Le 8 migliori pedaliere per chitarra

Suoni l’elettrica ma ancora non hai degli effetti?

Vorresti acquistarli ma non sai quali siano i più importanti o quali acquistare per primi?

Vuoi conoscerne le tipologie principali e le differenze tra i vari modelli?

Sei nel posto giusto!

Di solito ai principianti si consiglia di optare per le pedaliere multieffetto, in grado di offrire tante opzioni in un solo prodotto.

In un secondo tempo è meglio però avere un prodotto dedicato per ogni effetto che si desidera utilizzare.

Si può iniziare a comprare uno o due effetti e man mano arrivare a crearsi una propria pedaliera composta di tutti i singoli effetti a pedale per chitarra che si utilizzano.

Quale scegliere? Scopri con noi come individuare il miglior pedale per chitarra!

Qual è il miglior pedale per chitarra?

Sicuramente non uno solo!

Ci sono tantissimi effetti diversi che potrebbero interessarti!

Per questo è un’opinione comune che un pedale multieffetto sia preferibile per i principianti, un’opzione più economica che permette di testare tanti effetti fino a comprendere quali possano essere quelli che più piacciono e di cui si farà utilizzo.

Se vuoi passare da un multieffetto chitarra a dei singoli pedali dedicati, o se sai già che un pedale multieffetto non fa per te, occorre cercare e valutare attentamente i vari prodotti per individuare quelli migliori in base alle proprie esigenze e ai propri gusti.

1. Pedale Per Chitarra BOSS CP-1X Compressore

pedale per chitarra Boss CP-1X compressore

La Boss è un’azienda molto famosa per i suoi prodotti di ottima qualità.

È stata fondata in Giappone ed attualmente ha sede presso Hamamatsu.

Il primo prodotto di marchio Boss venne messo in commercio nel 1976; si trattava di un preamplificatore ed un Pickup da installare sulle chitarre acustiche per amplificarle.

Cominciò a diventare popolare quando, sempre nel 1976, produsse il pedale chorus, da molti considerati il miglior articolo del genere in commercio in quel momento.

Questo pedale è perfetto per modificare il suono senza rinunciare all’espressività dei suoni.

Il circuito è in grado di adattarsi ad ogni registro e particolare durante l’esecuzione.

È in grado di fornire una compressione fedele, chiara e sofisticata.

Grazie all’apposito indicatore, con questo prodotto riuscire a regolare e personalizzare la compressione sarà un gioco da ragazzi.

Funziona anche con altri strumenti a corda, tra i quali il basso.

È un prodotto sofisticato e perfetto per i musicisti che vogliono il meglio dal loro accessorio.


2. Pedale Per Chitarra Jim Dunlop GCB95 Tono Wah Wah

pedale per chitarra Jim Dunlop GCB95 wha wha

Chi è alla ricerca di un buon pedale wha-wha, può scegliere di comprare questo articolo della Jim Dunlop.

Questo prodotto utilizza una tecnologia di tipo analogico, quindi privo di qualsiasi componente elettronico.

Al contrario dei prodotti che utilizzano una tecnologia elettronica, questi pedali tendono a conferire un suono più caldo e meno freddo.

Le dimensioni di questo pedale sono di 25,4 x 6,35 x 10,16 cm ed il peso è poco superiore al kg.

È quindi un prodotto facile da posizionare e da trasportare, ma sufficientemente grande da poterci interagire con comodità.

Si rivela essere la scelta più indicata per coloro che sono alla ricerca di un modello capace di offrire sonorità di tipo vintage e ottime prestazioni.

È di alta qualità e di ottima fattura.

La colorazione scelta per realizzare questo pedale è un classico nero opaco, così da non sporcarsi facilmente e in modo da poter essere apprezzato da tutti i musicisti.


 3. Pedale Per Chitarra Lekato Per Effetto Loop

pedale per chitarra Lekato effetto loop

Questo modello prodotto dalla Lekato è perfetto per chi è alla ricerca di un buon pedale loop per chitarra ad un prezzo non eccessivamente alto.

