Le 7 migliori batterie acustiche

Diciamolo: chi di noi non ha sognato almeno una volta di calcare un palco in un’arena gremita, giunta per guardarci dimenare mentre suoniamo una batteria nuova fiammante? Magari ci immaginiamo anche imitare le movenze di Mitch Mitchell o di John Bonham.

Tuttavia, come accade con tutti gli strumenti musicali, padroneggiare una batteria acustica non è affatto un’impresa facile. Occorrono impegno, dedizione e studio.

Un buon punto di partenza potrebbe essere la scelta oculata e mirata della migliore batteria acustica per le nostre esigenze. Ma come sapere quale scegliere?

In questo articolo cercheremo di fornire tutte le informazioni necessarie per acquistare la batteria musicale perfetta per noi.

Qual è la migliore batteria acustica?

Le batterie complete si differenziano per numerose caratteristiche, dai materiali al tipo di componenti, fino ad arrivare ad aspetti più tecnici.

Ma è meglio comprare una batteria musicale completa a 5 pezzi o costruire la propria partendo dai singoli componenti come tamburo e piatti?

Quello che questa guida si propone di fare è cercare di orientarti nell’acquisto di una batteria strumento, illustrandoti le migliori batterie acustiche presenti sul mercato, quale scegliere e dove comprarla. Porremo inoltre attenzione sulle caratteristiche di una buona batteria acustica in generale.

Pronti? Ecco una lista delle migliori batterie acustiche:

1. Batteria acustica a 5 pezzi Tama CL50RS Coffee Fade

Tama CL50RS

Iniziamo questo percorso alla scoperta della migliore batteria acustica sul mercato, parlando della batteria Coffee Fade della marca Tama, un prodotto che riesce ad avvicinare le esigenze dei professionisti alla necessità di risparmio che può incontrare un principiante o un batterista alle prime armi.

La struttura di questo kit è davvero robusta e gli conferisce una resistenza al tempo e all’usura davvero invidiabile. Per questo motivo si dimostra un ottimo investimento da fare ad inizio carriera: passeranno diversi anni prima che sarai costretto a cambiarla!

Questa batteria completa ha i fusti realizzati in legno di acero, materiale accuratamente selezionato e di elevata qualità. La disposizione particolare dei vari strati, garantisce a questa batteria classica un suono pieno, potente e con una bellissima risonanza.

La grancassa è composta da 8 strati di acero, i rullanti e il tamburo posseggono invece 6 strati di questo pregiato legno.

Andiamo a parlare nel dettaglio dei vari componenti di questa batteria: set da 5 pezzi con 3 tamburi di diverse dimensioni, grancassa (o kick) da 20”. Il kit hardware è da acquistarsi separatamente.

Ricapitolando: batteria completa, adatta ai principianti e ai professionisti, robusta e resistente, con un rapporto qualità prezzo molto vantaggioso. Un’ottima scelta per un primo kit batteria.


2. Batteria acustica Pearl Export EXX725

Pearl Export EXX725

Azienda storica, la Pearl offre ancora prodotti di elevatissima qualità, come questo kit batteria acustica che resta ad oggi tra i più utilizzati dai batteristi principianti di tutto il mondo: si tratta del modello Export EXX725.

Ma non lasciarti ingannare da questo: questa batteria completa è adatta anche a continuare ad accompagnarti anche una volta che sarai esperto, data la qualità e la resistenza che il prodotto riesce a garantire.

Una delle caratteristiche più interessanti di questa batteria è la costituzione dei fusti dei tamburi, che sono costruiti con 7 strati di mogano e pioppo disposti in maniera alternata, così da migliorare la resa acustica ed ottenere la migliore risonanza alla percussione da ogni componente dello strumento.

I colori disponibili per questa marca di batteria acustica sono diversi, dal total black, al rosso rubino fino ad arrivare al grigio metallizzato, in modo da soddisfare praticamente qualsiasi tipo di gusto estetico.

