Gli 8 migliori pedali per chitarra per effetti incredibili!

Sei pronto a passare al prossimo livello con il tuo strumento musicale?

Dopo tanto studio pensi sia arrivato il momento di metterti in gioco?

Vorresti comprare i tuoi primi effetti per chitarra elettrica ma non sai da che parte iniziare?

Meglio uno singolo con un solo effetto o optare per un multi effetti per chitarra?

Quale scegliere? Dove comprarlo?

C’è una marca particolarmente consigliata?

Meglio un prodotto costoso o uno a basso prezzo?

Se queste sono solo alcune delle domande che ti stai ponendo, sei nel posto giusto!

Oggi scopriremo come individuare il miglior pedale multieffetto!

Qual è il miglior pedale multieffetto?

Oggi parleremo soprattutto di pedaliere multieffetto.

Perché? Perché è opinione comune che chi si avvicina per la prima volta al mondo degli effetti deve sperimentarne diversi prima di capire quale o quali siano i suoi preferiti.

Meglio quindi optare per qualcosa di più economico e con molta scelta: una volta individuati gli effetti preferiti si potrà passare a un dispositivo di livello superiore, magari dedicato a un solo tipo di effetto.

Ovviamente non bisogna rinunciare a una qualità perlomeno buona.

Sul mercato ci sono così tante alternative che occorre conoscere i prodotti che si desidera comprare in modo sufficiente: questo permette di individuare l’alternativa più adatta a sé, alle proprie necessità e al proprio budget.

1. Pedale Multieffetto Asmuse 3 in 1 S5 Per Principianti

pedale multieffetto Asmuse S5

Questa pedaliera multieffetto di Asmuse si rivela particolarmente adatta a soddisfare le esigenze ed i bisogni dei musicisti principianti che sono alla ricerca di un prodotto economico e pratico.

Il prezzo di questo articolo è molto competitivo e si adatta perfettamente alle necessità di chi ancora non è sicuro del tipo di prodotto di cui ha bisogno.

Offre infatti numerose funzioni e i principali effetti di distorsione tra i quali scegliere.

La colorazione è nera ed opaca.

Incorporati ha gli effetti di distorsione e di delay, che sono quelli maggiormente utilizzati per la chitarra.

La luce verde servirà per indicare quando il prodotto è in funzione, mentre la luce rossa indicherà che le batterie devono essere sostituite.

Al suo interno sono stati incorporati due amplificatori da 5 W.

È possibile collegare le cuffie in modo da potersi allenare silenziosamente, oppure trasferire la propria musica su un dispositivo.

È possibile utilizzare delle batterie oppure collegarlo al caricatore originale.


2. Pedale Multieffetto Zoom – G3Xn/IFS

pedale multieffetto Zoom G3Xn

La Zoom è una casa produttrice di accessori musicali molto famosa e popolare per realizzare articoli di eccellente qualità e capaci di offrire delle ottime prestazioni.

Il musicista che sceglierà di acquistare questo prodotto potrà usufruire di 150 slot di memoria per memorizzare le varie impostazioni che si applicano al suono.

Sono 68 gli effetti programmabili (modulazioni, wha, riverbero, distorsione, ecc…), 5 le simulazioni di amplificatori e 7 gli effetti applicabili simultaneamente.

Sono presenti 3 stomp switch per gestire l’accensione e lo spegnimento dei pedali.

Il delay può registrare un brano di durata massima pari a 80 secondi.

È inclusa una drum machine con 68 pattern ritmici tra cui scegliere.

Inoltre, è presente anche un accordatore cromatico.

Sono presenti: una porta USB 2.0 per effettuare gli aggiornamenti al sistema, due uscite jack da ¼, un’uscita cuffie e una porta per poter collegare un secondo pedale di espressione.

Pesa solo due 2Kg, quindi sarà molto semplice trasportarlo.


3. Pedale Multieffetto Nux MG-100 Per Chitarra Elettrica

pedale multieffetto Nux MG 100

Il prodotto offerto dalla Nux si rivela particolarmente indicato per essere utilizzato in ausilio alle chitarre elettriche.

Sarà possibile scegliere tra un totale di 58 effetti differenti per personalizzare come più si desidera il suono del proprio strumento.

Si possono utilizzare fino a 8 effetti simultaneamente.

Le dimensioni del prodotto sono di 22,67 x 15,49 x 5,08 cm e il peso è di 694 gr.

