Le 7 Migliori Tastiere MIDI

Vorresti iniziare a comporre e registrare musica?

Oppure lo stai già facendo e cerchi uno strumento che ti aiuti a creare la tua musica in modo più veloce?

Hai visto quanti modelli ci sono in commercio e adesso non sai quale scegliere?

Beh, non c’è da stupirsi!

E’ normale avere le idee confuse quando si è sommersi da una possibilità di scelta infinita!

Oggi siamo proprio qui per spiegarti le caratteristiche principali di questo dispositivo.

Scegliere la migliore tastiera MIDI può diventare semplice con una breve lettura e sarai in grado di individuare l’opzione migliore per te!

Qual è la migliore tastiera MIDI?

La scelta perfetta può essere diversa in base all’utente, al suo livello, alle sue aspettative e alle sue necessità.

Esistono infatti modelli piccoli, altri grandi come le tastiere tradizionali, alcuni ideati proprio per comporre musica a computer e che offrono librerie di suoni e programmi per la composizione.

Oltre a un prodotto con le caratteristiche più adatte a te, dovrai tenere a mente un fattore importantissimo: la compatibilità.

Spesso non ci pensiamo, ma purtroppo non tutti gli strumenti cono compatibili con il nostro computer, con la nostra DAW o con altro hardware già in nostro possesso.

1. Tastiera Midi M-Audio Hammer 88

tastiera midi m audio hammer 88

Desideri entrare in possesso di uno dei migliori pianoforte keyboard attualmente disponibili in commercio?

La M-Audio ha pensato di realizzare questo fantastico prodotto proprio per te.

Se sei alla ricerca di un prodotto professionale e capace di offrire il massimo servizio durante le sessioni di composizione e di registrazione, devi assolutamente considerare questa opzione.

Si rivela come un’ottima scelta per compositori, cantautori e musicisti professionisti, che quindi necessitano di utilizzare apparecchiature di alta qualità per mantenere uno standard elevato.

  • Dotata di ben ottantotto tasti sensibili per un tocco naturale e dalle mille sfumature
  • Collegamento USB e anche MIDI per maggiori possibilità
  • Comodi comandi: pitch, modulation, volume e trasposizione delle ottave
  • Ingressi per pedale soft, sustain e di espressione
  • Un utilissimo software per Mac e PC incluso
  • Pedale Sustain compatibile con la maggior parte delle tastiere elettroniche incluso nel prezzo
  • Cavo da ben 180 cm con jack da 1/4″ (Ø 6,35 mm)
  • Alimentazione tramite USB

2. Tastiera Midi Akai MPK261

tastiera midi AKAI MPK261

Per ottenere un livello di qualità elevato non basta l’impegno e la dedizione, servono anche apparecchiature di alta qualità!

Se questo è il tuo obiettivo dai un’occhiata alla Akai MPK261!

Permette di avere un ottimo controllo sulla propria musica e di gestire in maniera ottima la propria seduta di registrazione e composizione!

Non solo ottime prestazioni ed eccellenti funzionalità, ma anche un utile software MPC Beats incluso, che permette di avere un ottimo controllo sul brano sul quale si sta lavorando e di raggiungere velocemente i facilmente i propri obbiettivi.

  • sessantuno tasti
  • 64 pad retroilluminati in RGB in stile MPC
  • 24 controlli Q link: 8 manopole, 8 pulsanti e 8 fader per operare agilmente e con precisione
  • Controlli MPC: Arpeggiatore, Note Repeat, Tap Tempo, Full lever, Time division
  • Porte MIDI
  • Software MPC Beats per collegamento al computer incluso nell’acquisto
  • Interfaccia semplice e dinamica

3. Tastiera Midi Alesis V61

tastiera midi Alesis V61

Ti fa gola l’idea di un dispositivo con un ottimo rapporto qualità/prezzo?

Ti presentiamo l’Alesis V61!

È l’articolo migliore per chi compone o registra e necessita di un articolo valido e affidabile da utilizzare.

L’interfaccia utente è facile da utilizzare, è chiara e precisa.

I tasti sono ben distanziati tra loro e illuminati: in questo modo potrai mantenere un costante controllo sui comandi e sugli effetti selezionati.

Permette di usufruire di un eccellente supporto per la realizzazione delle proprie opere digitali ad un prezzo molto basso se paragonato alle sue caratteristiche e potenzialità.