Parlando dei componenti, il kit è costituito dalla classica grancassa, 3 tamburi di differenti dimensione, e il rullante da 14”. I piatti inclusi sono dei Sabian, comprensivi di hi-hat, crash e ride.

Arrivando infine all’hardware, il kit include il pedale per la cassa, le aste per i piatti e tutti i supporti necessari.


3. Batteria acustica nera con piatti Tamburo T5

TAMBURO TB T5M22BSSK

Passiamo ora ad un’azienda all’avanguardia nelle tecnologie di produzione delle batterie acustiche: si tratta della Tamburo, col suo modello di batteria a 5 pezzi T5 Master Black.

Si tratta di un modello dotato di un’ottima qualità nei materiali, che conferiscono a questa marca una grande resistenza e durevolezza nel tempo. È una scelta azzeccata sia per i principianti che per i batteristi professionisti.

La costruzione innovativa dei fusti conferisce alla batteria acustica una grande versatilità sonora, aumentando la profondità dei bassi e permettendo di gestire bene anche le frequenze più alte degli hi-toms.

Veniamo ora alla configurazione del set: esso include la cassa da 22”, tre tamburi da 16”, 13” e 12”, il rullante da 14”. Le pelli del timpano vengono fornite insieme al kit, come anche un set di piatti di ottima qualità, composto da un hi-hat, un piatto crash e uno ride.

A completare la base batteria, un hardware adatto a tutte le esigenze. Esso comprende un asta a giraffa per i piatti, supporto per lo snare, sgabello e il pedale per la cassa con catena.

Si tratta in conclusione di un prodotto di fascia media, che mantiene un’ottima qualità produttiva e una impeccabile cura dei dettagli estetici.


4. Batteria acustica rosso brillante della Tamburo T5

TAMBURO T5 T5S22RSSK

Restiamo sulla marca Tamburo per parlare ora di un altro modello della serie T5, in particolare della batteria acustica Red Sparkle.

Si tratta di un prodotto consigliato a tutti i batteristi in erba che cercano uno strumento entry level di buona qualità, che può essere utilizzato per imparare a padroneggiare al meglio lo strumento. È adatta anche a tutti i batteristi esperti che cercano una batteria di riserva.

La qualità dei fusti è invidiabile e conferisce ai tamburi e alla cassa un suono potente e profondo, adatto a tutti i generi con una predilezione per il rock e il metal.

Le finiture e la struttura della batteria classica sono solide e resistenti, rendendola lo strumento perfetto da utilizzare nella sala prove o nei concerti meno impegnativi.

Il set contiene una cassa da 22”, i soliti 3 tamburi di diverse dimensioni e i piatti hi-hat, crash e ride. Il pacchetto comprende nel prezzo tutti i sostegni necessari per l’installazione della batteria, il pedale, le aste per i piatti e lo sgabello.

Si tratta di un prodotto valido che gode di un ottimo rapporto qualità prezzo che, nonostante pecchi in qualche punto in stabilità, soddisfa tutti requisiti basilari di una buona batteria per principianti.


5. Batteria acustica in pioppo e legno Tama LJK48S

Tama LJK48S-AQB

Questa batteria della Tama dal colore azzurro sgargiante soddisfa con la sua estetica chiunque cerchi uno strumento che riesca a distinguersi dalla massa. Disegnata per chi vuole imparare a suonare la batteria, funziona bene anche per i batteristi più rodati, come strumento principale o di riserva.

La qualità dei materiali di costruzione è molto buona, qualità che si traduce in una grande resistenza e stabilità mentre si suona. Si tratta di un ottimo prodotto per chiunque voglia fare un investimento a lungo termine.

I fusti dei tamburi sono realizzati in acero, legno che garantisce una buonissima resa acustica dei bassi, che risultano profondi e molto potenti.

