I migliori supporti per chitarra

Se suoni la chitarra, saprai benissimo quanto può essere frustrante dover continuamente trovare una parete o un qualsiasi supporto a cui appoggiarla, senza che si rovini o che cada direttamente a terra, nello sconcerto generale.

Se conosci bene questa sensazione, sei capitato a leggere l’articolo giusto!

Un supporto per chitarra è un accessorio indispensabile per qualunque chitarrista, sia che l’obiettivo sia la semplice esposizione, sia che si abbia bisogno di uno stand in cui riporla nei periodi in cui Jim Morrison non s’impossessa di te.

Poco più avanti nell’articolo, abbiamo selezionato per te le marche e i modelli più affidabili, così da aiutarti a trovare il miglior supporto per chitarra adatto a te.

Qual è il miglior supporto per chitarra?

La prima caratteristica che un buono stand per chitarra deve avere è la stabilità. D’altronde, lo stai acquistando per tenere ferma la chitarra e questa non deve rischiare in alcun modo di cadere rovinosamente a terra.

Inoltre è importante che il supporto sia rinforzato nei punti di contatto con lo strumento, così da evitare danni alla verniciatura.

Insomma, le variabili da considerare quando vuoi acquistare un piedistallo per chitarra sono moltissime: è qui che entriamo in gioco noi, ti basterà proseguire nella lettura per scoprire qual è il reggi chitarra più adatto alle tue esigenze.

Ecco i migliori supporti per chitarra presenti sul mercato:

1. Supporto per chitarra portatile A-Frame MARTISAN

supporto per chitarra martisan

Questo pratico supporto per chitarra ha un design pieghevole A-Frame (cavalletto a forma di A), utile per tenere la chitarra a terra in modo stabile e senza rischio di cadute.

Il telaio è in acciaio di qualità elevata e molto resistente. L’imbottitura in schiuma EVA antiscivolo sui bracci garantiscono una migliore presa, così come i piedini in gomma garantiscono un maggior grip a terra. Sarà possibile piegarlo e riaprirlo in pochissimi secondi, garantendo una grande praticità d’uso.

Si tratta di un supporto davvero semplice da usare, pieghevole e particolarmente adatto per il trasporto della chitarra in viaggio, uno strumento professionale per veri musicisti.


2. Supporto per chitarra A-Frame universale Proel FC80

supporto per chitarra proel fc 80

Sempre in ambito reggi chitarra A-Frame, il modello FC80 della Proel rappresenta un’altra soluzione molto pratica e vantaggiosa per un uso quotidiano.

Questo stand per chitarra dispone di braccia universali, che ben si adattano ad ogni tipo di chitarra acustica, chitarra elettrica e basso senza essere costretti ad acquistarne uno per ogni strumento.

Le braccia sono imbottite in schiuma, per una protezione totale dello strumento da graffi e abrasioni.

Il cavalletto chitarra è alto solo 38 cm e largo 32 cm. Garantisce una portata di 6 kg, ben oltre il peso medio di una chitarra acustica o di un basso elettrico.


3. Supporto per chitarra portatile KEPLIN A-Frame portatile

supporto per chitarra keplin

Il terzo piedistallo chitarra A-Frame è dell’azienda KEPLIN ed è il più economico dei tre, mantenendo comunque un buon rapporto qualità prezzo.

SI tratta di un supporto universale, adatto a chitarra elettrica, chitarra acustica e basso molto leggero e facile da trasportare: pesa soltanto 880 g, è piccolo e maneggevole, adatto a chiunque abbia bisogno di spostarsi spesso con la propria chitarra, come musicisti o orchestranti.

Stando all’opinione degli utenti che lo usano, questo cavalletto chitarra in alluminio rinforzato rappresenta il perfetto compromesso tra compattezza e resistenza.

Anche in questo caso, i bracci sono rivestiti di gomma per non danneggiare in nessun modo la verniciatura chitarra.


4. Supporto per chitarra da terra a X CAHAYA

supporto per chitarra cahaya

Se per la tua chitarra desideri un supporto più elegante e adatto ad un arredamento raffinato, questo reggi chitarra a X completamente in legno potrebbe fare al caso tuo.

Si tratta di un piedistallo chitarra piccolo e compatto, pieghevole e molto facile da montare e smontare.