Questa tipologia è perfetta per chi desidera crearsi un breve accompagnamento da utilizzare durante esibizioni ed esercizi.

È possibile registrare fino a 9 tracce, ciascuna da 40 minuti e riprodurle quando lo si desidera per accompagnare il proprio strumento.

Offre anche la possibilità di collegarsi al computer tramite collegamento USB ed esportare e importare file audio da poter utilizzare successivamente.

Questo articolo si rivela essere molto versatile.

Infatti può essere utilizzato con molti altri strumenti e accessori: microfoni, tastiere, violini, bassi, mixer e batterie.

Insieme al prodotto arrivernno anche un cavo USB e un manuale che spiegherà in maniera semplice ed esaustiva il funzionamento del dispositivo.

Le dimensioni del prodotto sono pari a 11,6 x 8 x 4,4 cm e il peso è di 700 gr: per questa ragione si riesce ad inserire anche nelle pedaliere più piccole ed è facile da utilizzare.


4. Pedale Per Chitarra Donner 2 in 1 Per Wah-Wah E Volume

pedale per chitarra Donner wah wah volume

Il prodotto della Donner è perfetto per chi sta cercando un articolo pratico, versatile e funzionale.

Questo accessorio dispone di due funzioni azionabili con estrema semplicità: una consiste nel classico effetto Wha-wha e l’altra consiste nella gestione del volume.

Sarà possibile controllare la modalità inserita tramite le luci a led che indicheranno la funzione inserita.

È stato realizzato con della plastica resistente e di qualità, e il colore scelto per la sua realizzazione è il rosso.

Ha un’uscita ed un’entrata jack da ¼, per collegarsi allo strumento e all’amplificatore.

E’ alimentato da un 9VDC e non è progettato per utilizzare batterie.

Le dimensioni sono di 145,5 x 65,5 x 61 mm e il peso è di 250 gr.

Questo è un articolo molto utile da inserire nella propria pedaliera.

È adatto soprattutto ai principianti che desiderano utilizzare un effetto Wha-wha e implementare anche la gestione del volume.


5. Pedale Per Chitarra Muslady 1 Per Riverbero

pedale per chitarra Muslady per riverbero

Muslady propone un prodotto facile da utilizzare e con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Questo pedale verde acqua permette di poter selezionare 9 tipi di riverbero differenti: lofi, chourus, ducking, flanger, tile, rcho, plate, room, e hall.

Risulta quindi un prodotto molto versatile e adattabile a diverse situazioni e a vari generi musicali.

Per regolare il mix e il decadimento del riverbero sono presenti due manopole molto facili da settare.

Il rivestimento del pedale è stato realizzato con del metallo: in questo modo risulta essere molto più resistente e duraturo se paragonato a quelli realizzati in plastica.

Per funzionare è necessario collegarlo ad una fonte elettrica tramite alimentatore DC 9V, non incluso nell’acquisto.

Insieme al pedale si riceverà anche il manuale di istruzioni che spiegherà dettagliatamente il funzionamento del prodotto.

Le dimensioni sono di 9 x 4 x 3,5 x cm ed il peso è di 305 gr, quindi risulta pratico anche da maneggiare.


6. Pedale Per Chitarra Kokko FOD3 Overdrive

pedale per chitarra Kokko FOD3 overdrive

Questo prodotto della Kokko è perfetto per chi cerca un pedale overdrive capace di mantenere un suono caldo.

L’effetto si può gestire e regolare attraverso le tre manopole poste sull’apparecchio.

La luce LED indicherà se l’apparecchio è in funzione o meno.

Le dimensioni di questo prodotto sono di 9,88 x 3,51 x 3,99 cm e il peso si aggira attorno ai 140 grammi.

Sebbene il prezzo non risulti elevato, questo prodotto offre delle caratteristiche eccellenti e capaci di soddisfare le esigenze anche dei musicisti più esperti.

È l’articolo ideale per chiunque sia alla ricerca di un prodotto pratico e poco impegnativo.

