Il miglior capotasto per chitarra

Siete in grado di muovervi con una sola mano e vorreste accarezzare ben 12 corde della vostra chitarra elettrica, ottenendo alte prestazioni a livello musicale, senza sentire vibrazioni su ogni tasto?

Allora siete alla ricerca di un capotasto per chitarra, forse in lega di alluminio o in lega di zinco, che vi permetta di produrre il suono migliore, privo di vibrazioni, sia per chitarre elettriche, che per la mandola o il bouzouki, nel caso voleste cimentarvi in stili diversi! Preparatevi ad ottenere il sound che cercate, grazie, anche, ad un capotasto di grande qualità disponibile per tutti!

Qual è il miglior capotasto per chitarra?

Se vi state domandando quale sia il miglior capotasto per chitarra, una risposta univoca non può di fatto esistere. Molto dipende naturalmente se avete una chitarra acustica, un banjo, un mandolino o un ukulele. Qualcuno preferisce un capotasto mobile, altri un capotasto a vite. Una cosa però è fondamentale quando deciderete quale scegliere: la marca.

Più che dove comprarlo, dovrete trovare un prodotto ad un buon rapporto qualità prezzo. Evitate di acquistare il prodotto più economico presente sul mercato e non fatevi allettare solo dal basso prezzo! I suoni devono essere intonati e privi di vibrazioni fastidiose!

1. Capotasto Fender Dragon

capotasto per chitarra fender dragon capo

Il Capotasto Fender Dragon è davvero molto semplice da usare e si usa con una facilità che ci sentiamo di definire ottimale.

Viene realizzato in alluminio e si adatta, anche per questo motivo, sia alle chitarre acustiche che a quelle elettriche.

Tra le sue caratteristiche chiave c’è anche quella di poter cambiare posizione in maniera molto rapita. La pressione da esercitare su di esso è perfetta per qualsiasi tipo di tatto.

Il fatto che sia realizzato in alluminio, garantisce anche una durata nel tempo più che soddisfacente ad altissimi livelli.

Un prodotto davvero molto interessante e da prendere in seria considerazione.

Caratteristiche chiave:

  • Un suono davvero ottimale
  • Adatto per chitarre acustiche ed elettriche
  • Realizzato in alluminio

Specifiche:

  • Marchio: Fender
  • Dimensioni: 7.62 x 17.78 x 22.86 cm; 43 grammi

2. Capotasto chitarra elettrica Rayzm

capotasto per chitarra rayzm

Ottimo per suonatori di chitarra acustica / elettrica a 6 corde (Si adatta perfettamente alle tastiere fino a 51mm di larghezza)

È ben costruito in lega di zinco, leggero, con un estrattore per rimuovere senza fatica i pioli al ponte delle chitarre acustiche.

Utilizzo semplice ed efficace – Veloce da mettere e togliere con una leggera pressione di una sola mano. Si evita di dover aggiustare continuamente i vecchi capotasto a vite.

Nessun ronzio – Ha una forte molla in acciaio, tiene in posizione le corde e fornisce la pressione necessaria sui tasti senza provocare ronzii e senza scordare lo strumento. Non scivola facilmente sui tasti.

Nessun danno alla tua chitarra.

Caratteristiche chiave:

  • Perfetto per tastiere fino a 51mm di larghezza
  • In lega di zinco
  • Nessun ronzio

Specifiche:

  • Marchio: Rayzm
  • Dimensioni: 11 x 13 x 1.8 cm; 80 grammi

3. Capotasto per chitarra elettrica Debonice

capotasto per chitarra debonice

Realizzato in lega di alluminio di qualità, cuscinetto in silicone e molla resistente.

Leggero e durevole grazie alla molla di qualità con memoria interna resistente all’usura. Il pad in silicone di qualità è conforme alla tastiera e i tasti possono garantire un buon suono ed evitare di graffiare.

Molto semplice da fissare senza necessità di riadattamento. Con una mano puoi muoverti rapidamente senza influenzare l’accordatura. Può anche cambiare i tasti durante una canzone. Facile da impugnare e posizionare.

Una ampia applicazione è disponibile un perfetto per manico e tastiera di chitarre elettriche o acustiche a 6 corde. Adatto anche ad altri strumenti diversi, come Ukulele, Banjo, Bass, Mandolin.