È quindi un prodotto molto pratico da utilizzare anche fuori di casa, perché facile da trasportare.

Per funzionare necessita di due batteria alcaline di tipo AA che possono offrire un autonomia di 8 ore, ma è possibile collegarlo alche alla linea elettrica tramite apposito cavo.

È il prodotto ideale per chi vuole avere la possibilità di gestire autonomamente un gran numero di opzioni e avere accesso ad un ampia gamma di personalizzazioni.

Il rapporto qualità/prezzo è eccellente e perfetto per tutti coloro che desiderano un articolo dalle ottime capacità.


4. Pedale Multieffetto con schermo LCD Mooer GE100

pedale multieffetto Mooer GE100

Il prodotto presentato dalla Mooer si rivela perfetto per chi è alla ricerca di un prodotto capace di offrire prestazioni superiori a quelle presenti solitamente nei prodotti di fascia medio/bassa.

Il costo non è particolarmente elevato, quindi si adatta bene anche alle necessità di chi è alle prime armi e non ha un budget particolarmente alto.

Il rapporto qualità/prezzo è eccellente e assicura delle ottime prestazioni ad un prezzo limitato.

Si rivela particolarmente adatto per essere utilizzato assieme ad una chitarra di tipo elettrico.

È stato sviluppato e progettato per offrire al chitarrista un ottimo supporto sul quale a studiare e approfondire la propria conoscenza riguardo questo genere di apparecchio.

Offre la possibilità di poter riprodurre 40 ritmi diversi e possiede 10 tipi differenti di metronomi.

È possibile selezionare una combinazione di 66 effetti diversi, 80 preset e 80 slot di memoria liberi per poter salvare le combinazioni favorite.

Dispone di un pedale espressione e di un looper per chitarra capace di registrare fino a 180 secondi di traccia.


5. Pedale Multieffetto con Beatbox Mooer PE100

pedale multieffetto Mooer PE100

Del brand Mooer vediamo questa volta il modello PE 100.

Offre 39 effetti, 40 pattern di batteria e 10 metronomi.

Questo è un modello da tavolo, piccolo e compatto, con display LCD molto luminoso e tasti touch molto comodi.

Tra gli effetti troviamo 2 auto wah, 7 modelli amp, 10 overdrive e distorsione, 5 delay, 11 modulazioni e 4 riverberi.

Molto utile l’accordatore incorporato, che evitarà di portare con sé un ulteriore dispositivo.

Troviamo 99 preimpostazioni di fabbrica e 99 preimpostazioni utente, richiamabili tramite i 4 pulsanti di richiamo rapido.

E’ possibile alimentare il dispositivo con 2 batterie AAA (non incluse), oppure collegarsi comodamente alla presa elettrica tramite il’alimentatore da 9 V incluso.

Il dispositivo è dotato di jack di ingresso e uscita mono da ¼ e jack per cuffie stereo da 1/8 e jack AUX.


6. Pedale Multieffetto con sintonizzatore Tap Tempo Jjmooer MU100

pedale multieffetto Jjmooer MU100

Il  Jjmooer MU100 è un modello ideato per chi vuole trovare un suono unico.

Offre 8 moduli di effetti per un totale di 66 tipi di effetti. Abbiamo anche 80 patch preimpostate e altrettante a disposizione dell’utente per poter creare le proprie.

Supposta la registrazionme in loop degli anni ‘80, ha 40 ritmi di batteria e ben 10 metronomi.

Impostare il dispositivo sarà facile grazie all’ampio display LCD ad alta luminosità.

Troviamo inoltre 23 suoni guida con 7 simulatori leggendari di amplificatori, nonché 6 parametri del pedale espressione, che permettono il controllo del tono.

Supporta le funzioni di tap-tempo, accordatore e scale & chords.

L’alimentazione può avvenire sia tramite l’adattatore da 9 V in dotazione, sia acquistando e utilizzando 4 batterie AA.

In questo modo sarà più pratico portarlo in giro e utilizzarlo in ogni luogo, anche dove non c’è una presa elettrica nelle vicinanze.


7. Pedale Multieffetto Ammoon MOSKY DTC 4 In 1

pedale multieffetto Mosky DTC

Ammoon propone questo modello 4 in 1, con distorsione, overdrive, loop e delay.

Per quanto riguarda la distorsione abbiamo un suono di distorsione ad alto guadagno, 2 modalità tra cui scegliere.

