Le 9 migliori tracolle per chitarra

Anche se si tratta di un accessorio fondamentale per ogni chitarrista, troppo spesso la tracolla per chitarra viene considerata un acquisto secondario, da rimandare finché non si hanno tutte le altre “utilità”, come i plettri e il capotasto.

Tuttavia, la funzione della tracolla è davvero importante: essa distribuisce il peso della chitarra o del basso a livello delle spalle quando suoniamo in piedi (praticamente, sempre). Si rivela inoltre un accessorio di stile ed ogni rockstar che si rispetti dovrebbe avere la sua tracolla personalizzata.

In questo articolo analizziamo insieme le varie marche, per capire qual è la migliore tracolla per chitarra, dove comprarla e quale sia la più conveniente.

Qual è la migliore tracolla per chitarra?

Le tracolle per chitarra sembrano dei semplici pezzi di tessuto, ma in realtà possono stupirti: puoi trovarne con le più svariate caratteristiche e di una miriade di materiali diversi. È facilissimo persino farsi creare una tracolla personalizzata!

È proprio a causa dell’ampia scelta che capire quale sia la tracolla per chitarra migliore per te potrebbe rivelarsi un compito ben più arduo del previsto. Abbiamo quindi raccolto una lista delle migliori cinghie chitarra e ne abbiamo fatto una recensione, per darti un’idea delle caratteristiche di cui la tua futura tracolla non potrà proprio fare a meno.

Ecco una lista delle migliori tracolle per chitarra presenti sul mercato:

1. Tracolla per chitarra Fender

tracolla per chitarra fender

Questa tracolla, dalla lunghezza massima di 1.90 m, è davvero comoda: lo spessore di 5 cm regala assoluto comfort e non “taglia” la spalla, inoltre è totalmente regolabile in lunghezza.

È realizzata in cotone e presenta il logo Fender di colore nero, giallo e rosso, che dona uno stile intramontabile.


2. Tracolla per chitarra tessuta Gibson

tracolla per chitarra gibson

Realizzata in poliestere, questa tracolla per chitarra e basso è molto confortevole e completamente regolabile. Si tratta di una fascia chitarra tessuta, lavorazione che regala una resistenza e una comodità senza precedenti.

Larghezza di 5 cm e con logo Gibson rosso su sfondo nero, presenta un rapporto qualità prezzo davvero favorevole.


3. Cinghia chitarra Ernie Ball

tracolla per chitarra ernie ball

Disponibile in tantissime colorazioni, dal semplice nero alla nuovissima versione arcobaleno, la tracolla per chitarra Ernie Ball unisce comodità e praticità, grazie alla larghezza di 5 cm e alla lunghezza ampiamente regolabile, da 104 a 182 centimetri.

Il fermaglio in Delrin, oltre a conferire un bel tocco di stile, aumenta la resistenza di questa cintura chitarra dall’ottimo rapporto qualità prezzo.


4. Tracolla per chitarra elettrica Ibanez

tracolla per chitarra ibanez

Eccoci ora ad una tracolla di ottima fattura, nonostante il prezzo piuttosto contenuto.

Dedicata alla chitarra elettrica, questa fascia chitarra della Ibanez possiede resistenti estremità in pelle, che le assicurano longevità e comodità.

La lunghezza massima è di 1,65 m ed è realizzata in nylon, di consistenza davvero simile ad una cintura di sicurezza per auto. Colore nero.


5. Tracolla per chitarra con tasche per plettri in vera pelle Bestsounds

tracolla per chitarra bestsounds

Si tratta di una cinghia di fascia medio-alta, realizzata in cotone morbido ed estremità in vera pelle.

La trama è di gran classe ed il tessuto garantisce una comodità assoluta.

Una caratteristica molto interessante di questa tracolla per basso e chitarra, è la presenza di tasche per i plettri, che permettono di avere gli attrezzi del mestiere sempre a portata di mano.


6. Tracolla per chitarra con finitura in pelle e microfibra Ephem

tracolla per chitarra ephem

Altra tracolla in cotone, questa volta con finitura in pelle e disponibile in una grande quantità di trame e fantasie.

È dotata di cinturino, accessorio che la rende adatta anche alla chitarra acustica.

