I 10 migliori giradischi – Classifica 2020

Vuoi comprare un lettore vinile?

Non sai su quale marca orientarti e nemmeno quale scegliere?

Vuoi riprodurre una vecchia collezione dei tuoi genitori?

Oppure hai appena iniziato la tua collezione e ti serve un supporto di riproduzione?

Che tipi di lettori ci sono?

Quale fa per te?

Se ancora non lo sai, leggi il nostro articolo e troveremo insieme il miglior giradischi in base alle tue necessità!

Qual è il miglior giradischi?

I vinili hanno sicuramente il loro fascino e se sono tuttora presenti sul mercato un motivo ci sarà!

Oggi troviamo non solo i lettori classici, ma anche modelli che aggiungono tante caratteristiche tecnologiche interessanti e molto utili.

Oggi vedremo i fattori principali da prendere in considerazione prima dell’acquisto e impareremo a leggere le schede tecniche e a comprendere le diciture e la terminologia.

Conoscere le basi è fondamentale per poter individuare il prodotto perfetto per se, per distinguere un dispositivo con un buon rapporto qualità prezzo da uno troppo costoso per ciò che offre.

1. Giradischi Audio-Technica AT-LP120XUSB

giradischi Audio Technica

Analogico o USB?

Con questo modello non dovrai scegliere: tutte e due le modalità sono utilizzabili!

Molto versatile anche per quanto riguarda i tipi di dischi leggibili: si possono utilizzare sia 33, 45 che 78 giri.

Grazie all’uscita USB è possibile effettuare la conversione dei dischi in file digitali.

Il piatto in alluminio pressofuso è a bassa risonanza e c’è anche un tappetino in feltro.

Non mancano gli accessori in dotazione: cavo USB dual RCA (maschio) a doppio RCA (maschio), AT-HS6 headshell 1.9 m (6.2′) con AT-VM95E phono cartridge, cavo con ground wire counterweight mat, adattatore 45 RPM e copertura protettiva.

Costruito a mano, offre anche un intervallo pitch di +/-8% o di +/-16%.


2. Giradischi Pioneer PL-99o Di Facile Utilizzo

giradischi Pioneer

Non hai voglia di impazzire per capire come utilizzare il dispositivo?

Le operazioni sono completamente automatiche per un funzionamento immediato.

Il braccio diritto a massa bassa risulta estremamente sensibile e resistente alla risonanza.

Troviamo un servomotore di precisione DC e il rotore a sospensione stabile evita le oscillazioni del braccio, per una rotazione più precisa del disco.

Il connettore testina è di tipo universale e non è necessario il pre-amp PHONO.

E’ possibile effettuare un collegamento diretto a un ingresso AUX o LINE (RCA) dell’amplificatore giradischi o di un diffusore attivo.

Il Phono EQ è compreso e le dimensioni sono di 420 x 100 x 342 mm.


3. Giradischi Crosley Portfolio Vintage

giradischi Crosley

Il fascino del vintage unito a tutte le comodità offerte dalla tecnologia odierna?

Il Portfolio è un modello a tre velocità, contenuto in una valigia d’ispirazione vintage.

Combinato con caratteristiche di alto livello, è un giradischi con casse full-range.

Tramite la porta USB è possibile conservare in digitale dei preziosi vinile e ascoltare musica.

Riproduce dischi da 7″, 10″ o 12”, e i due altoparlanti incorporati sono da 3″, 4Ω, 5W.

L’ago è un diamantato NP5 e la trasmissione è a cinghia.

La valigia è di un elegante color crema e il peso è di 4,5 Kg.


4 Giradischi Con Bluetooth Audio Technica AT-LP120

giradischi Audio Technica AT LP120XUSB

Un modello aggiornato a cui sembra non mancare proprio nulla!

E’ dotato di un nuovo servomotore a trazione diretta CC, di un controllo anti-skating dinamico regolabile e un preamplificatore phono selezionabile.

Riproduce vinili a 33 1/3, 45 e 78 giri e allo stesso tempo offre la comoda connettività wireless Bluetooth® ed è dotato anche di un’uscita USB per il collegamento diretto con il computer.