Il set è composto da 5 pezzi: troviamo i classici 3 tamburi di diverse dimensioni (10”, 12” e 13”), lo snare da 14” e, infine, l’immancabile kick da 20”. A livello di hardware, il pacchetto offre compresi nel prezzo i supporti per i tom e le aste per i piatti.

Le finiture in plastica sono molto curate e contribuiscono ad evitare danni e ammaccature. Davvero un buon prodotto, con un rapporto qualità prezzo molto vantaggioso.


6. Batteria acustica per principianti BDK-1 Gear4Music

BDK-1 Batteria Principianti

Ed eccoci alla batteria acustica BDK-1 della Gear4Music, pensata per i principianti ma utilizzabile tranquillamente anche dai batteristi più esperti.

La qualità dei materiali costruttivi è molto alta: si vede subito che si tratta di un prodotto concepito per durare nel tempo e per garantire una buona resistenza anche ai colpi più duri.

I fusti dei vari tamburi sono realizzati in legno di pioppo, materiale che offre un’ottima resistenza unita ad un suono molto profondo e risonante alla percussione, rendendo questa batteria musica particolarmente adatta al genere rock.

Parlando dell’estetica di questa batteria completa, i rivestimenti sono in rosso rubino brillante, contrapposto alle finiture e ai bordi in nero, abbinamento che catapulta subito all’idea di una rock band rodata.

Il set comprende 3 tamburi, da 12”, 13” e 16”, il rullante da 16”, la grancassa da 22” e piatti crash e ride e charleston. Sono anche inclusi tutti gli elementi hardware necessari, come il pedale grancassa, aste, sgabello e bacchette.

Si tratta a tutti gli effetti di un ottimo kit entry level, che possiede tutte le caratteristiche che la rendono una batteria acustica adatta a chi vuole imparare a suonare, nonché un rapporto qualità prezzo davvero buono.


7. Batteria acustica completa XDrum Rookie

XDrum Rookie Batteria acustica

Siamo arrivati all’ultima recensione di questo articolo, che riguarda la batteria acustica Rookie della marca Xdrum. Se cerchi un compromesso tra un basso prezzo e una qualità che non lascia assolutamente alcun rimpianto, questa batteria potrebbe essere la scelta giusta.

I tamburi sono realizzati in pioppo: questo legno, organizzato in vari strati, garantisce un suono caldo e ricco di basse frequenze, offrendo un risultato molto vicino ad un modello professionale.

Entrando nel dettaglio dei componenti, essa è costituita da 5 pezzi a doppi rinforzi: lo snare, il charleston, 3 tamburi di diverse dimensioni, la cassa, il crash e il piatto ride. Ogni pezzo possiede una plastificazione specifica, la quale conferisce alla batteria stabilità e resistenza agli urti.

Ogni tamburo è regolabile in altezza e, grazie alla tecnologia MemoLock che consiste in dei piccoli perni, è possibile memorizzare l’impostazione di ogni altezza per non essere costretti ad impostarla ad ogni sessione.

Nella confezione sono presenti anche lo sgabello regolabile, le bacchette e tutti gli elementi hardware indispensabili per suonare la batteria classica, come il pedale con la relativa catena, le aste per i piatti ed i sostegni per ogni suo componente.


Batteria acustica: cosa sono i set e quanti ne esistono?

batteria

Esistono molte configurazioni diverse per una batteria musicale, ognuna delle quali si adatta maggiormente a diversi generi musicali. Diamo una rapida occhiata i set principali:

  • Set Rock/Pop: rappresenta lo standard, con due tamburi, una grancassa e i 3 piatti standard (crash, ride, hi-hat)
  • Set Jazz: maggiore importanza agli snare rispetto ai piatti, che rivestono una minore rilevanza nel genere.
  • Set Fusion
  • Set Country
  • Set Heavy Metal

Batteria acustica: la guida all’acquisto. Cosa cercare?