Si tratta di una cinghia chitarra stilosa e comoda,


7. Tracolla per chitarra con estremità in pelle Global Park

tracolla per chitarra global park

Una delle tracolle per chitarra in cotone più economiche, si presenta in ben 6 fantasie e colori diversi.

Fornita di porta plettro, cinturino da paletta per chitarra acustica e attacchi strap di sicurezza, si tratta di uno dei prodotti più completi di questo genere.

È realizzata in cotone morbido di alta qualità, che previene l’eccessiva pressione sulla spalla.


8. Tracolla per chitarra con spallina anti pressione Rayzm

tracolla per chitarra rayzm

Questa tracolla è particolarmente indicata per tutti i chitarristi che provano dolore alla spalla mentre suonano in piedi. Niente paura, la tracolla per chitarra Rayzm ha una fantastica spallina allevia pressione che fa dimenticare totalmente di avere un peso sulle spalle!

Realizzata in cotone, è finemente regolabile e presenta cuciture molto resistenti.


9. Tracolla per chitarra regolabile con tasche per plettri CattleyaHQ

tracolla per chitarra cattleya hq

Ecco infine l’ultima tracolla per chitarra: si tratta della cinghia Cattleya HQ, con 3 tasche per plettri e dalla lunghezza ampiamente regolabile. 5 plettri vengono regalati con questa tracolla.

Realizzata in materiale comodo e traspirante, è l’ideale per affrontare lunghe sessioni di live pensando soltanto a divertirsi.

Le finiture sono in pelle.


Che cos’è una tracolla per chitarra?

La tracolla è un accessorio davvero utilissimo per chi suona chitarra e basso, nonostante molti chitarristi pensano di poter suonare anche senza il suo aiuto.

In realtà, però, è molto importante: essa sostiene la chitarra e riesce a distribuire il peso dello strumento su tutto il corpo, permettendoci di suonare in piedi senza alcun tipo di difficoltà.

La produzione massiva di tracolle per chitarra si è resa indispensabile man mano che hanno iniziato a svilupparsi strumenti a corde sempre più pesanti, che richiedono cinghie per chitarra ergonomiche, così da non stressare troppo le spalle e la schiena dei musicisti.

Come trovare la tracolla per chitarra giusta per te?

tracolla-per-chitarra

Come avrai capito, una fascia chitarra è l’accessorio essenziale per chiunque voglia intraprendere il cammino da chitarrista (o da star del rock, perché ci piace volare alto!).

Ma come fare a scegliere la tracolla giusta? Quali caratteristiche bisogna cercare?

Niente paura, siamo qui apposta per questo.

  • Tieni conto del peso della chitarra

Alcune tra le chitarre elettriche e i bassi più moderni possono arrivare a pesare oltre i 5 kg. In questo caso avrai bisogno di una tracolla per chitarra particolarmente resistente, magari in vera pelle, che possa farti muovere liberamente sul palco senza il timore che si strappi o si laceri.

Allo stesso tempo, è bene tenere conto della lunghezza della chitarra, dalla quale dipende il bilanciamento del suo peso sulle tue spalle.

  • La larghezza della tracolla

In base al peso e alla lunghezza della nostra chitarra, dobbiamo valutare quale tipo di tracolla sia meglio per salvaguardare il benessere delle nostre spalle e che, al tempo stesso, stabilizzi al meglio il peso dello strumento.

Se pianifichi di usare la tracolla con una chitarra o un basso molto pesanti, evita di acquistarne una troppo sottile, che alla lunga finirà per “scavare” a livello della spalla causando fastidi e dolori. Opta piuttosto per una tracolla più larga, che sia capace di distribuire al meglio il peso. Proprio a questo scopo, ne esistono dei modelli in vera pelle e larghi 10 cm, appositamente studiati per sorreggere chitarre di grosse dimensioni.

D’altra parte, questo non significa che le tracolle più sottili siano sconsigliate, ma anzi sono più appropriate nel caso tu debba suonare una chitarra più compatta e leggera. I benefici di una tracolla più sottile sono senza dubbio una minore sensazione di ingombro e, last but not least, un grado di personalizzazione e colorazioni davvero ampio.

Se anche una chitarra acustica più leggera ti crea dolori muscolari alle spalle, esistono sul mercato delle speciali cinghie sottili che sono dotate di una striscia più ampia e imbottita da appoggiare sulla spalla, così da alleviare lo stress applicato alla zona e, di conseguenza, il dolore.