Inoltre troviamo le manopole Gain, Tone, Pres e Vol, in cui Gain regola la quantità di distorsione, Pres regola l’alta frequenza, Vol il livello di uscita e infine Tono regola l’EQ.

Girando la manopola Tone in senso orario si otterrò un suono più luminoso, mentre in senso antiorario diventerà più scuro.

Anche per l’overdrive abbiamo delle manopole di controllo: Drive, Tone e Level.

La manopola Drive regola la quantità di overdrive, Tono la quantità di treble nel suono, infine Level regola il volume di uscita.

I jack SEND e RETURN offrono la possibilità di espandere la scheda con altri pedali.

Il Loop ha una manopole di ripetizione, ritardo e livello, e il tempo di ritardo è regolabile da 25 ms a 600 ms.


8. Pedale Multieffetto Korg Vox StompLab

pedale multieffetto VOX StompLab

Un altro prodotto dal prezzo abbordabile lo offre il noto brand giapponese Korg.

In questo modello troviamo un totale di 100 programmi preimpostati suddivisi in stili (rock,  metal, blues e pop).

Risulta molto facile da usare e anche i meno esperti potranno accedere immediatamente ai suoni che desiderano.

Abbiamo più di 100 effetti di modellazione (per l’esattezza 103) e ogni modello si basa sulla linea best-seller mondiale dei VT+, abbinata alla modellazione multi effetto della serie ToneLab.

L’utente potrà modificare e salvare fino a 20 programmi personalizzati, inoltre è possibile usare fino a 8 effetti contemporaneamente.

Per l’alimentazione sono necessarie 4 batterie AA.

Un primo set di batterie è incluso.

Peso e dimensioni corrispondono rispettivamente a 77,11 grammi e a 17.78 x 5,08 x 17,78 cm.


La guida definitiva sul pedale multi-effetto

pedali-multieffetto

Il mercato di questi dispositivi è esploso negli ultimi anni e ha visto un ampio incremento nel numero degli effetti che ciascuna tipologia di apparecchio è in grado di offrire.

Non sono mancati importanti miglioramenti nella qualità del suono e nella tecnologia dei sistemi di ti tipo digitale.

Ciò permette un ampio numero di opzioni tra le quali scegliere.

Anche se questi apparecchi sono da sempre stati un ottimo ausilio per i chitarristi principianti con un budget limitato, da qualche tempo vengono preferiti anche da musicisti professionisti.

Cosa sono i pedali multi-effetto?

Sono apparecchi che mettono a disposizione del musicista gli effetti maggiormente utilizzati nel mondo della musica, in particolare della chitarra.

Tutto ciò è possibile utilizzando un unico apparecchio, evitando così il caos  causato da molti cavi e dal possedere più di un pedale.

Anche se possono sembrare tutti molto simili tra di loro, ciascuno di questi apparecchi offre effetti e caratteristiche differenti.

Alcune unità si concentrano sulla modellazione, offrendo una gamma di overdrive, delay, riverberi ed effetti di modulazione differenti tra di loro.

Altri hanno un amplificatore incorporato e un modello di cabinet che può funzionare da solo o collegandolo all’amplificatore e generare un suono più pulito.

Multi-effetto Vs pedaliera

Quando si tratta di espandere i numero di effetti da applicare al suono della propria chitarra si ha un’importante scelta da fare: pedaliera o pedali multi-effetto?

Molti chitarristi amano costruire una pedaliera da zero, acquistando di volta in volta pedali specifici che corrispondano al loro stile musicale.

I pedali multi-effetto offrono però delle caratteristiche molto apprezzabili e che molti musicisti preferiscono alle classiche pedaliere.

Con una spesa minima si riesce ad accedere ad una vasta gamma di effetti, mentre servirebbero molti più soldi e molto più tempo per comprare ogni singolo effetto.

Multi-effetti con Modellazione Amp

In genere queste unità possono essere utilizzate da sole, ma se lo si preferisce è comunque possibile collegarle ad un amplificatore.

Ciò che rende questa tipologia di apparecchio così buona, è un ampio numero di opzioni di tonalità ed effetti facilmente personalizzabili.

Il vantaggio è che sarà estremamente semplice collegarlo ad un amplificatore e iniziare a suonare con un minimo di ritocco nelle impostazioni.

Il bello questa tipologia di apparecchio è che permette di emulare il suono prodotto da un amplificatore.

Posso usare un’unità multi-effetto invece di un amplificatore?

I sistemi con modellazione Amp e cab possono essere utilizzati dal vivo, in studio, o per esercitarsi senza bisogno di altri pedali o amplificatori.