Caratteristiche chiave:

  • Realizzato in lega di alluminio
  • Leggero e molto durevole
  • Particolarmente facile da impugnare

Specifiche:

  • Marchio: Debonice

4. Capotasto per chitarra elettrica WiNGO

capotasto per chitarra wingo

Un suono davvero perfetto: stringhe strette e niente più ronzio dei tasti con capotasto ad alte prestazioni.

Progettato per chitarre acustiche ed elettriche a 6 corde, adatto anche a diversi strumenti (ukulele, banjo, basso, mandolino).

Un delicato cuscinetto in silicone – protegge il vostro prezioso capotasto da graffi o danni.

Molto facile da usare: si rilascia e riposiziona rapidamente e facilmente con una sola mano, senza disturbare l’accordatura.

Costruito per durare: realizzato in lega leggera di zinco aeronautico. Questo capotasto professionale ultra leggero viene fornito con una garanzia a vita.

Caratteristiche chiave:

  • Stringhe strette e niente ronzio
  • Perfetto per chitarre a 6 corde
  • Delicato cuscinetto in silicone

Specifiche:

  • Marchio: WiNGO
  • Dimensioni: 8.13 x 7.87 x 1.19 cm; 34.02 grammi

5. Capotasto per chitarra elettrica Asmuse

capotasto per chitarra asmuse

Asmuse è di fatto un Capotasto originale in finitura argento metallizzato, particolarmente apprezzato dagli amanti del genere.

Skull cap and screw incorporati in 1, che non si separeranno praticamente mai.

Una pratica leva ergonomica incorporata con filettatura precisa è facile da maneggiare

Il pad in gel di silicone spesso da 2,5 mm invia la tensione micrometrica necessaria e senza graffi

Copritastiera da 6,2 cm fino a 7 tasti su chitarra di tutte le dimensioni, con plettri da 3 pezzi e scatola di metallo.


Ottimo prodotto da tenere in seria considerazione data la sua qualità.

Caratteristiche chiave:

  • Realizzato con finiture in argento metallizzato
  • Leva ergonomica incorporata
  • Pad in gel di silicone

Specifiche:

  • Marchio: Asmuse
  • Dimensioni: 11.9 x 8.7 x 2.3 cm; 140 grammi

6. Capotasto chitarra acustica Compre Show

capotasto per chitarra compre show

Un fantastico capotasto per chitarre acustiche a 6 corde, che può naturalmente anche essere usato per tutte le chitarre elettriche che avete in casa o che vorreste suonare in futuro.

Tenere le corde in una condizione che vi garantisce una piacevolezza, ma allo stesso tempo un funzionamento più che adeguato.

Si può attaccare a qualsiasi tasto, senza alcun tipo di vincolo.

Ottimo anche il materiale in gomma in punti di contatto della chitarra che danno un certo valore aggiunto per poter suonare in modo davvero molto soddisfacente il vostro strumento musicale, nuovo o usato che sia.

Caratteristiche chiave:

  • Fantastico per chitarre a 6 corde
  • Si attacca a qualsiasi tasto
  • Ottimo il materiale in gomma

Specifiche:

  • Marchio: Compre Show

7. Capotasto per chitarra acustica Takit

capotasto per chitarra takit

Un capotasto che è stato creato fondamentalmente per durare – Realizzato in Lega di Zinco Leggera di Alta Qualità (Metallo per Velivoli). Viene fornito con una garanzia a vita, molto apprezzata.

Risulta davvero facile da spostare. Si Adatta Perfettamente alle Chitarre Elettriche ed Acustiche, Ukulele, Banjo, Chitarre Folk e Mandolini.

Non graffia per nulla il Cuscinetto in Silicone di Alta Qualità Proteggerà il Vostro Strumento da eventuali danni.

Garantisce l’assenza del ronzio tra i tasti – Mantiene l’Armonia con un’Ottima Intonazione in tutti i tasti.

Altissime prestazioni – Molla in acciaio – Metterà Solo la Pressione Necessaria su Ogni chitarra.