È adatto a sorreggere diversi tipi di strumenti: chitarra acustica, chitarra classica, elettrica ma anche basso e violino.

Le parti curve a diretto contatto con lo strumento sono rivestite in morbida gomma, la quale assicura al tempo stesso una buona presa ed evita danni alla verniciatura chitarra.

Una soluzione di classe, per chi non vuole rinunciare allo stile, ad un basso prezzo.


5. Stand per chitarra verticale universale RockJam

supporto per chitarra rockjam gs 001

Se cerchi un supporto per chitarra più completo e che si adatti ad un numero maggiore di strumenti, lo stand per chitarra verticale della RockJam potrebbe essere la scelta migliore per te.

Si tratta di un treppiedi dotato di un sistema di blocco che assicura la chitarra in maniera salda, realizzato in acciaio resistente e duraturo.

Una caratteristica molto interessante è il manico regolabile, che permette di adattare il supporto a tantissimi tipi di chitarra, persino i più piccoli come banjo e ukulele.

Tutti i punti di contatto con lo strumento sono ammortizzati così da prevenire ogni tipo di danno alla chitarra.


6. Supporto per chitarra con ganci a muro KATUMO

supporto per chitarra katumo

Passiamo ora ad una diversa tipologia di supporto per chitarra: si tratta di ganci per il fissaggio a muro del nostro strumento preferito.

Il reggi chitarra a muro Rockjam offre due supporti da parete con viti incluse per un fissaggio rapido e resistente della chitarra ad un qualsiasi tipo di parete. Il montaggio è semplice e pratico.

I bracci sono regolabili e possono essere ruotati in ogni posizione, inoltre hanno un’imbottitura in morbida schiuma che non danneggia in nessun modo il manico della chitarra.

Si adatta a quasi tutti i tipi di strumenti a corde più leggeri, quali chitarra classica, elettrica, basso, ukulele, violino e mandolino.


7. Supporto per chitarra da parete in noce nero Asmuse

supporto per chitarra asmuse

Un altro valido supporto per chitarra a muro è il supporto in legno di noce nero della Asmuse, per una soluzione per i musicisti più attenti al design.

Il montaggio è molto facile e richiede pochi secondi. È dotato inoltre di un pratico sistema di bloccaggio che fisserà automaticamente la chitarra al supporto in maniera salda, che si sblocca quando si tira verso l’altro per rimuoverla.

Ha una portata massima di 15 kg, risultando adatto a una molteplicità di strumenti a corde, dai più piccoli come gli ukulele ad una chitarra elettrica.

Il gancio ha i bracci rivestiti in gomma, caratteristica importante per prevenire graffi e segni di usura sullo strumento.


8. Porta chitarra multiplo, per 5/7 chitarre GOTOTOP

supporto per chitarra gototop

L’ultimo prodotto che ci teniamo a farti presente è il porta chitarra multiplo per 5/7 chitarre della GOTOTOP.

È un reggi chitarra progettato per contenere ed esporre più di una sola chitarra, particolarmente adatto ai professionisti e polistrumentisti.

Il supporto è rinforzato con gomma in ogni punto in cui entra in contatto con le chitarre, evitando qualsiasi tipo di danno.

Il telaio è in ferro, molto solido e robusto, resistente ai danni nel tempo.

Risulta una soluzione davvero pratica e esteticamente appagante, adatta sia ad un negozio di strumenti musicali che per chiunque altro voglia semplicemente tenere in ordine le proprie chitarre.


A cosa fare attenzione quando si acquista un supporto per chitarra?

supporto-per-chitarra

I reggi chitarra, come abbiamo visto, possono essere molto diversi l’uno dall’altro e trovare quello più adatto alle tue esigenze potrebbe risultare complicato.

Se seguirai queste 4 semplici regole non rischierai di sbagliare nell’acquisto del tuo supporto per chitarra.

Controlla che il supporto sia adatto alla tua chitarra

Sia che si parli di un supporto per chitarra a A-Frame sia che sia un treppiedi, devi sempre porre attenzione alle dimensioni della base per capire se questa si adatta perfettamente al tuo strumento.

I supporti per chitarra classica o acustica sono generalmente più larghi rispetto a quelli per una chitarra elettrica: di conseguenza, un’elettrica inserita su supporto pensato per chitarra classica potrebbe non avere un buon appoggio.

Nel caso dei cavalletti per chitarra a treppiedi, questi di solito hanno un’asta regolabile che si adatta a varie altezze.