Il corpo in metallo assicura resistenza e robustezza al dispositivo e il suo funzionamento risulta essere pratico facile da imparare.

Per il design si è scelto di utilizzare un color verde metallizzato, così da poterlo distinguere facilmente da tutti gli altri dispositivi inseriti nella pedaliera.


7. Pedale Per Chitarra Donner Yellow Fall Per Effetto Delay

pedale per chitarra Donner Yellow effetto delay

Il prodotto che offre la Donner risulta essere la scelta ideale per principianti e professionisti che sono alla ricerca di un prodotto capace di offrire ottime prestazioni ad un prezzo competitivo.

È molto facile da utilizzare: infatti sono presenti solo pochi comandi sul dispositivo, ma saranno in grado di gestire il delay a 360 gradi.

Le tre manopole servono per regolare le varie funzioni disponibili per il delay, quindi controllo del feedback, dell’eco e del tempo.

Sarà possibile controllare lo stato del dispositivo tramite la luce LED posta sul pedale, che indicherà se l’apparecchio è in funzione o meno.

E’ dotato di true bypass.

Per la realizzazione di questo prodotto si è scelto di utilizzare una lega di alluminio per conferire resistenza e solidità.

Il color giallo lo renderà facilmente distinguibile dagli altri pedali contenuti nella postazione.

Le dimensioni del prodotto sono di 6 x 6 x 12 cm ed il peso è di 220 grammi.


8. Pedale Per Chitarra Behringer SF 300 Per Effetto Fuzz

pedale per chitarra Behringer SF 300 effetto fuzz

Un effetto spesso poco considerato dai principianti, ma capace di dare vita a sonorità particolari e uniche, è il Fuzz.

Questo pedale della Beheringer è perfetto per chiunque sia alla ricerca di un pedale Fuzz di ottima qualità e ad un prezzo molto competitivo.

Per controllare lo stato della batteria sarà possibile controllare una luce LED installata sul dispositivo.

Funziona a batterie e con alimentatore 9V, non incluso nell’acquisto del prodotto.

Si potrà scegliere tra tre diverse modalità: classic fuzz, gain boost e grunge.

È il prodotto giusto se si vogliono raggiungere le sonorità tipiche di alcuni generi musicali: infatti questo genere di pedale è stato molto utilizzato da grandi gruppi del passato, come i Rolling Stones.

Le dimensioni di questo prodotto sono di 7,01 x 5,41 x 12,29 cm e il peso si aggira attorno ai 331 grammi.

Risulta quindi essere piccolo, poco ingombrante ed estremamente facile da inserire nella propria pedaliera.


Cos’è Una Pedaliera Per Chitarra?

Un’unità effetti o un pedale effetti è un dispositivo elettronico che altera il suono di uno strumento musicale o di un’altra sorgente audio attraverso l’elaborazione del segnale sonoro.

Gli effetti più comuni sono distorsione e overdrive.

Sono spesso usati con la chitarra elettrica, nel blues e nella musica rock. Effetti più dinamici vengono prodotti tramite pedali che regolano il volume e i compressori.

I pedali come il wah-wah, che modificano le gamme di frequenza, generano dei veri e propri effetti di modulazione, molto caratteristici che sono: il chorus, il flanger e il phaser. Effetti di intonazione li offrono pedali come i pitch shifter.

Per finire ci sono dei pedali che alterano il tempo durante il quale si emette il suono; questi sono i pedali riverbero e delay, che creano suoni echeggianti ed emulano la dispersione del suono di spazi diversi.

La maggior parte dei dispositivi moderni utilizza l’elettronica o comunque dei processori di segnale digitali. Alcuni effetti però, come quelli che sono stati inventati molto tempo fa, utilizzano una tecnologia analogica, quindi priva di componenti elettronici.

Gli effetti chitarra sono spesso azionati tramite comandi a pedale e controllati con i piedi.