Sarà sufficiente scaricare un software di registrazione a tua scelta, magari uno gratuito come Audacity (compatibile con Mac e PC) e potrai convertire i vinili in file audio digitali.

E’ dotato anche di un cavo di uscita RCA e di un preamplificatore phono integrato per il collegamento all’impianto audio domestico.


5. Giradischi House of Marley Stir It Up

giradischi Marley

Un’ottima opzione se desideri un dispositivo non solo ottima, ma anche amico dell’ambiente!

E’ infatti costruito utilizzando legno di bambù naturale, raccolto senza causare danni all’ecosistema e in maniera responsabile.

Il lettore Stir It Up è dotato di preamplificatore incorporato e offre una riproduzione audio di qualità grazie alla puntina anti-skating.

Il preamplificatore amplifica elettronicamente il segnale analogico e crea un suono classico che rivela tutta la profondità dei tuoi dischi.

Il tessuto REWIND è realizzato con materiali ecologici riciclati e riesce ad offrire un prodotto durevole e di alta qualità.

Ha anche la funzione di registrazione da USB a PC o Mac, che permette di convertire i vinili in formato mp3.


6. Giradischi Equalizzatore Integrato Sony PS-LX310BT

giradischi Sony

Il suono originale dei vinili con la nuova libertà wireless?

Il Sony PS-LX310BT integra il Bluetooth!

I controlli sono semplici e  il suono risulta chiaro e naturale.

Può essere usato per riprodurre 33 1/3 e 45 giri.

La struttura di alta qualità offre un’esperienza di ascolto fluida.

I requisiti di alimentazione sono 100-240 V c.a. 50 / 60 Hz e le dimensioni del dispositivo sono pari a 430 x 108 x 367 mm.

Il peso è di 3,5 Kg e il design è estremamente minimal ed elegante.

Incluso troviamo il cavo AC per l’alimentazione e il manuale d’istruzioni.


7. Giradischi Vinile Dual DT 250

giradischi Dual DT

Vuoi goderti i tuoi vecchi e nuovi dischi e avere anche la possibilità di digitalizzarli?

Grazie alla porta USB è possibile trasferire la tua musica preferita dal disco al PC.

Il prodotto è dotato di un preamplificatore integrato che elimina la distorsione e può quindi essere collegato a qualsiasi ingresso audio (AUX-In).

La piastra è in alluminio, con trasmissione a cinghia e 2 velocità: 33 e 45 giri/min.

Presenta un motore DC a corrente continua el a forza di appoggio può essere regolata direttamente sul dispositivo.

Il prodotto dispone di un dispositivo anti-scating ed è possibile anche controllare il pitch al 10 per cento.


8. Giradischi Vintage VOKSUN

giradischi Voksun

Cerchi una combinazione perfetta per non rinunciare alla magia del vintage, ma nemmeno alle comodità tecnologiche?

Realizzato in pelle in PVC personalizzata, con viti in metallo in stile retrò, bottone galvanico e superficie in pelle classica, questo dispositivo non potrà fare a meno di catturare non solo le tue orecchie, ma anche gli occhi.

Supporta 3 formati di dischi (7/10/12 pollici) e 3 velocità di riproduzione (33/45/78 RMP).

Grazie al Bluetooth 5.0 è possibile riprodurre la propria musica dal proprio dispositivo Android OS IOS o altri smartphone.

Il dispositivo può essere utilizzato solo come ricevitore Bluetooth, mentre non è possibile connettersi all’altoparlante Bluetooth.

I 2 altoparlanti stereo integrati offrono un suono ricco.


9. Giradischi Con Altoparlanti Integrati Mersoco

giradischi Mersoco

Un color marrone e uno stile che ricorda proprio i vecchi dispositivi di un tempo, che nasconde però tutta la tecnologia moderna.

Presenta una trasmissione cinghia a 3 velocità e supporta dischi 33-1/3, 45, 78 giri.

Grazie al Bluetooth è possibile connettersi e utilizzarlo anche per riprodurre la propria musica digitale preferita, grazie all’altoparlante stereo integrato.