Controlla sempre le specifiche riportate dal produttore, anche nel caso di supporti universali, così da acquistare un prodotto che si adatti con sicurezza alla tua chitarra.

Stand per chitarra a A-Frame oppure treppiedi?

Stand-per-chitarra-a-A-Frame

Entrambi questi supporti per chitarra hanno i loro punti di forza e di debolezza.

Gli A-Frame sono piccoli e compatti, particolarmente adatti a chi pianifica di dover portare il reggi chitarra sempre con sé, magari durante tournée o semplicemente per qualche strimpellata in compagnia durante viaggi di piacere. Di contro, questo tipo di stand per chitarra manca di sostegno per il manico: la stabilità non sarà quindi tra le più elevate.

Il treppiedi dona invece una stabilità senza paragoni, grazie al gancio regolabile per il manico, ma risulterà più pesante e ingombrante, meno adatto ad essere uno stand portatile.

  • Portabilità

L’obiettivo per cui decidi di acquistare il reggi chitarra, che sia per pura esposizione o come supporto da viaggio, determinerà il tipo di prodotto che sarà meglio acquistare.

Se sei un musicista professionista e hai bisogno di un supporto per chitarra da portare sempre con te nei tuoi concerti, senza dubbio dovresti optare per un A-Frame. Questo modello di stand per chitarra è piccolo, molto leggero e si ripiega con facilità. È quindi ideale ad essere a tutti gli effetti un supporto portatile.

In caso contrario, un treppiedi con reggi manico sarà la soluzione che potrà donare alla tua chitarra maggiore stabilità e fermezza.

  • Attenzione alle finiture in nitrocellulosa!

Alcune chitarre (di cui le più note sono diversi modelli di Gibson) hanno la verniciatura in nitrocellulosa che risulta molto delicata in quanto, a contatto con le parti in plastica e gomma di molti supporti per chitarra, può reagire danneggiando il rivestimento della chitarra.

In questo caso puoi optare per il rimedio più economico, cioè prendere un vecchio panno – anche una T-Shirt va benissimo – da interporre tra la chitarra e il supporto, così da evitare qualsiasi danno.

Se sei alla ricerca di una soluzione più professionale, esistono supporti realizzati in materiali appositamente studiati per non danneggiare la nitrocellulosa, i quali tuttavia sono un po’ più costosi dei modelli base.

  • I materiali

I supporti per chitarra sono fatti, di solito, di acciaio, ferro o plastica. Il ferro e l’acciaio sono sicuramente più resistenti e adatti a chi cerca un prodotto più solido e duraturo negli anni.

La plastica è più leggera e maneggevole, la scelta forse migliore per chi ha bisogno di un supporto per chitarra da battaglia, da portare sempre con sé in frequenti spostamenti. Risulta inoltre una soluzione decisamente più economica.

Se hai una chitarra con finiture in nitrocellulosa, cerca sempre l’etichetta “nitro safe”, che indica che i materiali del supporto non rovineranno la tua chitarra.

  • Imbottitura e protezioni

Quasi tutti i supporti per chitarra sono forniti di protezioni, che impediscono che si danneggi la verniciatura chitarra nei punti di contatto con lo stand.

Di solito le protezioni consistono in rivestimenti in gomma, mentre le imbottiture sono in schiuma morbida. Entrambe ammortizzano il contatto della chitarra con i bracci del supporto, tenendo alla larga graffi e abrasioni.

Cerca sempre un piedistallo chitarra che abbia delle protezioni spesse che proteggono al meglio il tuo strumento.

  • Peso e dimensioni dello strumento

Ogni supporto per chitarra presenta dei limiti sia nelle dimensioni che nel peso dello strumento da sorreggere.

Per questo motivo è importante misurare la chitarra e confrontare le misure ottenute con quelle dichiarate dal produttore dello stand per chitarra.

Un supporto con un’altezza massima di 40” è adatto alla maggior parte delle chitarre.

  • Il prezzo

Quando si parla di supporti per chitarra, il prezzo non è quasi mai un problema.

Solitamente si tratta di prodotti che restano al di sotto dei 20€, nel caso si scelga un supporto universale semplice e più economico.

Se cerchi invece qualità e un reggi chitarra che duri nel tempo, potrebbe essere una buona idea indirizzare l’attenzione verso una marca di fascia più alta.

