Gli 8 migliori tamburelli

Vorresti aggiungere un nuovo pezzo al tuo set di batteria o percussioni?

Oppure ti piacerebbe portare un po’ di ritmo al tu duo acustico?

O ancora desideri registrare dei tamburelli senza usare campioni poco realistici?

I tamburelli sono sicuramente degli strumenti allegri, dalle sonorità gitane, fantastici da portare ovunque e a basso prezzo!

Se desideri acquistarne uno, non ne vorrai uno qualunque, bensì il miglior tamburello.

Come capire qual è il più adatto e decidere quale scegliere?

Nel nostro articolo di oggi ne scopriremo i fattori principali da considerare prima dell’acquisto e le caratteristiche principali!

Bastano pochi minuti per assicurarsi l’acquisto perfetto!

Qual è il miglior tamburello?

Cosa vuoi farne?

Stai pensando di comprarlo come strumento giocattolo per divertirti in famiglia e con i tuoi figli?

Ti piace l’estetica e ne vorresti usare uno come pezzo di arredo?

Oppure te ne serve uno adatto alle esibizioni e alle registrazioni musicali?

Se nei primi due casi la scelta può essere basata principalmente sul gusto personale e sul prezzo, chi vuole un modello per usarlo professionalmente nei live (o in studio) deve invece analizzare con attenzione ogni dettaglio.

Innanzitutto vedremo le varianti esistenti, i materiali utilizzati, le parti che lo compongono e come si suona il tamburello.

1. Tamburello Meinl Percussion TA2AB

tamburello Meinl Percussion TA2AB

Vorresti un modello aperto senza membrana?

Cosa ne dici del Meinl Percussion TA2AB?

Uno stile semplice ed elegante, con struttura di legno scuro e una doppia fila di cimbalini in acciaio.

  • Corona di legno
  • Doppia fila di sonagli
  • Sonagli d’acciaio
  • Corona di colore marrone
  • Senza membrana

Le dimensioni sono nella media: non è quindi piccolo ma nemmeno gigante.

Il basso peso lo rende facile da reggere in mano anche per lunghe sessioni.

  • Diametro di 25,40 cm
  • Peso pari a 320 grammi

2. Tamburello Pelle Naturale Fuzeau 590

tamburello Fuzeau 590

Dal brand Fuzeau vediamo invece un tamburello di legno con pelle, ideale per chi desidera un modello chiuso.

La struttura è di color legno chiaro e la pelle utilizzata per la menbrana è naturale.

I cembalini sono divisi in 9 paia e il diametro è di 25 cm.

I colori estremamente chiari, sul marrone e il beige, lo rendono molto semplice e con un aspetto sobrio e tradizionale.

Ricorda molto il tamburo del basco e richiede un vero approccio ritmico.

  • Legatura di legno
  • Diametro di 25 cm
  • 18 jingles
  • Pelle naturale
  • Peso di soli 480 grammi

3. Tamburello Tradizionale GEWA

tamburello GEWA 841350

La semplicità e il design sobrio e naturale sono le caratteristiche estetiche per prime balzano all’occhio nel modello 841350 della marca GEWA.

La corona è in acero e di colore marroncino chiaro, mentre la pelle sintetica della membrana è bianca.

I cimbalini sono ben 16 e, benché consegnato pre-accordato, lo strumento può essere accordato dall’utilizzatore se e quando necessario.

Le dimensioni sono di 28.5 cm per quanto riguarda il diametro, mentre il peso è di 600 grammi circa.

  • Struttura di legno d’acero
  • Accordabile
  • 16 paia di piattini
  • Pelle in plastica
  • Peso di 600 grammi
  • Diametro di 28,5 cm

4. Tamburello A Mezza Luna XDrum

tamburello XDrum

Vuoi un modello più aggressivo?

La XDrum propone un articolo total black, ottimo per le band rock e simili.

La struttura è in plastica e a forma di mezzaluna, con 16 paia di campanellini a due file cromati.

L’impugnatura è ergonomica e renderà agevole l’utilizzo.

Trovi che il nero sia troppo cupo?

Nessun problema! Puoi scegliere lo stesso modello in altre varianti di colori: blu, bianco e rosso.

  • Telaio in plastica
  • Forma a mezzaluna
  • Impugnatura ergonomica
  • 16 cembalini
  • Cembalini cromati in acciaio
  • Colore nero, bianco, rosso o blu
  • Dimensioni di 22.6 x 18.4 x 5 cm
  • Peso di 260 grammi

5. Tamburello A Mezza Luna Tiger TAM70-BK

tamburello Tiger Tam70-Bk

Sei un percussionista? La Tiger ha pensato anche a te!

Il TAM70-BK è infatti un modello ideato per poter essere montato facilmente al proprio set di batteria.

La progettazione permette infatti di montarlo su batterie e altri strumenti a percussione come piatti o supporti per hi-hat.

Se messo sugli hi-hat è possibile suonarlo con il pedale e poi rimuoverlo in tempo record tra un brano e l’altro a seconda delle esigenze.

