Le 6 migliori lire strumento musicale

Se sei un appassionato di mitologia greca o di musica celtica, è praticamente impossibile che tu non abbia mai conosciuto una lira, strumento musicale a corde caratteristico di questi antichi popoli.

Il tono puro e sognante di questo strumento fa innamorare tutti ed è davvero difficile restargli indifferenti.

Ma la lira è uno strumento difficile da suonare? E se volessi acquistarla, come faccio a sapere qual è la migliore lira strumento e dove comprarla?

Beh, è chiaro: per aiutarti ci siamo qui noi!

In questo articolo ti aiuteremo ad orientarti nel magico mondo della lira, illustrandoti le caratteristiche principali di questo strumento e la nostra recensione delle migliori presenti sul mercato.

Qual è la migliore lira strumento?

Ogni strumento musicale è diverso dall’altro e questo discorso, per la lira, vale ancora di più.

Essendo uno strumento musicale a corde che si rifà ad una tradizione millenaria, molto spesso le aziende si sbizzarriscono nel design, nelle decorazioni, nel numero di corde e chi più ne ha, più ne metta.

Quindi, senza qualcuno che ti orienti un po’ verso quale scegliere, il rischio di prendere una cantonata più essere molto elevato.

Ma non temere: proseguendo nella lettura di questo articolo, ho scritto per te tutte le info necessarie per un acquisto completamente consapevole.

Iniziamo con la lista delle 6 migliori lire strumento selezionate per voi:

1. Lira 16 corde in legno di palissandro Muzikkon

lira strumento Muzikkon

Iniziamo con una lira di qualità davvero elevata, che rientra a pieno titolo nei top di gamma, che consigliamo a tutti i musicisti professionisti o ai principianti che vogliono iniziare già con uno strumento avanzato.

Diamo uno sguardo alle caratteristiche principali di questa pregiata lira strumento:

  • Lira 16 corde in acciaio resistente, per un suono sempre limpido e cristallino.
  • Accordatura in chiave di Re.
  • Struttura in legno di Palissandro, con intarsi su corpo e braccia dello strumento.

Ma oltre il solido legno che costituisce uno strumento dall’eleganza unica e dalle linee avvolgenti, acquistando questa lira si riceverà anche un set di accessori, che comprende:

  • Un set di corde di ricambio.
  • Accessorio per una facile accordatura.
  • Custodia di trasporto in nylon, per portare la tua lira sempre con te!

Il rapporto qualità prezzo è assolutamente vincente, trattandosi di un prodotto capace di accompagnarti per molto tempo nello studio della lira.


2. Lira 16 corde in legno di Mogano per principianti Ritapreaty

lira strumento Ritapreaty

Passiamo ora ad una lira che riesce molto bene a coniugare una buona qualità sonora e manifatturiera ad un prezzo piuttosto contenuto e alla portata di tutti.

La marca è la Ritapreaty, e questa lira strumento in mogano offre delle caratteristiche molto interessanti:

  • 16 corde in acciaio resistente, saldamente montate al corpo in legno di Mogano.
  • Il solido legno in cui è scolpito il corpo conferisce una durezza e una densità che lo fanno vibrare in maniera che il suono sia quanto più limpido e risonante possibile.
  • Bordi arrotondati per una presa facilitata della lira.
  • Dimensioni di 39 x 27 cm.

Dalle specifiche si capisce subito che è uno strumento di qualità, pensato per i principianti e valido anche come fantasiosa idea regalo per musicisti che siano alla ricerca di uno strumento originale da scoprire.

Se sei un professionista, potrebbe essere perfetta come strumento di riserva.


3. Lira strumento a 16 corde Aklot

lira strumento Aklot

Veniamo ora ad uno strumento che offre un buonissimo rapporto qualità prezzo, adatta soprattutto a chi desidera imparare a suonare la lira: si tratta della lira a 16 corde della Aklot.

  • Solido legno di Mogano che va a costituire il corpo della lira, duro e robusto per mantenere sempre il tono!
  • Anche le 16 corde in acciaio resistente assicurano un suono squillante e pieno.
  • Design arrotondato che facilità l’impugnatura dello strumento.

Oltre alla lira in sé, con questo prodotto arriverà anche una serie di accessori davvero interessanti, per la manutenzione e la cura della nostra lira:

  • Chiave per accordatura, che regola la tensione delle corde, con app dedicata per accordatura precisa.
  • Corde extra di ricambio.
  • Pick up adesivo che raccoglie la vibrazione della lira.