  • Robustezza della tracolla

Oltre alla comodità, ricordati di valutare anche la robustezza e la resistenza della tracolla per chitarra nel tempo. Non vogliamo doverne acquistare una all’anno, vero?

Nella nostra lista delle migliori tracolle per chitarra, abbiamo sempre specificato il materiale e la finitura all’estremità: sono proprio questi i materiali che differenziano una buona tracolla da una che potrebbe durare veramente poco.

I materiali più resistenti sono la pelle e il cotone. Le tracolle di nylon e di poliestere tendono ad essere comunque resistenti, in quanto vengono rinforzate con estremità in pelle.

Ma non dilunghiamoci troppo: il prossimo paragrafo sarà dedicato proprio ai materiali delle tracolle per chitarra e a tutto ciò che c’è da sapere in proposito!

I materiali delle tracolle per chitarra

tracolla-chitarra

Si sa: se vuoi fare la rock star, ciò che ti occorre è trovare il tuo stile. Quindi, perché non iniziare proprio dalla tracolla?

Sul mercato si trovano tracolle di tantissimi materiali e praticamente di ogni tipo di fantasia, così da poterti sbizzarrire al massimo nella creazione del tuo look.

Tuttavia, ciò che è più importante nella scelta di una fascia chitarra è sicuramente la funzionalità. Dato che questa è determinata anche dai materiali, in termini di sensazione sul corpo, distribuzione del peso, resistenza all’usura e prezzo, andiamo a vedere insieme quali sono i materiali più utilizzati nella creazione delle tracolle per chitarra.

  • Tracolle per chitarra in pelle

La tracolla in pelle è sicuramente il modello più diffuso tra i chitarristi professionisti.

Questo materiale assicura durevolezza e grande resistenza alla trazione e all’usura. Tuttavia, la pelle viene usata nella creazione di fasce chitarra di fascia medio-alta e, quindi, più costose.

Non disperare però: moltissime tracolle, anche in ambito più economico, hanno parti o piccoli inserti in pelle che vanno a rinforzare le zone più sottoposte a trazione, come spesso accade per le estremità della fascia.

Questo darà un tocco glam alla tua chitarra, senza dovere per questo spendere una fortuna.

  • Tracolle di nylon

Il nylon è il materiale senza dubbio più utilizzato nella produzione di tracolle per chitarra.

Questo perché, oltre ad essere un tessuto a basso prezzo in quanto sintetico (facile da produrre), è molto resistente ed è davvero difficile che si rompa.

Altro pregio del nylon è che può essere colorato con grande facilità, quindi è possibile trovare in commercio tracolle di nylon praticamente di ogni fantasia e tonalità. È possibile persino realizzare una tracolla personalizzata!

Infine, il nylon è comodo e piacevole da tenere addosso, in quanto è molto liscio e morbido e si adatta bene alle nostre forme.

Piccola curiosità: è lo stesso materiale usato per le cinture di sicurezza delle nostre auto. Ti basta come assicurazione per la tua chitarra?

  • Tracolle per chitarra in poliestere

Le tracolle in poliestere sono decisamente le più economiche. Questo, però, non significa necessariamente che non mantengano una buona qualità.

Innanzitutto, come per il nylon, il poliestere è facile da colorare e si presta bene come base per stampe industriali. Quindi, è chiaro che se cerchi una fantasia stilosa la troverai molto più facilmente su una cinghia di questo tipo piuttosto che su una tracolla in pelle.

Come per il nylon, anche con il poliestere è possibile realizzare una splendida tracolla personalizzata, con l’immagine della tua rockstar preferita o col nome della tua band.

A parte l’aspetto più “appariscente”, il poliestere conserva comunque un buon grado di comfort e resistenza, rendendo giustizia ad un ottimo rapporto qualità prezzo.

  • Tracolle di cotone

Le tracolle di cotone si differenziano un po’ da quelle che abbiamo visto fino ad ora.

Innanzitutto, il fatto che il cotone sia un materiale naturale lo rende economico e, allo stesso tempo, molto eco-friendly.