Questo sistema è molto comodo durante le esibizioni live o quando si hanno le mani impegnate dallo strumento. Musicisti, ingegneri del suono e produttori discografici utilizzano unità di effetti durante le esibizioni dal vivo o in studio, tipicamente con elettrica, basso, tastiera elettronica o piano elettrico.

Sebbene siano più frequentemente utilizzati con strumenti elettrici o elettronici, gli effetti possono essere utilizzati anche con strumenti acustici, batteria e voce.

Quali Pedali Sono Indispensabili?

pedaliera-per-chitarra

Se dovessi prendere 100 chitarristi e confrontare gli effetti posizionati sulle loro postazioni sarà facile notare grandi ed evidenti differenze.

Ciò nonostante alcuni effetti sono spesso presenti in tutte le postazioni.

Infatti i pedali overdrive, delay e l’accordatore sono spesso utilizzati sia dai principianti che dai professionisti.

Questi si potrebbero quindi ritenere indispensabili, o comunque molto utili.

Ciò nonostante è consigliabile dare ascolto ai propri desideri e ai propri gusti e cominciare acquistando l’effetto che più si preferisce.

Accordatore Per Chitarra

Anche se l’amplificatore che si possiede ha un accordatore integrato, un accordatore è indispensabile.

Potendo premere un pedale per controllare che lo strumento sia accordato correttamente, risulterà più facile da utilizzare rispetto ad altri tipi di accordatori.

È una soluzione molto pratica e utile quando si suona dal vivo.

Sono pedali molto discreti e facili da azionare senza interferire con la performance.

Su quasi tutte le postazioni sarà possibile trovare un effetto della Boss, perché è una casa produttrice che produce pedali di ottima qualità da moltissimi anni.

Ciò nonostante sono moltissime le case produttrici che ad oggi producono e vendono questo genere di dispositivi.

Molto popolari sono i Polytunez della Tc Electronic, molto utilizzati e presenti in quasi tutte le postazioni per chitarra, perché di qualità e relativamente economici.

Pedale Overdrive

|Il tipo più comune di effetto che si può trovare installato su una postazione per chitarra, dopo un accordatore, è l’overdrive.

A meno che tu non suoni uno stile di musica che utilizza solo toni puliti, un effetto overdrive è altamente raccomandato.

I pedali overdrive emulano il tono prodotto da un amplificatore a valvole saturato.

Producono, quindi un suono concentrato, corposo e perfetto per generi come il rock e il blues.

Quello prodotto da un amplificatore a valvole è uno dei suoni più amati dai suonatori di musica moderna.

Esistono sul mercato migliaia di pedali overdrive differenti per far fronte all’ampia domanda.

L’overdrive non è l’unica scelta per chi desidera imitare il suono di un amplificatore vintage.

L’alternativa a questi dispositivi sono i booster.

Molto simili agli overdrive chitarra sono i pedali per distorsione, che permettono di ottenere un risultato molto simile, anche se differente.

Questi due pedali possono essere utilizzati anche simultaneamente per ottenere una distorsione unica.

Pedale Delay

Il delay si può trovare negli shop italiani anche con il nome di “ritardo”.

Anche questa è una tipologia molto popolare e utilizzata da vari musicisti.

È molto versatile, infatti si può utilizzare per eseguire brani musicali di vari generi.

Il ritardo si può facilmente considerare come il tipo di effetto più comune ed utilizzato dai musicisti.

Infatti si potrà trovare questo effetto in moltissime postazioni.

Il ritardo è un effetto che funziona su quasi tutti gli stili musicali, infatti è anche molto comune ascoltare e sentire brani musicali alla radio o in TV che utilizzano questo effetto.

Un leggero ritardo può addensare il tono durante gli assoli, oppure può aggiungere atmosfera ad un tono troppo pulito.

Un ritardo accelerato può essere una fonte inesauribile di ispirazione.

Alcuni chitarristi preferiscono dei semplici delay analogici che sono limitati nelle funzionalità, ma possono offrire un bell’effetto caldo.