Non c’è molto da aggiungere: a questo prezzo è difficile trovare uno strumento musicale a corde di qualità e che offra così tanti accessori utili. Promosso!


4. Lira greca a 8 corde con tavola armonica

lira strumento House of Highland

Stavolta ci troviamo davanti ad una lira concepita per avere un’estetica davvero unica, che rievochi in maniera puntuale ed inequivocabile la costruzione antica originale dello strumento.

Il numero di corde ridotto (8 in totale) la rendono perfetta per imparare a suonare la lira, ma non particolarmente adatta a suonare canzoni e brani musicali particolarmente complessi.

Vediamo le specifiche:

  • Design bello e artistico, che riprende le finiture originali della lira greca.
  • Le 8 corde in acciaio resistente producono un tono puro, che si arricchisce grazie alla cassa armonica in solido legno di abete.
  • Perni in ottone massiccio e finitura cromata.
  • Lo strumento viene fornito con corde di ricambio, strumento per l’accordatura e custodia ti trasporto.

Questa lira, oltre ad essere molto bella, è totalmente portatile, rendendosi una scelta molto buona per chi vuole uno strumento da tenere sempre con sé per mettere in pratica le momentanee ispirazioni.


5. Lira a 10 corde con corpo in legno di palissandro

lira strumento AAR

Veniamo ad un modello leggermente più economico dei precedenti. La lira della marca AAR si fa subito notare per via del design molto particolare e minimal, che si rifà a delle atmosfere medievali grazie al legno dall’apparenza grezza e, soprattutto, al dragone intagliato a mo’ di fregio di un’antica casata.

  • Arpa celtica piccola di 40 x 10 centimetri.
  • Corpo in legno di palissandro scuro a grana naturale, con incisione di un evocativo drago in stile gallese.
  • Le 10 corde in acciaio resistente producono un suono limpido e vibrante, che rievoca i modelli di lira stile arpa celtica piccola.
  • Viene anch’essa fornita con accessorio accordatore e una custodia di trasporto in nylon, che ti permetterà di suonare questa splendida lira ovunque vorrai.

Rapporto qualità prezzo buono, per una lira strumento adatta sia ai principianti, che per professionisti. L’estetica la rende perfetta per chi vuole utilizzarla nel contesto di un gruppo che fa rivisitazioni di musica celtica.


6. Lira strumento a 7 corde in solido legno di mogano Muslady

lira strumento Muslady

Ed eccoci arrivati all’ultima lira strumento della nostra lista. Prodotta dalla ditta Muslady, questo prodotto più economico della media riesce a mettere d’accordo gli amanti del design innovativo e i puristi degli strumenti a corde.

Come di consueto, prendiamoci un attimo per vedere quali sono le specifiche:

  • Con il design e il numero esiguo di corde, questo modello cerca di ricreare a pieno il feeling di una lira greca originale, con tutta la mitologia e il mistero che porta con sé.
  • 7 corde in acciaio resistente, che aumentano notevolmente la facilità di utilizzo.
  • Corpo in mogano con superficie concava e risuonante.

Ma non finisce qui, perché insieme alla lira arriveranno a casa una serie di accessori molto utili:

  • Gadget accordatore.
  • Corde in acciaio di ricambio.
  • Custodia di trasporto per portarla comodamente sempre con te.

Il rapporto qualità prezzo è straordinario e gli accessori rendono sicuramente giustizia dell’acquisto di questo prodotto, che noi consigliamo a tutti i principianti.


Che cos’è una lira strumento?

lira-strumento

La lira è uno strumento molto antico, conosciuto principalmente per essere stato ampiamente usato dai greci e dai romani, come testimoniato su vasi e varie pitture appartenenti a quelle epoche.

Fa parte di una famiglia di strumenti definiti liuti a giogo ed è molto simile ad una piccola arpa.

Le corde sono fissate ad un arco o, appunto, un giogo ed esse corrono parallele alle due braccia di legno dello strumento.

Nell’antichità era impiegata soprattutto dai cantori e dai poeti, per donare un sottofondo magico alle loro storie.

C’è differenza tra la lira e l’arpa?

Sì, così come c’è differenza tra lira e cetra, seppure in misura minore.