Lo stilo ad alta sensibilità permette di leggere accuratamente le informazioni di registrazione.

L’uscita ausiliaria e Rca da 3,5 mm permettono il collegamento di dispositivi e anche di collegare il lettore a un impianto audio.


10. Giradischi Portatile Seapower

giradischi Seapower

Ti piace l’idea del design a valigetta?

Facile da trasportare, ha un aspetto estetico davvero interessante e affascinante.

Un solo lettore che permette l’utilizzo di 33/45/78 RPM, con adattatore a 45 rpm incluso.

Anche in questo caso è possibile connettersi con il bluetooth in modalità wireless e utilizzare il proprio smartphone, il computer portatile e altri dispositivi bluetooth.

Il collegamento phono posteriore permette di interfacciarsi con lo stereo di casa, ma si possono anche utilizzare gli altoparlanti incorporati.

Abbiamo anche gli ingressi cuffie da 3,5 mm e jack Aux-in per riprodurre musica da iPod, smartphone e altri lettori di audio digitale.


Cos’è un giradischi?

giradischi

E’ un dispositivo in grado di riprodurre i vinili.

I vinili suonano grazie a delle incisioni.

Quando il disco gira, lo stilo (ago) del braccio incontra questi solchi e il contatto crea delle vibrazioni che si trasformano poi in suono.

Ci sono lettori di diverse tipologie, alcune più adatte ai più tecnologici, altre più indicate per i veri amanti del vinile.

Oggi troviamo sia dei modelli “normali” che alcuni particolari con valigette molto caratteristiche e dall’aspetto vintage.

Come scegliere il miglior giradischi

Innanzitutto occorre capire la descrizione dei prodotti e per farlo andremo a vedere tutte le caratteristiche che si possono leggere in una scheda tecnica.

Trasmissione diretta vs a cinghia

Indica come il motore è collegato al piatto.

Se sei un DJ potresti preferire la trasmissione diretta, che si mette a regime quasi istantaneamente all’accensione; inoltre, quando il motore è spento, il piatto gira senza resistenza.

In tutti gli altri casi meglio quella a cinghia.

In questo caso abbiamo una fascia elastica collegata al motore che fa girare il piatto.

Con questa tipologia viene eliminato il rumore del motore e si possono ascoltare meglio le sfumature di una registrazione.

Cartuccia

La maggior parte dei lettori viene fornita con una cartuccia pre-montata. La cartuccia si trova sul braccio e contiene lo stilo (ago, puntina) che legge i solchi del disco e produce il suono.

La cartuccia in dotazione è solitamente più che buona per gli entry-level, ma molti amanti del vinile preferiscono cambiarla per ottenere prestazioni migliori.

Preamplificatore fono

La cartuccia produce un segnale iniziale molto preciso, ma allo stesso tempo molto debole.

Per questo motivo occorre un preamplificatore fono che possa produrre un livello di suono tale da poter uscire dagli altoparlanti.

Il preamplificatore fono (o phono) può essere integrato in diversi punti del lettore, o alloggiato in un componente separato.

Un preamplificatore a parte significa ulteriore spazio utilizzato, ma utilizzato con cartucce di prima qualità può dare risultati sorprendenti.

Manuale vs automatizzato

giradischi-vinile

Questa dicitura indica quando l’utente dovrà interagire con il lettore per la riproduzione di un disco.

Manuale: l’utente solleva fisicamente il braccio e posiziona l’ago nella scanalatura principale del disco.

Al termine della riproduzione l’utente dovrà anche provvedere ad alzare il braccio.

Il funzionamento manuale è ideale coloro che si preoccupano più della qualità del suono che della praticità, in quando il funzionamento automatico è sì più comodo, ma porta dei rumori.

Semi-automatico: l’utente posiziona il braccio come con i modelli automatici, ma al termine della riproduzione il braccio si sposta da solo e il motore viene spento automaticamente.

Automatico: basta premere un pulsante.

Il braccio si mette da solo in posizione e lascia cadere delicatamente l’ago. Al termine della riproduzione, il braccio si solleva e ritorna nella sua posizione di riposo e spegne il motore.