Caratteristiche chiave:

  • Realizzato in lega di zinco
  • Leggero e di alta qualità
  • Assenza di ronzio tra tasti

Specifiche:

  • Marchio: Takit
  • Dimensioni: 11.43 x 9.91 x 1.78 cm; 80 grammi

8. Capotasto chitarra classica Gudotra

capotasto per chitarra gudotra

Capotasto per Chitarra classica/acustica/elettrica, 12pcs Plettri con 4 tipi di rigidità

Si adatta a tutti i tipo di chitarre grazie alla forma e alla forza della molla. Adatto per chitarre da 4 a 12 corde, chitarre elettriche, ukulele, bassi, ecc.

Il segno di alta qualità in silicone protegge il dispositivo da eventuali danni. Realizzato in lega di zinco di alta qualità con luce, è leggero e stabile.

Il capotasto chitarra professionale è ben fatto nei materiali, e la molla potente, permette una perfetta pressione su tutto la dimensione trasversale del manico, premendo in maniera ottimale sulle corde, che pertanto non danno nessun suono indesiderato. Aderisce perfettamente e le corde non vibrano mai.

Caratteristiche chiave:

  • Ideale per ogni tipo di chitarra
  • Silicone protettivo
  • Materiali dl alta qualità

Specifiche:

  • Marchio: Gudotra
  • Dimensioni: 11.8 x 11.6 x 2.4 cm; 140 grammi

9. Capotasto mobile Dellwing

capotasto per chitarra dellwing

Grazie a una lega di alluminio di alta qualità, questo capotasto mobile da chitarra è praticamente infrangibile. Questo capotasto ha fatto molti test di resistenza.

Il nuovo design rende molto più bello questo capotasto. Grazie alla sua colorazione nera intramontabile, questo capo sta bene su ogni chitarra: sia chitarra western o acustica.

Capotasto facile e veloce da incastrare con una a mano a capo dello strumento. Senza viti o impostazioni. Più tempo per suonare la chitarra. Sia per chitarra elettrica che per chitarra classica.

Un’eccellente protezione in gomma su due lati garantisce la protezione della vostra chitarra. Con questo prodotto “chi intonato vuole apparire, non deve soffrire”.

Per tutte le chitarre a 6 corde.

Caratteristiche chiave:

  • Lega di alluminio di alta qualità
  • Design davvero elegante
  • Protezione in gomma

Specifiche:

  • Marchio: Dellwing
  • Dimensioni: 15.01 x 2.01 x 11.99 cm; 141 grammi

Che cos’è un capotasto?

I capotasti sono stati apprezzati dai musicisti nel corso della storia e se ne hanno le prove del loro utilizzo fin dal 1640. Sono dispositivi piccoli, a morsetto o simili a cinghie che funzionano bloccando la tastiera della chitarra e applicando pressione.

Allora a cosa servono esattamente questi congegni? Il loro vantaggio principale è eliminare la necessità di suonare accordi in barrè complicati più in alto sul collo. Infatti, basta semplicemente fissarlo o allacciarlo (a seconda del modello) in posizione su un tasto di tua scelta. E poi, con gli accordi aperti che già conosci, puoi spostarlo sul collo e suonare qualsiasi accordo in qualsiasi tonalità.

Per quanto tutti noi amiamo l’accordatura aperta, aggiungerne uno al 2 ° tasto, ad esempio, può fare la differenza per un brano musicale. Alcuni modelli, come i capotasti parziali, aiutano anche i musicisti più avanzati a variare le sezioni della linea di basso o della melodia in un brano musicale.

Tipi di capotasto

capotasto

Grilletto/a molla

La sua semplicità rende il grilletto o capotasto “caricato a molla” uno dei preferiti sia dai principianti che dai musicisti più esperti. Se ne collega uno a una chitarra premendo la parte del grilletto (che comprime la molla e apre il morsetto rivestito in gomma), quindi rilasciando il grilletto per applicare pressione alle corde a scelta del tasto.

Il loro meccanismo di rilascio implica in pratica che sono davvero facili da spostare sulla tastiera con una mano. Uno svantaggio è che, a differenza della varietà di morsetti a C, la loro tensione non è regolabile. Ciò può portare a problemi: ad esempio, se la tensione è troppo alta, il suono della chitarra non è intonato, mentre se la tensione è troppo bassa, le corde potrebbero “ronzare” leggermente durante il suo utilizzo.

Molto dipenderà naturalmente dal tipo di suono che si pretende di avere e anche, in parte, dal tipo di chitarra alla quale andrà applicato il capotasto.