Innanzitutto, la lira è uno strumento musicale a corde di dimensioni molto più ridotte rispetto all’arpa. Infatti, quest’ultima viene di solito suonata appoggiandola in grembo oppure direttamente a terra, ed ha una struttura alta anche 180 cm.

Un’altra differenza importante tra i due strumenti sta nel prezzo: la lira e la cetra sono molto più economiche dell’arpa, hanno meno corde e questo comporta che si possano suonare molte meno canzoni.

D’altro canto, però, suonare la lira è estremamente più facile rispetto all’arpa, che richiede anni di studio e dedizione.

Le corde

Al di là del fatto che le corde dell’arpa sono molto più lunghe e trasmettono quindi le vibrazioni in maniera diversa, c’è un altro paio di differenze tra lira e arpa riguardo questo aspetto.

Le corde dell’arpa decorrono obliquamente ed entrano direttamente all’interno della struttura cava dello strumento.

Per quanto riguarda la lira, invece, le sue corde poggiano su un piccolo ponte, il quale si occupa di trasmettere le vibrazioni al solido legno dello strumento, praticamente come succede nelle moderne chitarre.

Il suono

Il meccanismo con cui il suono delle corde che vibrano si propaga nell’aria è molto semplice: la vibrazione si trasmette di solito ad una tavola armonica, la quale provvede ad amplificarlo e a trasmetterlo all’aria. In questo modo, il suono raggiungerà le orecchie di ascoltatori, più o meno lontani.

L’arpa ha la capacità di produrre un suono forte e corposo, senza bisogno di ricorrere ad una strumentazione apposita per l’amplificazione.

La lira, invece, produce un suono di volume piuttosto modesto, che fa difficoltà a raggiungere un’audience molto lontana da chi suona. Per questo motivo, diventa quasi indispensabile amplificarla, con un microfono o con un pick-up autoadesivo.

Le origini e la mitologia

lira-strumento-musicale

Ovviamente, la lira strumento che troviamo oggi sugli scaffali dei negozi di musica è un’evoluzione delle cetre e delle lire dell’antichità.

Si stima che le prime e più rudimentali lire risalgano addirittura al 3300 a.C., ed erano fatte di roccia scolpita a dare una forma arcuata.

La lira come strumento d’intrattenimento fu introdotta nell’antica Grecia, ma anche le popolazioni ebraiche erano solite accompagnare la lettura di racconti biblici, le loro poesie e i canti con il suono della lira.

L’estetica

L’arpa è uno strumento estremamente più grande e complesso. Richiede la conoscenza di una tecnica specifica dato che ha molte, molte più corde, e queste corde vengono controllate da levette o da pedali.

La lira non possiede tutte queste “funzionalità avanzate”: è uno strumento musicale a corde piccolo, portatile e molto più immediato da suonare, senza bisogno di particolari configurazioni da parte del musicista.

Quale delle due è meglio imparare prima?

Parliamoci subito chiaramente: l’arpa è uno strumento musicale a corde molto più difficile da imparare rispetto alla lira. Una volta che sai padroneggiare un’arpa, la lira dovresti riuscire a suonarla ad occhi chiusi.

L’arpa è il classico strumento che richiederebbe il conservatorio per essere appreso al meglio. Non è molto semplice improvvisarsi arpisti!

Tuttavia, se desideri approcciarti ad uno strumento relativamente più economico e con cui interfacciarti abbastanza facilmente, potresti considerare di provare lo strumento acquistando una lira, che ha un buon rapporto qualità prezzo, facile e subito pronta da usare.

Ciò che il sottoscritto consiglia è proprio questo: inizia dalla lira e, se scatta la scintilla, passa all’arpa.

Guida all’acquisto di una lira strumento: cosa cercare e quale scegliere?

Dopo aver visto le differenze tra lira e cetra, e quelle con l’arpa, passiamo ora a dare un’occhiata alle caratteristiche che una buona lira strumento deve avere, affinché tu sia pienamente soddisfatto del tuo acquisto.

La qualità del suono

Inutile a dirsi, l’ultima cosa che si desidera quando si acquista una lira strumento è che il suono sia scadente! In effetti, immagino tu sia interessato all’acquisto di questo strumento proprio per il suono dolce e “mielato” che produce: è proprio questo che dobbiamo andare a cercare.