La sua peculiarità, però, è quello di formare una trama che non è liscia e sinuosa come quelle di nylon o di poliestere, bensì più porosa e ruvida.

Se da una parte questo può essere visto come un difetto (scorre poco, è un po’ scomoda), in realtà una tracolla in cotone è perfetta per chi ha bisogno di tenere la propria chitarra appesa al collo ma ben ferma, come nel caso di strumenti pesanti o di movimenti particolarmente vigorosi durante l’esibizione.

Gli attacchi per le tracolle

Sono una specie di “sicura” per la tracolla, per evitare spiacevoli inconvenienti.

Una cinghia chitarra si attacca ai bottoncini dedicati presenti sullo strumento, bottoni che permettono un fissaggio a pressione. È piuttosto difficile che possano aprirsi, ma non è affatto impossibile!

Gli attacchi impediscono che questo accada, risparmiandoci delle figuracce terribili in cui ci ricorderemo della nostra chitarra che vola via finché campiamo. E stavolta parlo per esperienza personale.

  • Come funzionano gli attacchi da tracolla per chitarra?

Esistono diversi tipi di attacchi per assicurare la tracolla per chitarra al tuo strumento, che sia una chitarra elettrica o un’acustica.

L’attacco più usato è quello a vite. Si tratta di una soluzione che dà un po’ di più che un semplice fissaggio aggiuntivo in quanto, dopo il montaggio iniziale leggermente più laborioso, permette di fissare la tracolla in maniera salda e con la certezza che non si stacchi. Tuttavia, al bisogno basterà togliere la sicura e la cinghia chitarra potrà essere rimossa in maniera semplice e rapida.

Se invece stai cercando un modo meno definitivo per fissare la fascia allo strumento, esistono anche gli Straplok Jim Dunlop, che consistono in delle semplici clip da applicare all’occorrenza, per rinforzare l’attacco al bottone ed impedire che questo possa allentarsi.

  • Come sistemare i bottoni allentati di una tracolla?

Dopo diverso tempo che userai una tracolla, ti accorgerai che il bottone di attacco potrà essersi leggermente allentato. Sentire la tracolla poco stabile può essere un grosso problema durante le esibizioni e per questo va risolto.

Ma come fare?

Molti chitarristi ovviano al problema fissando la tracolla con della colla, ma noi ci sentiamo di sconsigliarlo per due motivi:

  • Diventerà impossibile staccare la tracolla se avrai bisogno di farlo
  • La tua chitarra perderebbe valore, se mai dovessi decidere di venderla per comprare un modello più al passo con i tempi.

Uno stratagemma può consistere nel rimuovere il bottone ed inserire nella fessura un pezzetto di stuzzicadenti che vada a creare spessore. In questo modo, quando reinserirai il bottone, questo sarà ben saldo, in attesa di una soluzione definitiva.

🎸 Perché dovrei usare una tracolla per chitarra?

Una tracolla per chitarra permette di distribuire il peso dello strumento in maniera uniforme sulle spalle e, non meno importante, evitare che la chitarra cada a terra. A meno che tu non sia un chitarrista da Guitar Hero, avrai bisogno di suonare in piedi. Ed è lì che capirai quanto una cinghia chitarra sia vitale.

🎸 Come si indossa nel modo corretto una tracolla per chitarra?

Il meccanismo è un po’ lo stesso della tracolla che si usa per la scuola. Una volta inserita la cinghia nel bottone della chitarra, si fa passare attorno alla spalla opposta al braccio che usiamo per suonare, mentre la chitarra resta dritta davanti al nostro busto.

🎸 Quanto dovrebbe essere alta la mia tracolla?

La parte bassa della chitarra dovrebbe sempre restare in contatto con la tua gamba. Questo ti servirà a piegare la chitarra leggermente verso l’alto, così da avere le corde sempre ben visibili. Tieni presente questo come punto di riferimento per regolare la lunghezza della tua tracolla.

🎸 Perché le chitarre acustiche hanno un solo bottone per la tracolla?

Avendo il corpo così grande, le chitarre acustiche hanno un solo bottone in fondo alla cassa, in quanto l’altra estremità della tracolla viene solitamente legata al manico, sotto la paletta. È per questo che le chitarre acustiche hanno un solo bottone, al contrario, ad esempio, di una chitarra elettrica.

Lascia un commento