Altri chitarristi preferiscono i pedali digitali per la vasta gamma di toni che possono produrre e per la possibilità di poter controllare con più precisione l’effetto ritardo.

Molti pedali delay digitali consentono di impostare il ritardo al millisecondo esatto di cui si ha bisogno.

Per la maggior parte dei chitarristi un accordatore, un overdrive e un delay sono essenziali.

L’acquisto di questi pedali permetterà di ottenere dei dispositivi efficienti.

Molti chitarristi non aggiungono ulteriori pedali alla loro postazione, ritenendo questi tre più che sufficienti.

Altri musicisti nel corso degli anni aggiungono alla loro postazione un gran numero di effetti differenti, per poter dar sfogo alla loro creatività.

Per i principianti questi 3 rappresentano i primi prodotti da comprare per iniziare a sperimentare e comporre brani complessi.

Si Ha Veramente Bisogno Dei Pedali Per Chitarra?

una-pedaliera-per-chitarra

Sebbene i pedali possano essere incredibilmente utili, non tutti i chitarristi ne hanno bisogno.

Non è necessario disporre di pedali per ottenere un buon suono.

Alcuni chitarristi preferiscono collegare il loro strumento direttamente al loro amplificatore e usano l’amplificatore per gestire i toni, infatti molti amplificatori moderni hanno fantastici effetti incorporati.

I pedali sono però degli accessori specificatamente ideati per realizzare suoni di altissima qualità ed eccezionali, che un amplificatore non saprà mai eguagliare.

Inoltre, è possibile mescolare e abbinare pedali di marche e di tipologie diverse per trovare la giusta combinazione.

I pedali non sono accessori indispensabili, ma permettono di dare vita a composizioni più elaborate e caratteristiche.

Infatti alcuni effetti sono in grado di dare vita a suoni tipici di determinati generi musicali.

Ad esempio, le sonorità psichedeliche anni ‘70 si realizzano con l’ausilio di un apposito effetto per la distorsione del suono.

Pedali essenziali per stili diversi

Se per molti musicisti le composizioni migliori si realizzano senza utilizzare alcun effetto, per altri questi dispositivi sono indispensabili.

Questi accessori sono in grado di dare origine a suoni e melodie molto caratteristici.

Sono strumenti molto utilizzati nella musica e che in alcuni casi risultano indispensabili se si desidera imitare un famoso musicista oppure comporre brani di generi musicali specifici.

Basti pensare a quanto sia caratteristico il suono di uno strumento che suona con pedale wah wah nel Rock e nel metal.

Queste sonorità non si potranno mai ottenere senza collegare uno specifico effetto allo strumento.

Sono accessori che chiunque può permettersi perché a basso prezzo, quindi non particolarmente inaccessibili.

Il loro prezzo può variare molto a seconda della qualità e del produttore.

Generalmente è possibile trovare prodotti con un prezzo che varia tra i 20 e i 100€, ma è possibile trovare anche prodotti ad un costo nettamente inferiore o superiore.

Pedale Wah-wah

L’effetto wah si può ottenere azionando un apposito effetto ed è caratteristico delle sonorità Rock e Metal.

Il nome deriva dall’onomatopea del pianto di un bambino molto piccolo, che in lingua inglese si indica con la parola “wah-wah”.

Per questa ragione questo effetto è conosciuto anche con il nome di Cry Baby.

Un effetto wah-wah modifica il suono dello strumento attraverso una graduale variazione di tono tra suoni acuti e suoni bassi.

Questi vengono regolati attraverso un apposito potenziometro che si può attivare e disattivare tramite un pedale, solitamente di espressione, attivabile tramite punta o tacco del piede.

Questa è la scelta migliore per gli amanti del genere rock e metal, perché permette di poter ottenere quelle particolari e specifiche caratteristiche che contraddistinguono questi generi musicali dagli altri.

È un effetto molto popolare e per questo non c’è da far fatica per capire dove comprarlo: è facile da trovare sia negli shop di vendita online, sia nei negozi di strumenti musicali.