Quali sono i tipi di stand per chitarra?

tipi-di-stand-per-chitarra

Non esistono soltanto i treppiedi o i supporti A-Frame, ma c’è davvero una varietà infinita di supporti per chitarra. Vediamo insieme quali sono i principali tipi.

  • A-Frame

Come suggerisce il nome, questo tipo di piedistallo per chitarra è a forma di A, con due piedi che fungono da appoggio e due braccia che sorreggono la chitarra. I bracci sono rivestiti da gomma, così da proteggere la verniciatura chitarra.

Sono fatti per una singola chitarra e sono particolarmente indicati alla portabilità e agli spostamenti frequenti.

  • Stand tubulari o treppiedi

Meno portatili degli A-frame, sono costituiti da tre piedi tubulari e un’asta verticale rigida, in cima alla quale è posizionato un braccio regolabile che ferma il manico della chitarra all’altezza desiderata.

Garantiscono grande stabilità e possono essere acquistati a basso prezzo. Di solito sono da montare, ma il procedimento è estremamente semplice.

Tuttavia, si tratta di supporto più ingombranti e meno adatti ad essere trasportati di frequente.

  • Porta chitarra da parete

Questo tipo di reggi chitarra viene fissato alla parete con viti e fissanti. Sono presenti due piccoli bracci imbottiti in schiuma o rivestiti in gomma, che accolgono il manico della chitarra che verrà semplicemente appesa. La base solitamente è in legno.

Si tratta del metodo più economico per riporre la chitarra, il quale dà anche un aspetto decorativo al nostro strumento preferito.

  • Supporti per chitarra premium

Non sono dei supporti a sé, quanto piuttosto una variante di grande qualità degli stand per chitarra che abbiamo già visto.

Sono costituiti da materiali più resistenti e che donano maggior stabilità. Spesso risultano più indicati nel caso di strumenti di maggiore lunghezza.

In questo caso, ovviamente, il prezzo tenderà ad essere più elevato ma sarai certo di avere in cambio un prodotto di qualità eccezionale.

  • Porta chitarra multiplo

Come si intuisce facilmente dal nome, si tratta di un tipo di supporto per chitarra che può contenere più di una chitarra sola. In questo modo potrai risparmiare moltissimo spazio, specie se possiedi diversi modelli di chitarre.

Per tutto il resto, sono molto simili agli stand per chitarra a treppiedi e ne condividono anche i materiali di costruzione.

  • Cremagliera per chitarra

Anche questo è un porta chitarra multiplo, in cui possono essere allocati diversi strumenti, solitamente fino a dieci.

Particolarmente adatti per un’esposizione, oppure se ci si muove insieme alla propria band e c’è necessità di riporre fuori casa diversi strumenti musicali.

Le chitarre sono tenute molto vicine, ma niente paura: sono presenti delle protezioni tra una chitarra e l’altra che impediranno qualsiasi tipo di danno.

Quali supporti sono sicuri per le finiture in nitrocellulosa?

Ci sono diverse marche pensate appositamente per le chitarre come le Gibson, dotate di delicate finiture in nitrocellulosa: la più nota è sicuramente la Hercules. In ogni caso, cercando la dicitura “nitro-safe” tra le specifiche dei vari supporti per chitarra, potrai sapere se è adatto a questo tipo di verniciatura.

Quanto costa un supporto per chitarra?

I porta chitarre singoli non sono molto costosi, se ne trovano di buona qualità a basso prezzo e anche i modelli più blasonati è difficile che superino i 45€. Se sei interessato ad una soluzione davvero low cost, un supporto per chitarra da muro potrà costarti anche meno di 10€. Se invece devi acquistare un porta chitarra multiplo, la spesa potrebbe essere più consistente.

È sbagliato appoggiare la chitarra al muro?

Decisamente sì. Se la chitarra è appoggiata al muro, tutto il peso dello strumento spingerà in direzione contraria rispetto alla forza di tensione delle corde, causando una perdita di qualità del suono nel lungo periodo.

Le chitarre dovrebbero essere riposte in orizzontale?

È bene riporre le chitarre in verticale, ognuna nella propria custodia e l’una accanto all’altra. Metterle in orizzontale e in maniera sovrapposta può alla lunga gravare sulla chitarra e causare danni allo strumento.

Lascia un commento