Uscita USB

Chi vuole un lettore di vinili solitamente desidera ascoltare il suono analogico.

Alcuni modelli hanno però una funzione che permette di copiare i propri album in digitale.

Questo permette di conservare e portare con sé fuori casa la musica dei propri vinili.

Se questa funzione ti sembra interessante, cerca un modello con uscita USB.

Specifiche importanti

Vediamo alcune diciture molto importanti e che troveremo delle schede tecniche.

Rapporto segnale-rumore: indica la quantità di rumore di fondo udibile. Più il numero è alto, più segnale musicale è presente.

Qualcosa sopra i 65 dB dovrebbe andare bene.

Velocità di riproduzione: sappiamo che ci sono diversi vinili e che possono richiedere una velocità di riproduzione diversa.

Le velocità 33 e 1/3 e 45 giri / min sono le comuni che troverai su ogni dispositivo.

Potresti trovare anche lettori che supportano i 78 giri, che sono però poco comuni e che in alcuni casi richiedono anche l’utilizzo di cartucce apposite.

Wow and flutter: indica con quanta precisione viene fatto girare il piatto.

Più il numero è basso, meglio è, idealmente dovrebbe essere inferiore allo 0,25%.

|Il vinile più venduto al mondo è Thriller di Michael Jackson, con 29 milioni di copie vendute nel 1982!

Come funziona un giradischi?

E’ un dispositivo complesso, ma l’idea alla base è semplice e allo stesso tempo ingegnosa. Un vinile contiene un solco che va dal bordo al centro del disco. Su questo solco ci sono delle creste non visibili a occhio nudo, ma se vuoi puoi guardarle attraverso un microscopio e osservarle.

Quando l’ago viene appoggiato sul disco, il disco inizia a girare. Mentre l’ago tocca il disco, le creste fanno vibrare l’ago e proprio queste vibrazioni si trasformano in onde sonore. Le onde si amplificano e si trasformano in musica.

Come si utilizza un giradischi?

L’utilizzo è semplice. In primo luogo si prende il vinile dai bordi, in modo da evitare di sporcarlo in superficie. Grasso e polvere possono infatti influire negativamente sul suono. Il vinile va poi posizionato sul piatto, allineando il foro con il perno al centro del piatto.

Occorre poi selezionare la velocità appropriata in base al tipo di disco. In seguito si solleva il braccio che ospita l’ago e lo si posiziona sul bordo esterno del disco. Occorre fare attenzione a non graffiare il disco con l’ago.

Con la maggior parte dei dispositivi la musica inizierà a suonare automaticamente. Una volta terminato l’ascolto, si solleva con attenzione l’ago, si rimuove il vinile e lo si riposiziona al sicuro nella sua custodia.

Esistono tre diversi tipi di dispositivi. Le opzioni sono quella manuale, automatica o semiautomatica. Nel primo caso è l’utente che deve posizionare e rimuovere l’ago, mentre con un modello automatico il processo avviene premendo un pulsante.

Con un modello semiautomatico, si posiziona l’ago manualmente ma esso si solleverà da solo.

Quali sono le dimensioni e velocità dei dischi in vinile?

Esistono tre diversi tipi di vinili, che ruotano a velocità diverse. Queste velocità si misurano in giri al minuto (RPM). Sui lettori è presente un interruttore di velocità che va impostato manualmente per abbinarlo al tipo di vinile che si vuole riprodurre.

Alcuni esempi? Un vinile da sette pollici va riprodotto a 45 giri / min. Questo formato contiene circa cinque minuti di musica su ciascun lato e viene quindi utilizzato per i singoli.

Un vinile da 12 pollici va riprodotto a 33 giri / min. Contiene fino a 22 minuti di musica su ciascun lato. La maggior parte degli album in vinile sono da 12 pollici.

Infine abbiamo i dischi da 10 pollici, che vanno riprodotti a 78 giri / min. Non sono molto comuni e sono molto vecchi. Tutti i lettori possono riprodurre vinili da 33 e 45 giri, ma solo alcuni permettono l’utilizzo dei 78 giri / min.