Sia che tu voglia suonare musica celtica, sia che ti piaccia fare cover di canzoni moderne rivisitate in chiave dolce e retrò, è importante provare la lira prima di acquistarla, verificare che suoni bene e che l’accordatura, una volta fatta, risulti perfettamente a tono.

I materiali e la manifattura

La qualità dei materiali di costruzione rappresenta un altro dei punti cardine da tenere a mente quando ci si chiede qual è la migliore lira per te.

La cosa più importante è che la struttura in legno risulti solida e resistente, in modo che trasmetta il suono nel modo migliore e sia al contempo durevole nel tempo, anche a discapito dell’estetica.

Ovviamente, se il tuo budget è più elevato, la cosa migliore sia una lira strumento che riesca ad essere di buona fattura e, al contempo, bella a vedersi, magari con uno stile particolare che possa dare anche a te un look unico e identificativo.

Le levette

Anche le levette sono un aspetto importante da considerare quando si compra una nuova lira.

Assicurati sempre che esse siano di buona qualità e che non si allentino facilmente oppure, al contrario, restino bloccate, causando spiacevoli inconvenienti durante le tue esibizioni.

Le corde

Devi anche decidere quante corde vuoi che abbia la tua lira.

Ti basta seguire questa regola generale: più corde significano un ventaglio maggiore di toni e armonie che potrai suonare ma, allo stesso tempo, una difficoltà maggiore nel padroneggiare lo strumento.

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle lire posseggono dalle 7 alle 16 corde.

Cerca di capire bene quale tipologia di brani vorresti eseguire e opera la tua scelta di conseguenza. Se il tuo obiettivo è suonare cover di canzoni contemporanee famose, una lira 16 corde è senza dubbio la scelta migliore.

Quanto costa una lira strumento?

È ovvio e non hai bisogno che te lo dica io: maggiore sarà il budget che sarai disposto a spendere, migliore sarà la qualità della tua lira, sia in termini di materiali di costruzione che di resa acustica.

Esistono sul mercato diverse lire che possono essere acquistate per poco più di 50€, che mantengono comunque un buon rapporto qualità prezzo.

Se invece desideri uno strumento musicale a corde di alta qualità, il prezzo può superare i 200€.

Se sei un principiante, il mio consiglio è quello di iniziare con uno strumento più economico – facendo attenzione che sia comunque valido – per poi passare ad una lira professionale.

Gli accessori

Infine, a parità di prezzo, si consiglia sempre di scegliere una lira che sia dotata di un buon numero di accessori, come l’accordatore, delle corde di ricambio e una borsa o custodia di trasporto.

In particolare quest’ultima, se pensi di dover trasportare la lira molto spesso, è un gadget che può rivelarsi davvero necessario.

Se non vuoi rischiare di dover spendere altri soldi più avanti, è sicuramente meglio acquistare una lira che abbia la custodia compresa nel prezzo!

È difficile suonare la lira?

La lira è uno strumento unico, sia per il suo tono puro e cristallino, sia per la tradizione millenaria che porta con sé. Nonostante ci siano delle tecniche precise per suonare la lira, non è uno strumento difficile da padroneggiare. Può essere suonato da persone di ogni età e ad ogni livello di conoscenza musicale.

Per cosa era usata la lira in passato?

La lira veniva usata dai bardi (gli antichi cantastorie) per accompagnare le loro canzoni o i componimenti poetici. Per questo motivo, lo strumento ha assunto un’aura quasi aulica e, tutt’oggi, è considerato uno degli strumenti musicali più emozionanti e raffinati.

E’ vero che la lira ha lo stesso suono dell’arpa?

Mentre l’arpa era uno strumento caro al popolo ebraico, la lira fu prediletta dai greci e dai romani. Le corde dell’arpa scorrono in maniera obliqua, mentre quelle della lira sono perpendicolari all’asse dello strumento. Inoltre, l’arpa è solitamente uno strumento molto più grande della lira. Per questi motivi, seppure il suono dei due strumenti sia molto simile, ci saranno delle ovvie differenze.

Quante corde ha una lira?

Dipende. Esistono diversi modelli di lira che corrispondono a fasi storiche diverse nello sviluppo dello strumento. Nella cultura micenea, la lira possedeva 4 corde. Andando avanti nelle epoche, il numero aumentò ad 8, fino alla lira greca e romana, le quali possedevano 10 corde. Oggi si trovano sul mercato tutti questi modelli, con l’aggiunta di quello – molto gettonato – a 16 corde.

Lascia un commento