se ti dicessimo che c’è un piccolo gadget che può permetterti di fare gli esercizi batteria in silenzio?

Si chiama pad batteria o pad per allenamento e ti farà suonare la batteria in silenzio e persino senza avere davvero lo strumento lì davanti.

Se sei curioso e vuoi sapere qual è il miglior pad per allenamento, quale scegliere e dove comprarlo, continua nella lettura di questo articolo!

Qual è il miglior pad per allenamento batteria?

Silenzioso o più rumoroso? A superficie doppia o singola? Con inserto filettato di 8 mm per montaggio su stand per piatti, montabile su stand per rullante o, ancora, da tavolo?

Queste sono solo alcune delle caratteristiche che differenziano un tappetino percussione dall’altro che dovrebbe, oltre tutto, anche avere un buon rapporto qualità prezzo.

Come fare per districarsi nella miriade di offerte di pad per allenamento sul mercato?

È proprio per rispondere a questa domanda che abbiamo deciso di scrivere questa guida, che ti spiegherà cosa deve avere un buon pad batteria e ti presenta la nostra recensione degli 8 migliori pad per allenamento in vendita online.

Iniziamo proprio dalla nostra lista:

1. Pad per allenamento batteria OffWorld Invader V3

pad per allenamento OffWorld

Iniziamo parlando di un prodotto di fascia alta: l’Invader V3 della OffWorld è un pad per allenamento che ha l’obiettivo di soddisfare molteplici esigenze, anche dei batteristi più esigenti.

Le caratteristiche principali sono:

  • Bordo a 360°, difficile da trovare su prodotti di questo tipo, che ti permettono di esercitarti su qualsiasi effetto senza limitazioni, dai battiti agli incroci.
  • Corpo in nylon nero, resistente ai graffi e alle intemperie, per una durevolezza unica.
  • Base antiscivolo.
  • Piano realizzato in gomila sintetica, morbida rimbalzante e responsiva.

Il rapporto qualità prezzo è davvero buono, per un pad batteria dalle qualità sopra la media.


2. Set pad per allenamento con bacchette Aklot

pad per allenamento Aklot

Se ad un semplice pad per allenamento preferisci un intero set, con tutti gli accessori necessari (bacchette comprese), questo prodotto della Aklot potrebbe incuriosirti.

Vediamo cosa ha da offrire:

  • Percussione tappetino da 12” in gomma ad alta densità, estremamente elastica e realistica che fa sembrare di suonare una vera batteria.
  • Insonorizzato, per eseguire i tuoi esercizi batteria ovunque ti trovi, senza disturbare!
  • Supporto treppiede pieghevole e regolabile.
  • Accessori: bacchette e borsa inclusi!

Per me, è un prodotto che non ha nulla da invidiare ad una marca più blasonata a livello di qualità, ed offre anche tutta l’attrezzatura necessaria per suonarlo da subito. Che altro desiderare?


3. Pad da allenamento da 12” Meinl Percussion

pad per allenamento Meinl Percussion

“Scendiamo” ora ad un pad per allenamento più economico: uso le virgolette perché seppure si scenda di costo, il rapporto qualità prezzo rimane eccellente.

Questo pad della Meinl Percussion ha delle specifiche davvero interessanti:

  • Pad allenatore delle dimensioni di 12 pollici, con un vero feeling da percussione.
  • Senza filettatura, pensato per essere da tavolo o inserito su un supporto per rullante.
  • Piano resistente al tempo.
  • Totalmente silenzioso grazie alla gomma ad alta densità, che assorbe i colpi in maniera realistica senza emettere rumori.

Ci ha colpito molto la sensazione di suonare un vero strumento che esso riesce a regalare.


4. Pad batteria da 10” super-silenzioso Sabian

pad per allenamento Sabian

La Sabian è nota per offrire sempre attrezzatura di alta qualità e, con questo pad per allenamento, non si smentisce assolutamente:

  • Pad per allenamento da 10”, leggero e portatile.
  • Può essere poggiato su qualsiasi piano, anche sui tamburi stessi della tua batteria, per un maggiore realismo.
  • Materiale in pelle mesh nera trasparente, che assicura il silenzio più assoluto durante i tuoi esercizi batteria.
  • Garanzia a 2 anni dall’azienda Sabian.

Il materiale di cui è costituito è unico ed interessantissimo, perfetto per chi ama fare gli esercizi batteria nel silenzio più assoluto. Le dimensioni ridotte lo candidano a perfetto pad portatile. Insomma, una garanzia!


