I 7 migliori sassofoni – Classifica 2020

Hai deciso di imparare a suonare il sax?

Ne devi acquistare uno per te o per i tuoi figli ma non sai quale scegliere o dove comprarlo?

Ne desideri uno ideale per un particolare genere musicale?

Oppure ne vuoi uno più economico per iniziare?

Una cosa è certa: vorrai sicuramente il miglior sassofono in base al tuo livello e alle tue necessità.

Come trovarlo?

Come capire le differenze tra centinaia di prodotti che a prima vista sembrano tutti uguali?

Non possiamo decidere per te, ma possiamo fornirti tutte le informazioni necessarie per comprendere al meglio le schede tecniche e imparare a valutare ogni prodotto con consapevolezza.

Qual è il miglior sassofono?

Innanzitutto occorre capire quale tipo di sassofono si desidera suonare.

Parlando di sax tutti pensiamo inevitabilmente al modello con la forma a “U”, ma sapevi che esistono tanti sax diversi?

Ce ne sono di forma simile ma di dimensioni diverse, più altri modelli dalla forma dritta e non ricurva.

Dopo aver scelto la tipologia, occorre iniziare a valutare e selezionare le varie offerte sul mercato.

Serve un prodotto per principianti? O uno per livello intermedio?

O ancora uno professionale? Quali sono i materiali utilizzati?

In cosa differiscono? Quali sono i migliori?

Solo conoscendo questi dettagli potrai optare per il prodotto perfetto per te!

1. Sassofono Basso Odyssey OAS130 Alto Sax

sassofono-Odyssey

Cerchi un timbro soft, dinamico e articolato, con un buon suono e un’intonazione articolata?

Odissey propone un questo modello con corpo in ottone laccato, con meccanica in acciaio inox e ancia e bocchino di qualità.

Troviamo la chiave aggiuntiva di fa# alto, un corpo color oro con campana incisa, per un aspetto estetico di tutto rispetto.

Un prodotto che va trattato con cura, motivo per cui il produttore include anche molti accessori utili.

Tra gli accessori troviamo: una custodia in abs con interno in peluche, leggera e resistente; un panno per la pulizia di grandi dimensioni, il grasso Cork, un laccio da collo, un pad saver e l’ancia.

Troviamo anche un supporto per pollice regolabile e una coppa a cuscinetto singolo sul Do basso.

Progettato da Peter Polland, risulta un buon prodotto per gli entry-level, con un ottimo rapporto qualità prezzo.


2. Sassofono Contralto Ammoon

sassofono-Ammoon

Cerchi un contralto?

Vuoi un modello particolare?

Da Ammoon ecco un sax dall’estetica originale: si tratta infatti di un prodotto dall’aspetto anticato, con un bellissimo motivo intagliato, realizzato in ottone e di color bronzo.

I cuscinetti sono in pelle e impermeabili e inclusi troviamo molti utili accessori.

Oltre allo strumento troviamo infatti un panno per effettuare la pulizia, uno scovolino, un cinturino da collo, le anche, una sordina, un paio di guanti, una comoda custodia e  tanto altro.

Di sicuro un’offerta interessante, con un set completo ideale per i principianti, che avranno così tutto il necessario per iniziare a suonare e anche per prendersi cura del proprio strumento grazie al kit di pulizia.

Risulta solido, con una meccanica fluida e facile da suonare.

Il prezzo risulta allettante: molti accessori, uno strumento a fiato dall’estetica originale e più che adatto per gli entry-level.

Risulta una scelta appoggiata anche dagli insegnanti, che lo reputano un buon prodotto per i propri studenti principianti.


3. Sassofono Tenore Gear4music

sassofono-gear4music

Se desideri un tenore, Gear4music ha pensato a te!

Si tratta di un tenore in SiB, realizzato da una marca da sempre intenta nel produrre strumenti dai prezzi accessibili, ma che offrano una buona qualità.

Riceverai tutto in necessario per iniziare a suonare: ancia, cinghia, custodia rigida, salva cuscinetti.

Niente da dire sull’estetica: un classico con finitura laccata color oro, per chi ama un look tradizionale ed elegante.

Corpo e chiavi sono in ottone laccato e le molle in acciaio brunito.

Il corpo è rinforzato per risultare resistente e duraturo: perfetto per chi deve spostarsi spesso con il proprio strumento, proprio come gli studenti che devono ogni volta portarlo a lezione.

La giunzione della campana è removibile e troviamo anche la chiave di Fa# acuto.

Ottima intonazione, stabilità e uniformità in tutti i registri, risposta leggera, suono piacevole e luminoso: cosa si può volere di più?


4. Sassofono Grassi School SAL700

sassofono-GRASSI

La linea Grassi School è nata con lo scopo di realizzare strumenti musicali per studenti principianti.