I vecchi 78 giri hanno delle scanalature più larghe e potrebbe essere necessario sostituire lo stilo per poterli riprodurre. Si parla di dischi stampati prima della metà degli anni ’50, quindi questa funzione potrebbe non servirti nemmeno.

Ricordiamo che questi lettori sono sistemi analogici, e non sono quindi precisi come i dispositivi digitali. Ovviamente un buon lettore deve essere il più preciso possibile e se vuoi testare il tuo puoi farlo con delle apposite APP, alcune anche gratuite.

Ad esempio c’è RPM Calculator, adatto per per Android, oppure RPM – Turntable Speed Accuracy per coloro che hanno un dispositivo iOS.

Qual è la posizione migliore per un giradischi?

Anche mettere il dispositivo nel posto giusto è importante! Il suono viene prodotto tramite la vibrazione, quindi anche le vibrazioni esterne verranno trasformate in suono, provocando un ronzio.

Se la vibrazione è eccessiva, può arrivare addirittura a far saltare l’ago. La posizione ideale è una superficie robusta che sia lontano da potenziali interferenze. Ci sono anche degli appositi ripiani progettati per smorzare le vibrazioni.

Quanto sono aggiornabili le parti del giradischi?

Un prodotto più economico potrebbe non offrire le stesse possibilità date da uno di fascia alta. I modelli entry-level sono pronti all’uso, mentre quelli di fascia alta devono solitamente essere ampliati con componenti aggiuntivi, che l’utente selezionerà personalmente.

Cosa si può cambiare? Il piatto: uno più pesante è migliore perché riduce le vibrazioni. Il braccio: la qualità del braccio può avere un grande impatto sulla precisione.

Stilo: ovvero, l’ago, è la parte più facile da cambiare. E’ responsabile dei dettagli e dell’accuratezza della riproduzione e va sostituito ogni 1.000 ore di utilizzo. Una modifica semplice ma utile, prevede il posizionamento di piedini isolanti sotto la base: riducono le vibrazioni e hanno un basso prezzo.

Quanto dovresti spendere per un giradischi?

Dipende dal risultato che vuoi. I modelli economici sono solitamente in stile retrò, realizzati in plastica e hanno degli altoparlanti incorporati. Un modello simile è secondo la nostra opinione più che ottimale per chi vuole ascoltare le vecchie collezioni dei genitori o dei nonni.

Chi invece è alla ricerca del suono caldo e ricco riconosciuto ai vinili, dovrà mettere mano al portafoglio e spendere di più. Già dalla fascia media inizia a non essere presente l’altoparlante integrato, quindi occorrerà un impianto audio a parte.

A volte può anche essere necessario avere un proprio preamplificatore fono, in quanto la maggior parte dei lettori non ha abbastanza potenza da pilotare gli altoparlanti.

Vale la pena avere dei vinili e un giradischi?

Sicuramente è una scelta con pro e contro. Se non hai abbastanza spazio o ti sposti spesso, i vinili occupano molto spazio e sia essi che i lettori sono molto fragili.

Un computer o un lettore mp3 risultano decisamente più pratici, ma se hai spazio e non hai particolari problemi, un lettore di fascia alta può davvero risultare migliore che nella sua versione digitale.

Il vinile suona meglio?

Dal 2000 i brani sono stati masterizzati con una gamma dinamica sempre minore. Le registrazioni in vinile dello stesso contenuto spesso mostravano una qualità sonora migliore a volumi di ascolto normali, proprio perché avevano una gamma dinamica maggiore.

Conclusioni

Dove comprarlo?

Se siamo stati (come speriamo) abbastanza chiari, questa dovrebbe essere l’unica domanda che ancora ti stai ponendo.

I lettori si possono trovare negli store di vendita online, nei negozi di strumenti musicali ben forniti e anche in negozi di elettronica.

Assicurati sempre di leggere con attenzione la descrizione del prodotto e di verificare che abbia tutte le particolarità e le funzioni da te desiderate.

Ti auguriamo un fantastico tuffo nel passato con la magia del tuo futuro nuovo giradischi!

Lascia un commento