5. Tappetino da 6 pollici per allenamento Vic Firth

pad per allenamento Vic Firth

Ed eccoci al prodotto più economico di questa lista, per chi cerca un pad per allenamento “da battaglia”, leggero e portatile, senza avere delle grosse pretese.

A dispetto del basso prezzo, il pad della Vic Firth consiste in:

  • Percussione tappetino da 6 pollici, un diametro perfetto per affinare la tua tecnica e migliorare la precisione.
  • Superficie in gomma ad alta densità, silenziosissima.
  • Base antiscivolo, struttura in legno denso, come una vera batteria.
  • Inserto filettato di 8 mm per fissare il pad per allenamento su un supporto per piatti.

È un’ottima soluzione per chi cerca uno strumento versatile e affidabile, senza spendere una fortuna.


6. Pad da 12 pollici con superficie in gomila sintetica EVANS

pad per allenamento EVANS

Un altro ottimo pad allenatore più economico, è il percussione tappetino da 12” della Evans, che garantisce una sensazione al tocco che fa sembrare di suonare un vero tamburo acustico.

Perfetto per il montaggio su stand per lo snare, fa di queste caratteristiche la sua carta d’identità:

  • Lato suonabile da 12 pollici di diametro, con superficie in gomila sintetica.
  • Superficie morbida, rimbalzante e responsiva.
  • Rumore limitato al minimo, per poterti esercitare anche a casa senza disturbare nessuno, migliorando molto più velocemente!
  • Inserto filettato di 8 mm per montaggio su supporto.

Un buonissimo prodotto, con un rapporto qualità prezzo molto interessante.


7. Batteria elettronica portatile con 9 pad allenamento Asmuse

pad per allenamento Asmuse

Qui ci troviamo di fronte ad un prodotto completamente diverso dai precedenti.

Questo pad della Asmuse è in realtà una vera e propria batteria portatile, utilizzabile anche per gli esercizi batteria. Scopriamone le funzioni più interessanti:

  • Una vera e propria batteria elettronica portatile con ben 9 pad in silicone.
  • Fa sembrare di suonare davvero una batteria con tamburo acustico, rullante e piatti.
  • Doppio altoparlante integrato, ingresso AUX e jack per cuffie.
  • 7 suoni di batteria diversi e 9 accompagnamenti predefiniti per i tuoi esercizi batteria.
  • Piccola, interamente portatile e con batteria al Litio da 1000 mA.

8. Pad per allenamento in gomma ad alta densità Tebery

pad per allenamento Tebery

Ed eccoci arrivati all’ultimo prodotto che abbiamo selezionato per te. Si tratta del pad per allenamento Tebery, particolarmente interessante per la sua fattura in gomma elastica che garantisce un rimbalzo davvero notevole.

Scopriamolo meglio:

  • Pad allenatore per principianti da 12 pollici.
  • Superficie in gomma ad alta densità, che garantisce silenziosità e rimbalzo estremamente realistico.
  • Corpo in legno compresso che riproduce la struttura di una vera batteria.
  • Base antiscivolo in schiuma EVA, per appoggio fermo e sicuro.

Si tratta di un pad batteria dal buon rapporto qualità prezzo, che può far felici anche gli utenti più esigenti ad un costo contenuto.


Che cos’è un pad per allenamento?

pad-per-allenamento

Il pad per allenamento è un accessorio davvero comodo per un batterista. Consiste in una struttura circolare morbida, solitamente in gomma elastica, che ti permette di perfezionare i rulli ed imparare a suonare la batteria totalmente in silenzio, ovunque ti trovi.

Basteranno poche settimane di esercizi su questi pad allenatore, per ottenere miglioramenti impressionanti, che noterai subito quando passerai alla vera batteria!

Ne esistono di vari tipi e con diverse caratteristiche: è per questo che abbiamo pensato fosse bene scrivere una guida completa al miglior pad per allenamento per te, in modo da sapere esattamente quale scegliere.

Pad per allenamento: la guida completa all’acquisto

Quelli che troverai qui di seguito sono dei punti essenziali da tenere ben presenti quando si sceglie il pad per allenamento adatto per noi.

Dai un’occhiata a questi suggerimenti, in modo da schiarirti le idee e tenere a mente quelle due o tre caratteristiche che troverai imprescindibili per te!

Portatile o robusto?

Questa è la prima domanda cardine che devi porti e ti assicuro che è meno semplice di quanto sembri.

Devi capire esattamente a cosa ti serve il pad allenatore e quale uso intendi farne, perché sarebbe bene scegliere le dimensioni del tuo pad proprio in base a questo.