  • Forma a mezzaluna
  • Supporto per montaggio a batteria
  • 16 paia di sonaglini
  • Corona in plastica duratura e resistente
  • Peso di sirca 500 grammi
  • Colore nero

6. Tamburello Ammoon

tamburello ammoon

Un modello più economico ideale come strumento educativo per bambini lo propone il brand Ammoon.

La struttura è costruita con legno di betulla e la membrana è in pelle di agnello.

Il diametro è di circa 25,4 cm ed è molto semplice da tenere in mano.

I colori sono sul beige, sia per quanto riguarda la corona, sia per quanto riguarda la pelle.

Una decorazione bianca e nera ricopre la parte di attacco della membrana.

I jingles presenti sono 8.

  • Struttura in betulla
  • Membrana in pelle di agnello
  • Diametro di 25,4 cm circa
  • Peso di soli 200 grammi
  • 8 sonaglini

7. Tamburello senza sonagli Fuzeau

tamburello Fuzeau 70627

Non ti interessa un articolo con sonagli?

Ecco allora per grandi e piccini un modello pensato per essere suonato con un battente.

Il battente è incluso e il diametro è di circa 20 cm.

Il peso di soli 190 grammi lo rende leggero e adatto anche ai più piccoli.

Le tinte chiare, tendenti al beige, gli danno un aspetto naturale e rustico.

Un’opzione non professionale, ma ottima a chi vuole divertirsi.

  • Senza sonaglini
  • Con battente
  • Diametro di 20 cm
  • peso di 190 grammi

8. Tamburello A-Star AP3311

tamburello A-Star AP3311

Vuoi un modello più piccolo?

Magari per i tuoi figli?

A-Star ti propone un modello di soli 6 pollici, pari a circa 15 cm, ottimo per i più piccoli.

La corona è di legno e la membrana è in pelle naturale pre intonata.

Troviamo 5 paia di cembali e un foro per inserirvi il pollice e impugnare così comodamente lo strumento.

Questo articolo lo si consiglia per laboratori musicali scolastici e risulta molto semplice ed essenziale, con un prezzo decisamente abbordabile.

  • Dimensioni pari a 15 cm circa
  • Peso di soli 40 grammi
  • Struttura di legno
  • Membrana in pelle naturale
  • 5 paia di jingles

Cos’è tamburello?

Tamburelli

E’ uno strumento a percussione a suono indeterminato.

Ne esistono diverse varietà e talvolta il nome stesso cambia.

Ad esempio abbiamo la tamburina, un modello di forma ovale anziché circolare.

Le varianti del tamburello più conosciute sono il tamburello basco e quelle dell’Italia meridionale.

Il tamburello calabrese è l’accompagnamento principale della tarantella!

E’ rotondo e i sonagli sono fatti di lamiera, talvolta bruciata sul carbone per conferire un suono diverso.

Il tamburello napoletano, detto tammuriello, ha spesso la mebrana decorata con disegni e nastrini colorati.

Viene usato per accompagnare balli e danze popolari.

Abbiamo anche il tamburello siciliano e tante altre versioni, soprattutto nelle regioni centro-meridionali.

Lo strumento è talmente antico che pare che ogni luogo abbia un proprio modello, suonato con tecniche e stili differenti.

Il tamburo del mare, sempre di origine italiana, ha due membrane, una sintetica e una di pelle o entrambe di pelle.

In questo modo lo spazio interno alla corona viene isolato.

Al suo interno vi sono dei pallini (di plastica, piombo o ceramica) che producono suoni scorrendo sulla membrana.

Il modello “tipico” a cui ci riferiamo con il temine tamburello è quello basco.

Costruzione

Innanzitutto specifichiamo che non tutti i modelli hanno una membrana.

Alcuni articoli hanno infatti solo la cornice circolare aperta con i sonaglini.

Questa seconda tipologia viene oggi proposta anche in forme originali: oltre alla mezzaluna, a singolo o doppio arco, troviamo infatti proposte a forma di stella o di cuore.

La cornice può essere fatta in legno massello o anche in plastica.

Le membrane utilizzano vera pelle o materiali sintetici.

I piattini in metallo cromato possono essere montati nella cornice a più file e in numero variabile.

Esistono anche modelli senza cimbalini, ovvero quello a mano e quello a battente.

In quest’ultimo si suona tramite il battente, che è una specie di bacchetta con una grande sfera sull’estremità che va a contatto con la membrana.

Ritmi essenziali

In base al genere musicale che vuoi suonare potresti utilizzare una particolare tecnica e scegliere un modello chiuso piuttosto che aperto.

I modelli aperti e in plastica sono ottimi per poter essere montati su un set di batteria o su un tavolo di percussioni e verranno suonati con le dita.

Le varianti chiuse offrono maggiori possibilità ritmiche, in quanto si possono far suonare i sonaglini, ma anche battere sulla pelle del tamburello come su un tamburo.