Chi si approccia per la prima volta al sax, necessita di strumenti con caratteristiche molto diverse da quelle necessarie per i modelli di livello professionale.

In questo caso parliamo di un modello in Mib, con la classica estensione sax contralto da Sib grave a Fa# alto.

Lo strumento è realizzato in ottone laccato, risultando molto leggero e quindi preferibile per gli entry-level, anche per i più giovani che non troveranno difficoltà nel sorreggerlo.

Il colore risulta quindi il classico oro, uno standard.

I tamponi sono in pelle con risonatori metallici e il supporto per il pollice è regolabile.

Una comodissima custodia di tipo rigido è inclusa, perfetta per trasportare in sicurezza il dispositivo a lezione e tenerlo al sicuro nei momenti di inutilizzo.


5. Sassofono Muslady Alto

sassofono-Muslady

Vuoi qualcosa di diverso dal solito color oro?

Qualcosa che attiri l’attenzione?

Nessuno rimarrà impassibile davanti al particolarissimo design dei questo modello offerto da Muslady.

Si tratta di un modello in ottone, con chiavi laccate in oro, superficie nera e splendidi motivi intagliati.

Tipo di chiave è un 82Z, i pad sono in pelle di alta qualità con booster in metallo, il foro sonoro è preciso e la costruzione risulta robusta, caratteristica molto importante quando si tratta di entry level o di studenti giovani, che si trovano spesso a trasportare lo strumento in condizioni non sempre sicurissime.

Oltre alla robustezza, per proteggere al massimo lo strumento viene offerta una custodia imbottita, per scongiurare danni da urti duranti il trasporto, soprattutto se effettuato su mezzi pubblici.

Non mancono altri accessori utili e sicuramente graditi: cinturino, panno per le pulizie, spazzola per la pulizia, guanti e ance.


6. Sassofono Eastar AS-II

sassofono-Eastar

Accessori, accessori e ancora accessori!

Nel tuo budget devi considerare anche loro, gli accessori indispensabili per l’utilizzo e la manutenzione del tuo sax.

Tranquillo: Eastar ha pensato non solo ad offrirti uno strumento perfetto per gli entry-level, ma anche corredato da tutto il necessario!

Troviamo infatti: custodia per il trasporto, set di bocchini, cinturino in pelle, lubrificante, tracolla, guanti bianchi, 2 ance, spazzola, panno morbido, stand.

Importanti gli accessori, ma lo strumento in sé com’è?

Viene garantito un bel suono, testato e regolato prima della vendita, proprio per offrire la sicurezza di ricevere un dispositivo con un’eccellente qualità del suono.

Per la costruzione si è scelto di usare il rame, con un processo di saldatura senza piombo che rende l’uso affidabile.

I poad in pelle offrono un’alta tenuta all’aria e premendo i tasti si ha un’ottima risposta.

Anche l’occhio vuole la sua parte ed Eastar ha pensato anche a quello: l’AS-Ⅱ è di color oro, con spruzzo a multistrati che manterrà il colore meraviglioso a lungo.

Gli intagli fatti a mano sulla campana aggiungono maggiore bellezza.


7. Sassofono Alto Andoer

sassofono-Andoer

Un aspetto estetico meraviglioso: realizzato in ottone, di color oro, con Intagli sulla superficie per donare eleganza.

I tasti concavi aggiungono comfort mentre si suona e il suono emesso è fantastico.

Vorrai sicuramente prenderti cura del tuo nuovo sax, quindi non mancano nemmeno gli accessori per la pulizia, ovvero una spazzola e un panno.

La spazzola viene inviata di colore casuale.
In dotazione troviamo anche un bocchino, una coppia di guanti e 3 cinghie.

Il prezzo è sicuramente interessante: essendo uno strumento pensato per gli studenti e i principianti, tende ad essere abbordabile.

Come altri prodotti simili, lo scopo è quello di produrre prodotti che possano agevolare l’apprendimento, offrire una qualità buona e mantenere appunto il prezzo accessibile.

Non si tratta quindi di prodotti professionali, ma che possono risultare degli ottimi punti di partenza.

Si tratta di un contralto, uno dei modelli più in voga tra gli studenti.


Che fascia di sassofono va bene per me?

sassofono

Un primo passo da fare è valutare il proprio livello.

Oggi molti bambini e giovani studiano uno strumento musicali, ma ci sono anche adulti che decidono di dedicare il proprio tempo libero a un hobby musicale che può regalare grandi soddisfazioni.

Fortunatamente oggi esistono strumenti musicali per tutte le tasche e per tutti i livelli.

Sassofoni per studenti

In cosa differiscono da quelli per professionisti?