Se vuoi uno strumentino da battaglia da suonare nei tuoi ritagli di tempo e ovunque tu sia, non hai dubbi: un piccolo e leggero pad per allenamento da 6 pollici è la scelta perfetta.

D’altra parte, se avevi in mente di acquistare un modello da mettere sopra un rullante per “silenziarlo”, è chiaro che devi puntare su un 12 pollici.

Io, da pigro quale sono, ho scelto per esercitarmi a casa un pad piccolino, altrimenti già il solo pensiero di andare a prendere il 12 pollici mi fa passare la voglia!

Invece in sala prove, al bisogno, utilizzo il pad grande. Per questo la cosa migliore è scegliere in base alle tue esigenze reali.

Tieni sempre conto che più un pad è grande, più sarà fisso, robusto e meno tenderà a spostarsi mentre suoni.

Quanto è rumoroso?

Qui la situazione è più semplice: in medio stat virtus.

È vero, la maggior parte di noi compra un pad per allenamento così da fare gli esercizi batteria anche alle 3:00 di notte senza disturbare nessuno. Tuttavia, è anche vero che, se non sentiamo il ritmo che stiamo suonando, come facciamo a sentire gli errori di tempo così da migliorare la tecnica?

La cosa migliore è trovare un pad per allenamento che abbia una buona silenziosità, ma che sia anche capace di far sentire bene colpi e rulli, così che il suono non sia totalmente coperto dal metronomo.

Come montare il pad per allenamento

Come avrai capito dalle recensioni, un pad per allenamento può essere montato o posizionato in vari modi, in base alle sue specifiche e a quali esercizi batteria devi eseguire.

Le differenti opzioni sono:

  • Montaggio su un supporto per rullante: per fare questo, avrai bisogno di un pad largo, delle dimensioni simili a quelle dello snare. Un pad per allenamento da 12 pollici è la scelta migliore.
  • Montaggio su uno stand per piatti: in questo caso, devi scegliere un pad più piccolo e che abbia la filettatura adatta per essere montato su questo tipo di supporto.
  • Poggiato su un piano (tavolo o altro): qualsiasi pad per allenamento farà bene questo lavoro!

Le diverse superfici su cui esercitarti

Esistono modelli di pad per allenamento con una sola superficie su cui suonare, mentre altri sono “double face”, cioè presentano superfici differenti sui due lati, ognuna delle quali restituisce una diversa sensazione alla percussione.

Sta a te capire cosa preferisci! Io, personalmente, mi trovo meglio a trovare il pad per allenamento del materiale che più si avvicina a quello della mia batteria e perfezionare la mia tecnica su quello.

Se a te, invece, piace sperimentare e capire in quali condizioni ti trovi meglio a suonare, un pad per allenamento a due superfici potrebbe darti grosse soddisfazioni.

Come usare il pad per allenamento?

come-usare-il-pad-per-allenamento

In quest’ultima sezione, ci concentriamo un po’ su come si usa il pad batteria, fornendoti una serie di indicazioni su come sfruttarlo al meglio, al fine di migliorare le tue abilità da batterista.

È chiaro che la cosa migliore sarebbe fare gli esercizi batteria con un insegnante che possa seguirti, ma sappiamo bene che non tutti possono permetterselo. Quindi, se ti va, prova a mettere in pratica questi consigli!

Le basi

La prima cosa che devi fare appena acquistato un pad per allenamento, è avere ben chiaro in mente quali sono i tuoi punti deboli e a che punto sei nell’imparare a suonare la batteria.

Se stai studiando con un insegnante, lui saprà sicuramente aiutarti e darti dei suggerimenti sugli esercizi batteria da svolgere più frequentemente con il tuo nuovo pad allenatore.

Se invece sei un autodidatta, incerto su come muovere i primi passi con questo nuovo, preziosissimo alleato, si consiglia di seguire un po’ questi passaggi:

  • Inizia da alcuni rudimenti: colpi, rulli, paradiddle, flams e molti altri, sono tecniche di base che si ripetono spesso nel suonare la batteria. Inizia da queste basi per poi andare via via su cose più articolate.
  • Usa sempre il metronomo: è davvero essenziale per imparare ad andare a tempo (leggi più avanti).
  • Impara dagli errori: comprendi cosa ti viene meglio e cosa peggio. Senti il tuo corpo e cerca di capire cosa ti riesce meno confortevolmente. Sono proprio queste le cose su cui dovrai fare più pratica!