Il bello è che all’inizio riuscirai subito ad utilizzarlo!

Ovviamente col tempo potrai imparare delle tecniche particolari e fare davvero la differenza.

Fattori da considerare prima dell’acquisto del tamburello

Tamburello

Innanzitutto occorre chiedersi per quale motivo si vuole fare questo acquisto.

Se come gioco educativo per un bambino dovrai valutare attentamente dimensioni e peso: suonare e trasportare il tamburello deve risultare pratico per il piccolo.

Se il prodotto è destinato a un utilizzo musicale, allora occorrerà valutare meglio altre caratteristiche che esulano dall’estetica o dal prezzo.

Cornice

Detta anche struttura o corona, è la parte rigida in cui vengono inseriti i sonagli.

Deve essere solida e resistente, soprattutto se previsto di suonare con le bacchette.

Una struttura solida offre anche un suono di qualità.

Membrana

Se vuoi un modello con membrana (detta anche testa), troverai modelli in pelle naturale o in sintetico.

La qualità della pelle è importantissima, in quanto ne stabilisce la durata.

Cimbalini

I cimbalini, detti anche jingles, sonaglini, piattini,… possono essere presenti in numero diverso e essere disposti anche su più file.

La qualità ovviamente è importante anche in questa parte, dato che fornirà un bel suono brillante.

Meglio optare per materiali resistenti e che non tendano ad arrugginirsi.

Qualità

“Chi più spende, meno spende”.

Vale anche per i tamburelli.

Trovare e acquistare un prodotto con un buon rapporto qualità prezzo non è difficile, in quanto anche i modelli più cari hanno comunque un prezzo abbordabilissimo.

 |I tamburelli possono essere suonati a mano, con le bacchette dei batteristi e anche con quelle del triangolo.

Curiosità

Non solo nelle tradizioni popolari!

I tamburelli sono stati utilizzati anche nella musica classica e colta.

Il primo a utilizzarli fu Gluck, ma in seguito vennero usati anche dal famosissimo Mozart.

Nel sud Italia i tamburelli vengono usati per accompagnare dei balli chiamati “tarantelle”.

L’origine di questi balli si ha nel XVII secolo, quando venivano effettuati come rituali contro il tarantismo pugliese.

Il tarantismo è una sindrome culturale isterica.

Si riteneva che vi fosse una patologia legata al morso di un ragno e che la cura fossero proprio queste danze, in cui il soggetto veniva portato a danzare per entrare in uno stato di trance.

Cosa sono i tamburelli?

I tamburelli sono degli strumenti musicali formati da una struttura ad anello (o a mezzaluna, o altre forma), sulla quale può essere anche tesa una membrana.

Nella struttura vengono inseriti dei campanellini, detti jingles o cembali, ovvero dei piattini metallici che producono rumore quando mossi.

I modelli a membrana offrono anche la possibilità di essere appunto suonati percuotendo con la mano la pelle.

A cosa servono i tamburelli?

Ovviamente per suonare!

Anche se non è raro trovare modelli giocattolo per bambini o altri con finalità puramente estetiche, l’impiego in diversi generi musicali è frequente.

Anche band e artisti famosi ne hanno uno aperto (senza membrana) montato sulla propria batteria.

A molti cantanti piace averne uno sul palco, in quanto molto scenici.

Nel caso di un duo acustico, dove il volume lo consente, può anche essere suonato per aggiungere un accompagnamento ritmico alla performance.

Come funzionano i tamburelli?

Il suono viene prodotto colpendo la corona con la mano (o con le bacchette nel caso dei batteristi), scuotendola o strofinandola con le dita.

I modelli chiusi sono quindi utilizzabili sia come sonaglio che come tamburo.

Quanto sono grandi i tamburelli?

Ci sono prodotti di varie dimensioni, ma i più comuni sono quelli da 10 pollici (con diametro pari a circa 25,4 cm), seguiti da quelli da 12 (con diametro pari a circa 30 cm).

Troviamo però anche modelli con diametro inferiore, anche di soli 6 pollici, solitamente utilizzati per i bambini.

Che differenza c’è tra tamburello e cembalo?

Il termine cembalo veniva usato in antichità per indicare vari strumenti a percussione.

Col passare del tempo il termine è stato esteso anche ad alcuni strumenti a corda e tastiera.

Oggi viene utilizzato come sinonimo di clavicembalo.

Il termine cembalo viene talvolta utilizzato anche per indicare i tamburelli.

Conclusioni

Ti sei innamorato di questo strumento musicale a percussione?

Beh, non ti resta che decidere dove comprarlo!

Ormai dovresti avere le idee chiare riguardo i metri di scelta e valutazione.

Sul mercato di certo le possibilità sono tantissime e troverai il prodotto perfetto per te.

I tamburelli si trovano sia negli store di vendita online che nei negozi di strumenti musicali fisici.

Secondo la nostra opinione è sempre meglio selezionare alcuni modelli e poi cercarne la video recensione, per poterne ascoltare il suono.

Lascia un commento