Morsetto a C / Tensione variabile

Questo tipo applica una pressione uniforme sulla tastiera della chitarra utilizzando una vite a testa zigrinata regolabile manualmente. Il vantaggio è che si può regolare la tensione per adattarla a chitarre diverse, riducendo la necessità di risintonizzare durante l’uso. Questi sono usati principalmente per l’acustica in quanto esercitano troppa pressione per la maggior parte delle corde di chitarra elettrica a base di metallo.

Sono inoltre dotati di un meccanismo di rilascio intelligente che ti consente di spostarlo su e giù per il collo. L’unico svantaggio di questi, tuttavia, è che tendono ad essere più difficili da cambiare posizione rispetto alla varietà di grilletto, poiché sono necessarie due mani per rimuovere e riposizionare il dispositivo.

Stile Yoke

I capotasti in stile Yoke funzionano avvolgendo completamente il loro telaio metallico imbottito attorno al collo e applicando pressione sulle corde tramite una vite sul retro del dispositivo. Sebbene leggermente ingombranti, un vantaggio è che forniscono una quantità uniforme di pressione su tutti i tasti, il che è utile per mantenere l’intonazione e accordatura della chitarra.

Sono anche fantastici in quanto possono essere spostati su e giù per il manico della chitarra senza sforzo, dimostrando di essere a tutti gli effetti particolarmente comodi per gli artisti che hanno bisogno di cambiare posizione rapidamente. Uno svantaggio è che spesso sono più difficili da fissare sul collo della chitarra rispetto ad altri modelli.

Parziale

I capotasti parziali sono più piccoli dei tre che abbiamo appena menzionato, poiché coprono solo alcune delle corde. Sono più comunemente usati dai chitarristi fingerpicking per cambiare le note nella linea di basso di un pezzo.

Mentre la maggior parte delle persone sarà alla ricerca di una versione “all-string”, qualsiasi musicista trarrà vantaggio dal provare questo tipo, specialmente se ti piace il fingerstyle, poiché producono alcune armonie davvero interessanti.

Attiva / disattiva

Le levette sono dispositivi a tutti gli effetti molto piccoli e leggeri che mantengono la tensione utilizzando una cinghia regolabile (anziché un morsetto). La cinghia viene regolata alla tensione corretta utilizzando una delle numerose tacche sulla barra di metallo. Sebbene possano adattarsi sia a tastiere curve che a raggio piatto, in termini di design non sono eccezionali. La tensione ideale della cinghia si trova spesso tra due tacche, il che significa che una tacca è spesso troppo lenta e l’altra troppo stretta.

Sfortunatamente, anche se l’impostazione di una tacca è perfetta, il cinturino alla fine si allungherà e si allenterà nel tempo. Per contrastare questo problema, puoi torcere il cinturino per accorciarlo alla lunghezza necessaria, ma alla fine, un allungamento costante provocherà la rottura del materiale. Fortunatamente, i capotasti sono generalmente molto economici, quindi la maggior parte dei giocatori acquista semplicemente un sostituto in caso di problemi.

A cinghia

I capotasti con cinturino sono di gran lunga i più piccoli e leggeri di tutti i tipi. Il loro semplice cinturino elastico / a base di nylon può essere regolato per adattarsi a diverse tastiere fissando un’asta d’acciaio in uno dei numerosi occhielli presenti lungo il cinturino. Sono fatti per adattarsi sia a chitarre a sei che a dodici corde e di solito sono disponibili in dimensioni separate per adattarsi a tastiere curve o piatte.

Questi tipi di capotasto sono tra i più economici sul mercato, quindi sebbene siano soggetti a stiramenti e rotture dopo un uso frequente, sostituirli di solito è poco costoso. Sfortunatamente, hanno problemi simili per attivare i capotasti, in quanto spesso gli occhielli non si adattano correttamente al manico e non sempre forniscono una tensione sufficiente per evitare il ronzio delle corde. Non sono, insomma, tra quelli che i chitarristi professionisti, che hanno delle richieste di livello maggiore, preferiscono davvero.

Banda G.

La banda G è un tipo di capotasto parziale che applica la tensione agganciandosi a una o due corde sui bordi esterni della tastiera. Questo lo fa formare una forma a “G” contro la tastiera, da cui prende il suo nome. Il vantaggio principale di questi capotasti è che creano armonie interessanti e possono essere combinati per ulteriori variazioni di suono, cosa che è particolarmente gradita a chi è alla ricerca di un sound di un certo livello.