Compressore Chitarra

Un tipo di effetto che viene spesso trascurato.

Il compressore può però essere molto utile per rafforzare tono ritmico, aggiungere un po’ di forza ai toni distorti o accorpare un po’ di brillantezza ai toni puliti.

I chitarristi funk usano spesso i compressori per dare ai loro suoni puliti un tono più scattante.

I chitarristi metal li usano per ottenere un tono più tagliente ed incisivo.

I chitarristi blues a volte li usano per aggiungere più di energia ai loro lead.

Molti chitarristi di stili diversi usano i compressori per migliorare il loro suono.

È il pedale più difficile da comprende e per questa ragione viene spesso utilizzato dai musicisti in maniera impropria.

Ma se compreso ed utilizzato nella maniera corretta è in grado di consentire al musicista di ottenere il sound da lui ricercato.

Conclusioni

Come abbiamo visto esistono tanti pedali di marca diversa e con effetti diversi.

Generalmente i principianti puntano ai multieffetti, che spesso includono anche un preamplificatore a pedale.

Questo per poter avere a disposizione un’ampissima scelta a un costo limitato.

Man mano che si capisce il proprio genere musicale e i propri effetti preferiti, sarà quasi indispensabile passare ai pedali singoli.

Con i singoli si possono infatti selezionare prodotti di maggiore qualità proprio perché dedicati, con possibilità di personalizzazione migliori e con la possibilità di costruirsi una pedaliera personalizzata.

Quale Pedale Per Chitarra Si Dovrebbe Comprare Per Iniziare?

La maggior parte dei chitarristi sceglie di comprare un overdrive, un accordatore e/o un delay. Questi sono pedali essenziali e molto utilizzati, per questo si rivelano prodotti che probabilmente si continueranno ad utilizzare a distanza di anni.

L’acquisto iniziale di questi pedali permetterà di installare la base di un impianto valido ed efficiente. Alcuni chitarristi non acquisteranno mai altri prodotti oltre a questi tre pedali, mentre altri creeranno grandi pedaliere con una vasta gamma di effetti diversi.

Perché Il Mio Pedale Per Chitarra Non Funziona?

Se entrambi i cavi jack non sono completamente inseriti, il dispositivo non funzionerà. Prima di pensare subito che ci sia un guasto è meglio assicurarsi che i cavi siano collegati correttamente sia nell’effetto che nello strumento musicale che si vuole utilizzare. I cavi potrebbero anche essere rotti, quindi prova anche a usarne un paio diverso.

Meglio Comprare Un Pedale Distorsione O Overdrive?

Per chi ama il genere Rock o Metal, la distorsione risulta essere più indicata. Nel dubbio è sempre possibile chiedere consiglio a un professionista o cercare online video tutorial che spiegano che accessori comprare per ottenere determinati sound.

L’ordine Dei Pedali Per Chitarra È Importante?

L’ordine in cui sono impostati i pedali è molto importante. Infatti il segnale audio viene elaborato più volte se attraversa un certo numero di pedali. Una regola generale consiste nell’impostare prima i pedali di distorsione e overdrive, seguiti dai pedali di modulazione come echo, chorus, flanger, tremolo, ecc.

Qual è La Scelta Migliore Tra Pedale Riverbero E Delay?

Anche se possono sembrare simili tra di loro, questi pedali sono molto diversi. L’acquisto di uno di questi due articoli dovrebbe essere definito in base all’utilizzo e al sound che si intende ottenere.

Cosa Viene Prima: Overdrive O Distorsione?

Al contrario di come accade solitamente, dove si sceglie tra un effetto o l’altro, in questo caso l’ideale sarebbe comprare ed utilizzare entrambi contemporaneamente. Infatti, se utilizzati simultaneamente, questi dispositivi sono in grado di dare vita ad un’ottima distorsione. Abbiamo visto quali sono gli effetti essenziali e quelli più “famosi” che possono essere integrati. Ovviamente queste considerazioni sono generali e ogni utente dovrebbe seguire il proprio gusto.

Lascia un commento