Ciò implica che sintonizzare i vari strumenti risulta essere più veloce e più semplice.

Non sono la scelta adatta per chi cerca delle prestazioni di livello professionale.

Connettività audio

pedale-multieffetto

Tutti questi dispositivi sanno dotati delle porte di ingresso e di uscita necessarie per funzionare con le chitarre standard.

Altri, tuttavia, avranno un sacco di opzioni diverse, come loop di effetti, controllo dell’amplificatore, uscite di linea, uscite simulate, uscite digitali e molto altro.

In generale, maggiore è il prezzo, più ampie sono le opzioni disponibili per personalizzare la connettività, poiché integrare le varie porte può essere piuttosto costoso.

È importante che chi è alla ricerca di un ampio numero di porte tra le quali scegliere si assicuri che il modello che si vuole comprare abbia tutti gli ingressi e le uscite che si desiderano.

Connessioni digitali

Ci sono molti modi diversi per connettere digitalmente questi apparecchi.

Alcuni possono offrire un controllo extra tramite connessioni esterne, ma altri funzioneranno come interfacce audio in modo da poter registrare sul computer senza bisogno di utilizzare un altro hardware.

  • USB

Il collegamento USB viene generalmente utilizzato per aggiornare le patch sul pedale; per far ciò si utilizza il software di editing sul computer.

Modificare l’effetto utilizzando un software è, in genere, più veloce e pratico che utilizzando i controlli azionabili con i piedi.

Non è particolarmente pratico per quando si vuole modificare il suono al momento, ma per impostare il suono e il tono è perfetto, perché offre un maggior controllo.

In genere i sistemi utilizzati consentono di scaricare preset creati da altri artisti.

Questo non vale per tutti i dispositivi che montano delle porte USB: se si è interessati a questa caratteristica è necessario cercare conferma nella scheda tecnica del prodotto.

  • MIDI

Questa opzione non è presente nella maggior parte dei dispositivi di fascia bassa, ma su apparecchio di fascia più avanzata è possibile trovare delle porte MIDI.

Il MIDI è estremamente utile per controllare tutti gli effetti e le emulazioni di amplificatori da un computer.

È una funzione molto pratica e utile per gestire i propri effetti e per rendere il processo di personalizzazione più semplice e meno macchinoso.

Questa è una funzione molto utile, quindi, se se ne ha la possibilità, si consiglia di trovare un dispositivo che offra questa prestazione.

  • S / PDIF

S / PDIF è una connessione che si trova su moltissimi apparecchi, ma usata raramente per quanto riguarda i musicisti che utilizzano pedali multifunzionali.

Se presente, si troverà generalmente sulla parte posteriore dei dispositivi e consentirà di inviare l’audio al mixer o all’interfaccia audio preferita.

Il vantaggio principale consiste nella possibilità di trasformare il suono prodotto dal proprio strumento direttamente in un file digitale.

In questo modo sarà possibile risparmiare molto tempo e rendere più semplice la procedura necessaria per convertire il suono analogico in file digitale.

Quali sono i migliori pedali multieffetto?

Quali sono le maggiori differenze tra le diverse fasce di prezzo?

Ad un prezzo inferiore ai 100€ è possibile portarsi a casa un prodotto con  connessioni minime, ma perfetto per i principianti che vogliono capire quali effetti fanno al caso loro.

Tra i 100 e 250€ si trovano articoli con un discreto numero di connessioni, come il pedale multieffetto Boss Me-80, adatti ad essere utilizzati in live, ma ancora ad un livello troppo basso rispetto ai prodotti professionali.

Se il prezzo si avvicina ai 500€ è probabile che il prodotto possegga un gran numero di connessioni differenti e che offra prestazioni di livello professionale.

Quando il costo supera i 500€ ci si trova in genere di fronte ad un prodotto dalla caratteristiche eccellenti, capace di soddisfare appieno le esigenze dei musicisti.

  • Linea 6 – Helix

La gamma Helix di Line 6 ha scosso l’industria sin dalla sua introduzione, con toni così impressionanti da aver convinto molti musicisti a passare a pedali multifunzione.

L’Helix è produttrice di un ampia gamma di prodotti adatti all’utilizzo professionale.

È la prima scelta dei musicisti che sono alla ricerca di un prodotto adatto a soddisfare le esigenze dei professionisti.

I suoi prodotti sono ottimi e permettono di accedere ad articoli con ottimo rapporto qualità prezzo.