Ovviamente la qualità del suono non sarà la stessa, in quanto devono essere impiegati materiali differenti da quelli costosi dei modelli professionali, proprio per avere un basso prezzo ed essere accessibili.

Nessuno vuole investire cifre da capogiro all’inizio del percorso musicale, proprio perché essendo dei principianti non si sa ancora se si proseguirà nello studio o se si deciderà di cambiare strumento.

Oltre ad avere prezzi abbordabili, i modelli entry-level sono costruiti in modo da essere più facili da suonare, permettendo così di apprendere al meglio le basi.

Sono solitamente anche più leggeri, in modo da non risultare troppo pesanti per i più giovani che si stanno avvicinando allo strumento.

Sassofoni intermedi

Una volta imparate le basi, arriverà il momento di passare a un modello di fascia superiore.

Nei modelli intermedi troviamo un più alto livello di reattività e una qualità del suono migliore.

Sassofoni professionali

Realizzati con un solo scopo: offrire la massima qualità.

I musicisti esperti e professionisti possono spendere cifre molto più alte, proprio perché sanno che lo strumento li accompagnerà per tutta la vita.

Cercano quindi il suono perfetto in base ai propri gusti e al genere musicale, vogliono una qualità superiore dei materiali, insomma, vogliono il massimo.

Possiamo poi suddividere i sax per tipologia.

Partendo dall’alto troviamo il sopranissimo, il sopranino, il soprano in Do, il soprano in Sib, il mezzo-soprano, il contralto (detto anche alto) in Mib, il C-Melody, il tenore, il baritono, il basso, il contrabbasso in Mib, il contrabbasso in Do e il subcontrabbasso.

Solo 6 tipologie sono attualmente in uso, di cui le più comuni sono in primis il contralto, seguito dal tenore e dal soprano.

Materiali impiegati per il corpo del sassofono

un-sassofono

La maggior parte dei sassofoni è costruita in ottone laccato, ma sono disponibili molte varianti sia per il metallo che per la finitura.

I diversi materiali impiegati possono offrire diverse caratteristiche del suono, nonché dare un aspetto estetico differente.

Vediamo insieme quali sono le varianti più comuni.

Ottone laccato

L’alternativa più comune: corpo e chiavi sono ricoperti da una laccatura color oro.

Questi modelli sono i più leggeri, quindi troveremo spesso l’ottone laccato nei modelli per principianti e intermedi.

Finish opaco / laccatura nera

Finitura opaca o  laccatura nera risultano più pesanti, incidendo così sul peso dello strumento e concorrendo anche a creare un suono più tondo e pieno.

Placcatura in argento

Migliora il suono, aggiungendo anche peso al sax.

Il timbro risulta più pieno, più centrato, più puro.

Nelle mani di un professionista fa sicuramente la differenza.

Placcatura in nickel

Ideale per chi desidera un suono chiaro e squillante, impossibile da ignorare.

Viene prediletta dai suonatori di jazz, proprio per il suono distintivo.

Placcatura in rame / bronzo

All’opposto del nickel troviamo il rame e il bronzo.

Una placcatura con questi materiali offre un suono morbido, scuro, pieno e ricco.

Chiavi particolari

Se tutti i modelli, anche quelli per principianti, offrono un certo numero di chiavi “base”.

I modelli di alto livello possono avere delle chiavi aggiuntive.

Vediamo quali.

Fa diesis alto e Sol alto

Per chi si trova spesso a dover eseguire questi sovracuti, può risultare comodo avere questi tasti extra.

Fa frontale

Chiamato “fork” in inglese, permette di suonare altissimi Mi e Fa usando la mano sinistra.

Risulta molto utile per i passaggi arpeggiati.

La basso

Permette di suonare un La basso con il pollice sinistro.

Risulta un must-have per i baritoni, ma può essere presente anche su altri modelli.

Spatole inclinate

L’inclinazione della spatola sinistra offre una migliore presa.

L’aumento dell’angolo può anche rendere più fluide e facili da eseguire le transizioni rapide da Do diesis a Si e Si bemolle.

Accessori

Sassofoni

Bocchini

Il bocchino tiene l’ancia ed è il punto dove viene prodotto il suono.

Esiste un’infinità di bocchini differenti, realizzati con diversi materiali e che offrono suoni, risposte e timbri differenti.

Nei modelli entry-level e intermedi troviamo il bocchino incluso, mentre i modelli professionali vengono venduti senza, proprio perché i professionisti preferiscono scegliere personalmente il proprio bocchino.

Ancia

E’ il vero cuore nella produzione del suono.

Le tipologie di ancia e i materiali impiegati sono numerosi e i musicisti esperti possono effettuare la propria scelta in base alle proprie esigenze e gusti personali.