  • Sessantuno tasti per suonare agilmente
  • 8 pad con retroilluminazione sensibili alla velocità
  • Compatibile con tutte le tastiere elettroniche attualmente in commercio
  • 4 potenziometri
  • Software Ableton Live Lite, ProTools, First Alesis Edition ed Eleven Lite, strumenti virtuali Mini Grand, DB-33 ed Xpand inclusi nella confezione
  • Pedale per il Sustain incluso nel prezzo
  • Cavo lungo 180 cm con jack da 1/4″ (Ø 6,35 mm)
  • Pedale con base in gomma antiscivolo

4. Tastiera Midi Novation AMS-LAUNCHKEY-25-MK2 con 25 tasti

tastiera midi Novation AMS 25 mk2

Vuoi qualcosa di portatile, semplice da usare e a cui non manca nulla?

Eccoti La AMS-LANCHKEY Novations!

L’installazione si esegue con molta facilità, e l’articolo è facilmente utilizzabile su Ableton.

Sarà sufficiente collegare lo strumento al computer perché venga velocemente riconosciuto.

Non sono necessari particolari cavi, in quanto sarà sufficiente utilizzare dei cavi USB per alimentare e collegare lo strumento al computer.

È in assoluto il prodotto perfetto per chi non è alla ricerca di articoli macchinosi e complicati, ma che desidera usufruire di una midi keyboard con eccellenti caratteristica e capacità.

  • 16 PAD illuminati
  • 8 manopole
  • 25 tasti per una portabilità straordinaria
  • Disponibile anche nella versione con quarantanove e sessantuno tasti
  • Mappatura personalizzabile
  • Installazione facilissima

5. Tastiera Midi Midiplus X4 Mini Di Design

tastiera midi x4 mini

Da Midiplus un articolo dalle eccellenti capacità, di cui non si può fare a meno di non apprezzare il design minimal e bianco, semplice ed elegante!

Un prezzo decisamente interessante per un dispositivo che permette di raggiungere livelli eccellenti.

L’interfaccia è estremamente semplice e minimale per permettere di utilizzare il dispositivo con estrema semplicità e col minimo sforzo.

Risulta estremamente facile da posizionare sul proprio tavolo da lavoro perché piccola e comoda da maneggiare.

Le 4 manopole poste sul dispositivo consentono di personalizzare il volume, il pan, l’espressione e il riverbero.

La luce LED consente di avere costantemente sotto controllo lo stato dei vari comandi e di poterli gestire con maggior semplicità.

  • Quarantanove tasti, ottima via di mezzo per avere molte ottave e un dispositivo non troppo ingombrante
  • Illuminazione LED in corrispondenza dei comandi
  • Sensori touch per controllare passo e modulazione
  • 4 manopole
  • Tasti semi pesanti
  • Display a cristalli liquidi numerico
  • Design professionale
  • Porta USB
  • Uscita MIDI
  • Entrata pedale di sustain

6. Tastiera Midi Arturia MINILAB MKII

tastiera midi arturia minilab mk2

Arturia è un marchio rinomato per produrre dispositivi di elevata qualità e dalle eccezionali prestazioni: vuoi lasciarti scappare questa occasione?

Se cerchi un articolo pratico, comodo e capace di offrire delle prestazioni di altissimo livello, di certo vorrai valutare questa opzione.

Le dimensioni ridotte la rendono la scelta ideale per chi vuole un dispositivo completo ma compatto.

Modificando la mappatura è possibile utilizzare questo articolo anche con altri software oltre a quello incluso nell’acquisto.

  • Controller full-optional con accesso USB–MIDI
  • Venticinque tasti per portarla e posizionarla ovunque
  • 16 controlli
  • 8 pad RGB
  • Software Analog Lab Lite
  • Ableton Live Lite incluso
  • UVI Grand Piano Model D incluso, ovvero un software per suonare un pianoforte digitale incredibilmente fedele allo strumento originale
  • Controller MiniLab MKII incluso
  • Cavo di tipo USB incluso
  • Manuale per l’utente incluso
  • Card della licenza per accedere ad Analog Lab Lite, Ableton Live Lite e UVI Grand Piano Model D

7. Tastiera Midi Necktar LX25

tastiera midi Nectar LX25

Vuoi creare tracce uniche? Cerchi un dispositivo compatto?

Nektar è un prodotto perfetto per chi cerca compattezza, molte funzioni e un prezzo accessibile.

Al contrario della stragrande maggioranza di dispositivi attualmente in circolazione, questo apparecchio non è stato impostato per funzionare su Ableton, bensì su molti altri software.

È un articolo creato appositamente per chi desidera dedicarsi alla composizione e alla gestione delle tracce tra le mura domestiche: se hai un piccolo home studio sarà perfetto sulla tua scrivania!

Modificando la mappatura è possibile rendere questo prodotto perfetto anche per i concerti dal vivo.

  • Tastiera sensibile
  • Venticinque tasti
  • Uscita MIDI
  • DAW integration
  • Supporta Bitwig Studio, Reaper, Cubase, Digital Performer, Reason, Logic X, Nuendo, Sonarv, Garageband e Studio One
  • Controlli Pitch bend e Modulation personalizzabili
  • 8 pad
  • Daw BitWig 8 track inclusa

Cos’è il MIDI?

tastiera-midi

Il nome è l’abbreviazione di Musical Instrument Digital Interface.