La tecnica

Una delle cose per cui puoi sfruttare il pad per allenamento, è sicuramente l’apprendimento di nuove tecniche. Sarà divertentissimo cercare di imparare la tecnica Moeller o ottenere un rimbalzo perfetto e controllato. Accetti la sfida?

Una buona strategia potrebbe essere quella di suonare davanti ad uno specchio: questo può permetterti di rilevare molto più facilmente gli errori o le differenze nel timing delle due bacchette. Allo stesso modo, ti sarà subito visibile se stai usando la giusta tecnica o meno.

Un’altra strategia per apprendere più velocemente è quella di suonare a ritmi molto lenti: avresti mai detto che abbassando il metronomo sarebbe stato più difficile suonare? È proprio così!

A bassi bpm c’è molto più spazio per commettere errori. Imparando ad eseguire una specifica tecnica a bassa velocità, resterai sorpreso di quanto potrai migliorare ad un timing normale.

Tieni il tempo!

L’obiettivo principale di un buon batterista è quello di essere sempre perfettamente a tempo: è proprio così che si riconosce un buon batterista da uno inesperto!

Qualsiasi buon batterista consiglia di fare gli esercizi batteria sempre con l’aiuto di un metronomo, magari abbinato con un pad batteria abbastanza silenzioso da non coprirne il suono ed avere sempre ben chiaro lo scandire del tempo.

Ma non c’è il rischio di diventare metronomo-dipendenti?

Ti risponderò con una risposta molto netta: no.

Suonare ad un tempo così preciso può soltanto insegnarti a lavorare nella situazione più complicata possibile e, quando suonerai con la tua band, le cose non potranno che andare meglio.

Inoltre, quando un batterista deve registrare una traccia audio in studio, ci sono soltanto lui ed il suo fidato metronomo. Proprio per questo motivo, avere difficoltà ad interfacciarsi abilmente con questo strumento, potrebbe costituire un handicap per un buon batterista.

Insomma, sì, inizialmente può essere antipatico, ma non esiste un solo motivo al mondo per non usare il metronomo mentre ti alleni con il tuo pad batteria!

Trucchi con le bacchette

Lo abbiamo lasciato come ultimo punto perché potrebbe sembrare superfluo, ma noi lo sappiamo bene: suonare la batteria è bello anche perché ci permette di adottare tutta una serie di vezzi stilistici che possono renderci davvero cool.

Ruotare una bacchetta sfruttando il rebound della gomma elastica può essere molto bello a vedersi, ma molto difficile a farsi: con un pad per allenamento, hai tutto il tempo di affinare i trucchi con le bacchette che più ti piacciono.

Vale la pena acquistare un pad per allenamento?

Il pad per allenamento serve per sviluppare al meglio la tecnica per suonare la batteria, ma di certo cimentarsi con una batteria vera è la cosa migliore. Se vuoi imparare le ritmiche, il nostro consiglio è quello di eliminare gli hi hat e i tamburi ed usare il pad per allenamento al posto del rullante.

Come funziona il pad per allenamento?

Questo piccolo pad batteria montabile silenzioso, può aiutarti a migliorare tantissimo, facendoti conoscere meglio i tuoi punti deboli. Essendo silenziosissimo ma con un vero feeling da percussione, potrai sentire molto meglio lo strumento e il metronomo, migliorando notevolmente la gestualità e la tua tenuta del ritmo. Inoltre, non disturba chi ti circonda e puoi esercitarti praticamente ovunque!

Si può imparare a suonare la batteria con un pad per allenamento?

Se sei un principiante, usando un pad per allenamento puoi imparare e consolidare le basi della tecnica per suonare un vero tamburo acustico. Esso può aiutarti a tenere le bacchette nel modo corretto, migliorare la resistenza, la dinamica e la capacità di tenere il tempo. Ovviamente, per agire poi sul suono dovrai confrontarti con una vera batteria!

E’ necessario avere un supporto per pad per allenamento?

Sarebbe buona cosa avere uno stand che possa farti posizionare il tappetino percussione e suonarlo nel modo che preferisci. Il pad serve per imparare a suonare la batteria, quindi la cosa migliore sarebbe simulare la posizione di un vero tamburo, per esercitarti con un movimento il più naturale possibile. In alternativa, può essere poggiato su una superficie piana qualsiasi, come un tavolo o una scrivania.

Come si pulisce un pad per allenamento?

La cosa migliore è usare dei panni elettrostatici per rimuovere polvere e residui dal tuo percussione tappetino. Quando non basta puoi utilizzare semplicemente un panno in microfibra umido e, se fosse particolarmente sporco e macchiato, strofina delicatamente con una spugnetta abrasiva.

Lascia un commento