Capire quale batteria acustica acquistare può risultare complesso, specie se si è alle prime armi con gli strumenti musicali.

Sia che tu sia un batterista esperto o un”battitore” alle prime armi, è bene fissare alcuni aspetti basilari da valutare in fase di acquisto della tua batteria classica.

  • Valuta lo spazio: la batteria acustica è uno degli strumenti musicali più ingombranti ed è opportuno capire qual è lo spazio della tua stanza che può ospitarla. In questo modo potrai scegliere dimensioni e materiali giusti della tua batteria.
  • Scegli i giusti materiali: se devi metterla nelle mani dei bambini, come ad esempio in una scuola, magari è meglio avere le finiture in plastica che possano proteggerla da graffi e ammaccature. Se invece vuoi una soluzione più elegante, il legno è imbattibile.
  • Definisci la combinazione giusta: una delle tappe più importanti. Componi la tua batteria nel modo migliore per te e per il genere che vuoi fare, scegliendo quanti tamburi e piatti sono necessari per raggiungere i tuoi obiettivi sonori.
  • Stabilisci il tuo budget: la batteria acustica non è tra gli strumenti musicali quello più economico, per questo è importante fissare un budget. Sappi, però, che si trovano molte batterie a basso costo che offrono comunque una buona qualità del suono.

I componenti della batteria acustica

Kit-batteria-acustica

La batteria acustica può assumere diverse configurazioni, date dal numero e dalla disposizione dei suoi componenti. Ma quali sono i principali?

  • Kick o grancassa: la percussione più grave, usata di solito per la ritmica portante del brano.
  • Snare o rullante: si contrappone al kick per formare la struttura ritmica principale. È più secco ed acuto.
  • Tom o tamburo: solitamente sono usati per riempire i vuoti ritmici e per dare un colore e un tono alle percussioni.
  • Hats o piatti: la frequenza alta, una sorta di “soprano” metallico della batteria acustica. Il set base include il ride, il crash e un hi-hat.
  • Hardware: tutto il resto delle attrezzature necessarie, come il pedale per il kick, i vari sostegni per rullante e piatti, le spazzole e le bacchette.

Il timpano

Quando nacquero i tamburi, il timpano era costituito da pelle animale. Cinquant’anni fa si è definitivamente passati ai timpani in plastica. Ne esistono di moltissimi spessori, multipli o singoli, rivestiti e con il centro o i bordi rinforzati.

L’idea migliore è quella di seguire il detto latino “in medio stat virtus”: per iniziare, un tamburo con timpano di peso medio è la scelta migliore.

Poi, in base al tuo stile, potrai aggiustare il tiro. Ad esempio, se hai un tocco particolarmente pesante, potrai optare per un tamburo con timpano rinforzato e più pesante.

Il timpano può essere regolato con dei tiranti per accordare la batteria.

Il legno dei tamburi

Solitamente, i tamburi hanno una struttura fatta di pannelli di legno incollati ed incastrati tra loro.

I diversi tipi di legno possono avere delle caratteristiche diverse e produrre anche differenti suoni. I più comuni legni impiegati nella costruzione di un tamburo per batteria acustica sono:

  • Mogano: uno dei più morbidi, regala un suono più grave e rotondo.
  • Acero: è un legno di media durezza, più chiaro del mogano ma che è considerato ancora con una frequenza profonda.
  • Betulla: tra i legni più duri, regala alla tua batteria classica un suono chiaro e limpido.

Esistono molti altri legni e materiali ed ognuno di essi può essere laccato o rivestito di plastica e svariati altri tipi di protezioni.

I piatti

I piatti (o cembali) servono a coprire il registro più alto del tappeto ritmico della base batteria che andremo a suonare.