Anche se è conosciuta per i prodotti di alta qualità, anche un principiante potrà trovare un prodotto adatto a lui.

  • Headrush

La gamma di prodotti Headrush offre effetti di livello professionale, amp e modellazione di cabinet capaci di competere con l’Helix.

Un ottimo marchio per chi cerca un prodotto di alta qualità e capace di offrire delle prestazioni eccellenti ad un prezzo competitivo, se si considera il servizio che questo prodotto è in grado di offrire.

È l’articolo ideale per chi cerca un articolo in grado di soddisfare pienamente le esigenze di un musicista professionista.

  • Boss

La Boss è famosa per i suoi iconici pedali compatti, ma da un po’ ha iniziato a produrre anche articoli multifunzione.

Riesce a soddisfare una vasta gamma di esigenze anche con questa nuova linea di dispositivi dedicati ai musicisti.

Nella sua linea sono presenti prodotti indicati sia per principianti sia per professionisti.

Non mancano prodotti di fascia media per offrire un prodotto valido anche a coloro che necessitano di qualcosa dalle buone caratteristiche ma ad un prezzo abbordabile.

  • Zoom

Un principiante che vuole semplicemente iniziare ad esplorare il mondo degli effetti per chitarra senza spendere un sacco di soldi in un sistema costoso e complicato, può guardare i prodotti della Zoom.

Questi articoli sono perfetti per dare ai principianti delle buone caratteristiche, offrendo loro prodotti economici ma di buona qualità.

Conclusioni

Speriamo che il nostro articolo ti abbia aiutato a decidere quale modello comprare!

Non ci resta che augurarti un buon acquisto, sia che tu vada in un negozio di strumenti musicali, sia che ti rechi su un sito di vendita online.

I pedali multi-effetto sono un buon acquisto?

Questi dispositivi danno la possibilità al musicista di modificare il suono del proprio strumento, distorcendolo e modificandolo. Sono perfetti per chi desidera sperimentare e dar sfogo alla propria creatività.

Si rivelano adatti anche per suonare live, donando al suono del proprio strumento delle sonorità tipiche di determinati generi musicali. Sono ottimi per le elettriche, mentre chi suona una chitarra acustica possono risultare “sprecati”: chi mai userebbe la distorsione in questo caso?

Si possono usare due pedali chitarra contemporaneamente?

Naturalmente, ma per far ciò bisognerà munirsi di un cavo in più. Infatti, se si posseggono due dispositivi da chitarra, per farli funzionare correttamente sarà necessario munirsi di tre cavi. Un cavo servirà per collegare la chitarra, uno per collegare i due pedali insieme e un terzo cavo per collegare il tutto all’amplificatore.

I pedali sono indispensabili per suonare la chitarra?

Questi dispositivi non sono indispensabili per suonare lo strumento, ma sono un ottima scelta per modificare il suono del proprio strumento. Si rivelano indispensabili per donare allo strumento sonorità tipiche di un determinato genere musicale, come accade nella musica psichedelica, dove la chitarra ha un sound molto particolare.

Cos’è un pedale multi-effetto?

I pedali analogici erano in grado di produrre un solo effetto in base alla loro tipologia. Serviva quindi un dispositivo per il riverbero, uno per il delay, ecc… Con l’evolversi della tecnologia è stato possibile ottenere dei dispositivi capaci di realizzare più di un effetto, anche contemporaneamente.

Sono la scelta perfetta per i musicisti principianti, che ancora non sanno che effetto fa per loro. Per mantenere in ordine i pedali per chitarra servono una pedaliera e un budget molto più alto per comprare tutti i diversi singoli effetti.

I pedali analogici sono migliori di quelli digitali?

Il digitale tende a dare qualche problema e qualche difetto nel suono che l’analogico non presenta. Sono dispositivi molto diversi e che possono adattarsi, più o meno, a specifiche esigenze. È sbagliato credere che una tipologia di dispositivo sia migliore o peggiore delle altre, molto semplicemente esistono prodotti più o meno adatti a particolari occasioni.

Si possono mescolare pedali analogici e digitali?

È possibile ed è una pratica molto comune. Questi articoli offrono un’ampia varietà di utilizzi differenti e permettono di dare vita a sinfonie dal tono particolare e caratteristico. Sono pochi i limiti che impongono ai musicisti e consentono un’ampia gamma di personalizzazione e caratterizzazione.

Lascia un commento