Oltre ai diversi materiali, le ance sono disponibili anche in diverse gamme di durezza, indicate con numeri che vanno da 1 a 5, dove un numero basso corrisponde a una maggiore morbidezza.

I professionisti preferiscono in genere le ance dure per il suono che producono, mentre i principianti possono trovare più pratiche quelle morbide.

Collo

E’ la parte che si trova tra il bocchino e il corpo.

Il collo è incluso nell’acquisto, ma i musicisti professionisti possono volerlo sostituire con opzioni personalizzate.

Per esempio possono prediligere colli placcati con particolari finiture, offrendo suoni diversi in base alla costruzione interna e al materiale impiegato.

Accessori per la pulizia

Una corretta pulizia migliora le prestazioni e aumenta la durata di vita dello strumento.

Tra gli accessori di pulizia troviamo: il grasso per “collegare” i pezzi dello strumento, l’olio per le chiavi che lubrifica mantenendo fluidi i movimenti delle parti, i tamponi che prevengono l’accumulo all’interno del sax e varie spazzole, scovolini e panni.

Custodia

Una custodia è un must-have: non solo renderà il trasporto pratico e sicuro, ma potrà anche essere utilizzata per riporre lo strumento nei momenti di inutilizzo, per proteggerlo da umidità e altri fattori ambientali.

Sappiamo quanto il trasporto possa essere pericoloso: urti e “sballottamenti” sono all’ordine del giorno!

E non solo se si viaggia sui mezzi pubblici.

I più giovani sono anche più maldestri rispetto agli adulti, quindi una custodia è indispensabile per un trasporto in sicurezza.

Ci sono custodie rigide e morbide, c’è anche la custodia semi-rigida, alcune sono trasportabili in stile valigetta, altre con tracolla aggiuntiva.

Possiamo anche trovare modelli con tasche extra dove riporre gli spartiti e il materiale didattico.

Spesso gli accessori per la pulizia, come panno, grasso e scovolino, sono inclusi con l’acquisto dei modelli entry-level.

Talvolta troviamo anche la custodia e i guanti.

Spesso sono inclusi anche laccetti per tenere lo strumento legato al collo, ance extra,  la sordina e qualche produttore ha pensato di includere anche uno stand da terra.

|Il sassofono appartiene alla famiglia dei legni: i suoi antenati e i primi modelli sono nati sulla base di flauti e clarinetti, ai tempi in legno!

Quanto costa un sassofono?

Un modello standard per principianti parte dai 200 e rotti euro.

Si passa a cifre intorno ai due mila euro per i modelli intermedi, mentre quelli professionali partono in genere dai 3.000 euro, arrivando anche a cifre esorbitanti, che possono superare tranquillamente anche i 10.000 euro.

I sassofono più costoso al mondo è stato realizzato a mano in Thailandia, è stato costruito in oro e decorato con pietre preziose.

Il valore stimato è di ben 60 mila dollari e per realizzarlo sono state impiegate 65 ore.

Il sassofono è facile da suonare?

Ovviamente dipende da persona a persona: c’è chi trova più semplice il sax e chi altri strumenti.

Secondo la maggior parte degli insegnanti è meglio iniziare con un contralto, detto anche sassofono alto.

Questo modello è infatti più piccolo e risulta gestibile anche da bambini intorno ai 10 anni di età.

Per questo motivo molto materiale per lo studio iniziale è fatto proprio per i modelli contralto.

Quanti tipi di sassofono ci sono?

In totale possiamo contare più di 10 diversi modelli.

I 6 più diffusi sono il basso, il baritono, il tenore, il contralto, il soprano e il sopranino.

Il sassofono soprano è in Sib, il contralto/alto in Mib e il tenore in Sib.

Il sassofono è più facile dalla tromba?

A vista una tromba può sembrare più semplice in quanto ha solo 3 pistoni.

Un sax ha invece 6 chiavi primarie.

In realtà la tromba, avendo meno pistoni, richiede un’abilità maggiore, proprio perché sta all’utilizzatore riuscire a “creare” le note giuste, mentre con il sax a ogni chiave corrisponde un nota.

Conclusioni

Dalla colonna sonora de “La Pantera Rosa” a “Careless Whispers” di George Michael, fino al pop di “Last Friday Night” di Katy Perry o alle canzoni del nostro Antonello Venditti, il sax ha riempito la colonna sonora della nostra vita.

Presente anche nelle sagre di paese, passando per il jazz e arrivando nelle orchestre: è uno strumento utilizzato e apprezzato in tantissimi generi musicali, compresi molti recenti brani da discoteca.

Non ci stupisce che tu abbia scelto proprio questo meraviglioso strumento!

Speriamo che le informazioni del nostro articolo ti aiuteranno a scegliere il prodotto perfetto per te!

Lascia un commento