I piatti più utilizzati nella costruzione di una batteria acustica sono:

  • Ride: è generalmente posto alla destra ed è un piatto di medie dimensioni. Generalmente è utilizzato nella scansione ritmica di una canzone, evidenziando gli accenti e sostenendo il kick e il rullante (snare).
  • Crash: più sottile e di diametro inferiore rispetto al ride, si posiziona di solito dietro ai tamburi. L’intonazione è medio-alta e viene usato soprattutto alla fine di alcune battute per enfatizzare con un colpo secco e deciso, più forte degli altri.
  • Hi-Hat (o Charleston): è costituito da due piatti, uno superiore e uno inferiore, che possono essere avvicinati o separati tramite un pedale. In questo modo, suonandoli possono essere ottenute tantissime sfumature di suono diverse.

Kit batteria acustica o elettronica: quale acquistare?

Kit-batteria-elettronica

Questo è forse il più grande dilemma di chi si decide ad acquistare una batteria acustica. Ebbene, cerchiamo di semplificare le cose più che possiamo.

  • La batteria acustica è più economica e più rumorosa
  • Una batteria elettronica è più costosa ma silenziosa

Ovviamente, le differenze sono molte altre ed entrambe hanno i loro difetti.

▪ Kit batteria acustica

Batteria-acustica

Parliamoci chiaro: se possiedi un ambiente in cui puoi fare rumore, come un seminterrato, una sala prove o una casa isolata, la batteria acustica vince a mani basse.

È molto più divertente da suonare, decisamente migliore per imparare a suonare la batteria ed è più economica. Il costo medio si aggira attorno ai 500€, ma per una marca top di gamma si possono superare facilmente i 2.000€.

▪ Kit batteria elettronica (e-kit)

Se cerchi delle percussioni da suonare in appartamento o in un garage non dotato di isolamento acustico, una batteria elettronica è la scelta migliore. Tra i pro, anche la possibilità di poter personalizzare i suoni, adattandola ai vari generi musicali.

Il più grande difetto è invece il costo: se una batteria acustica di fascia bassa garantisce comunque prestazioni più che buone, non si può dire lo stesso per l’elettronica.

I modelli base costano in media 800€ ma spesso lasciano a desiderare. Si consiglia perciò di investire in una batteria elettrica solo se si tratta di strumenti professionali.

Che cos’è una batteria acustica?

La batteria acustica è quella che consideriamo “classica”, con 5 pezzi, ogni tamburo con struttura in legno o in metallo, e piatti rigorosamente di metallo. Si differenzia dalla batteria elettronica che invece è fatta di cuscinetti, con un timpano in plastica o gomma, ed il suono viene prodotto da un modulatore di suono elettronico che converte le vibrazioni in segnale elettrico.

Quanto dura una batteria acustica prima di doverla cambiare?

Dipende. La parte da cambiare spesso è il timpano, la membrana dei tamburi che si colpisce con le bacchette. Quando questo diventa più lasso non suonerà più bene, diventando anche fastidioso all’udito. Se suoni ogni giorno, in media va cambiato ogni 6 mesi – 1 anno circa.

Imparare a suonare la batteria è difficile?

Diciamo che la batteria è lo strumento più semplice da imparare a suonare, ma il più complicato da padroneggiare. Suonarla bene richiede tantissimo impegno e dedizione.

Perché le batterie acustiche costano così tanto?

Non tutte le batterie sono uguali per qualità dei materiali di costruzione e delle finiture, quindi il prezzo può variare moltissimo da una marca all’altra. Il costo medio-alto è dovuto al fatto che è uno strumento grande e con molti componenti, i quali richiedono grande quantità (e qualità) nei materiali.

Si può imparare a suonare la batteria da autodidatta?

È possibile, ma se non si hanno delle conoscenze musicali di base può risultare complesso e limitarti nella padronanza dello strumento. Puoi iniziare a sperimentare da solo ma è probabile che, ad un certo punto, avrai bisogno di un sostegno o di una motivazione in più, che potranno arrivare solo da un professionista che dà lezioni. Esistono anche lezioni di batteria online, un’alternativa più economica.

Lascia un commento