A causa della necessità di un po’ di precedente esperienza di gioco, i capotasti per banda G sono più adatti a musicisti più esperti con una certa conoscenza della teoria musicale.

Slider

Gli slider (a volte noti come “cursori”) sono unici in quanto consentono di far scorrere il capotasto da un tasto all’altro senza rilasciarlo o rimuoverlo. Distribuiscono una pressione uniforme su entrambi i lati del collo mediante molle. Il rullo anteriore incorporato consente al dispositivo di scivolare facilmente sulla tastiera, mentre il rullo posteriore funziona per stabilizzare e centrare il capotasto in modo che la chitarra rimanga ben accordata.

I rulli sono solitamente rivestiti in un materiale morbido per proteggere la chitarra da eventuali danni. Questi capotasti sono ottimi per eseguire musicisti che hanno bisogno di cambiare molto la tonalità, grazie alla loro capacità di scivolare su e giù per il manico senza distacco.

Guida all’acquisto – Considerazioni chiave

capotasto-per-chitarra

Capotasto fisso o mobile

Innanzitutto, è importante tenere a mente esattamente come intendi usarlo. Alcune persone preferiscono un punto di ancoraggio fisso (cioè un punto che non puoi muovere facilmente su e giù per la tastiera) mentre altri preferiscono spostare il loro capotasto in un attimo (ad es. durante l’esecuzione).

I capotasti mobili (vedi Trigger / Spring-Loaded) sono facili da spostare da un tasto all’altro, il che significa che sono fantastici se stai suonando assieme ad un cantante che sta sperimentando diverse tonalità per vedere quale si adatta meglio alla loro voce.

Puoi anche spostarti immediatamente su o giù di uno o due tasti senza problemi (di solito solo con una mano). Se sei più preoccupato di ottenere il miglior suono possibile e non hai intenzione di saltare troppo su e giù per il collo, un capotasto a punto fisso è un’opzione migliore.

Che tende a risalire

La dimensione del collo su molte acustiche diventa più spessa man mano che ci si avvicina al corpo. Cercare di usare un capotasto a morsetto non funzionerà se sei così in alto, mentre un interruttore (vedi sopra) lo farà. Se non hai mai intenzione di andare oltre il 4 ° tasto, allora un grilletto / a molla o un morsetto a C / tensione variabile funzionerà perfettamente.

Numero di stringhe

È probabile che ne acquisti uno per una chitarra a sei corde. Ma se in futuro inizierai a suonare una chitarra a 12 corde? Forse rendere il tuo acquisto a prova di bomba per il futuro con uno che copre 6 e 12 corde è un’opzione migliore.

Accordature alternative

Alcuni capotasti sono progettati esplicitamente per l’accordatura alternativa. Se vuoi passare da una sintonizzazione EADGBE convenzionale a qualcosa come, ad esempio, DADGAD, i capotasti come Kyser Short-Cut Partial, sono strumenti fantastici che ti permettono di farlo.

I professionisti usano i capotasti?

Anche i chitarristi rock che suonano la chitarra elettrica suonano poche corde aperte, quindi non c’è bisogno di un capotasto. I professionisti li usano e li usano per vari motivi.

I capotasti fanno male alle chitarre?

Non lasciare il capotasto sullo strumento quando non lo si suona. Il capotasto, quando viene fissato al manico, tiene le corde sulla tastiera e crea una tensione extra sul manico e sulla parte superiore della chitarra. Tutte le chitarre acustiche sono destinate, ad un certo punto, ad avere problemi a causa della tensione delle corde.

Cosa fare quando non hai un capotasto?

Appoggia la matita sul tasto su cui ti serve, metti l’estremità superiore della matita attraverso l’elastico, allungala sul retro e metti l’estremità inferiore della matita attraverso l’elastico. Aggiungi tutti gli elastici di cui hai bisogno per assicurarti che siano ben stretti e sei pronto.

Esistono capotasti diversi per chitarre diverse?

Tutti i capotasti fanno fondamentalmente la stessa cosa, ma ci sono alcuni tipi diversi di capotasti che devi conoscere. Ognuno funziona in modo diverso e ognuno ha i propri pro e contro.

Lascia un commento