Si tratta di un linguaggio che permette la comunicazione tra alcuni strumenti musicali, vari hardware e computer.

Cosa si può fare?

Si può suonare il proprio strumento MIDI e collegarlo al computer per avere accesso a un’infinità di suoni da attribuire in deiretta, o in un secondo momento alla melodia suonata.

La musica può essere creata “disegnando” in una DAW, oppure scrivendo al suo interno uno spartito, ma l’utilizzo delle tastiere rende tutto il procedimento molto più snello e veloce.

Il bello delle tracce MIDI è che sono facilmente modificabili a differenza di quelle audio: vuoi cambiare la tonalità? Hai suonato un po’ fuori tempo?Vuoi allungare una nota? Vuoi rallentare o velocizzare la traccia?

Tutto è possibile! E in pochi secondi!

Interessante vero?

Midi controller, tastiera o piano?

Iniziamo a vedere la differenza tra questi tre strumenti, ognuno ideale per un particolare tipo di utilizzo e di utente.

Una tastiera controller non suona se non collegata a un computer o a un apposito modulo audio.

Il basso prezzo e la pressoché totale compatibilità lo rendono la scelta adatta per chi desidera qualcosa che agevoli la “scrittura” in MIDI nel software.

Di certo non è la scelta adatta a chi vuole suonare live, che preferirà una tastiera con suoni propri e altre funzioni pensate proprio per le esibizioni.

Il controller è uno degli accessori che difficilmente uno studio di registrazione non possiede.

Alcuni modelli hanno anche altre funzioni aggiuntive, come la possibilità di creare slide, intensificare l’intensità, fare vibrati, … tutto dalla tastiera, evitando il meticoloso lavoro a mano che richiede la programmazione a computer.

Una tastiera suona “da sola”, ha dei suoni interni e solitamente anche degli altoparlanti.

Ciò significa che potrai suonare ovunque anche senza un computer con libreria di suoni interna a portata di mano.

Non tutte le tastiere hanno la possibilità di essere collegate a pc, quindi occorre controllare che vi sia una porta midi o usb e che anche il computer possieda gli ingressi adatti.

Il pianoforte digitale è la scelta ideale per colore che vogliono suonare un pianoforte vero ma che, per ragioni di spazio in casa o di costi, non possono averne uno.

Anche questi modelli permettono il collegamento a pc, ma essendo progettati come un’alternativa al pianoforte tradizionale, le dimensioni non sono proprio l’ideale per chi vuole uno strumento da posizionare sulla scrivania o nel proprio home-studio.

Tasti pesati, semi pesati o tastiere non dinamiche?

suonare-la-tastiera-midi

I tasti possono essere pesati, semi-pesati o non offrire alcuna dinamica.

Cosa significa?

Un modello che non ha dinamicità presenta dei tasti che se premuti suonano.

Non importa se premi dolcemente o con decisione: il suono non cambia.

I tasti pesati e semi-pesati offrono invece la possibilità di dare al suono più o meno intensità in base al tocco.

I pianoforti digitali hanno solitamente i tasti pesati, proprio come i pianoforti “veri”.

Su tastiere e controller midi possiamo trovare tasti pesati o semi-pesati, mentre i non pesati si trovano solitamente su strumenti di bassa qualità, come le pianole per bambini o modelli molto amatoriali.

Dimensione dei tasti: standard o mini?

I tasti possono anche essere mini o normali.

Una tastiera con tasti grandi sarà più simile a un piano, una con mini tasti più piccola.

Ovviamente con dei mini tasti si possono avere più ottave in uno spazio ristretto, ma potrebbe essere complicato suonare per chi ha le dita molto grandi o per chi è già abituato a tasti standard.

  • Dimensioni e peso

Se hai uno spazio ristretto o se devi trasportare lo strumento spesso, ricorda di controllare attentamente peso e dimensioni, per trovare il miglior compromesso tra la funzionalità e la comodità.

  • Controlli extra: fader, manopole e pad

Abbiamo già anticipato come questi strumenti possano permettere non solo di suonare le note e inserirle nella propria DAW, ma anche di agire su di esse.

Alcuni modelli hanno infatti fader, manopole e pad e permettono di attivare campioni e percussioni, ottenere effetti particolari come il vibrato o lo slide e tanto altro.

Se pensi che queste funzioni possano esserti utili allora opta per un modello che le offra.

Se sei indeciso puoi prendere un modello base e aggiungere in seguito degli appositi controller con le funzionalità aggiuntive.

  • Porta MIDI?

Oggi troviamo ovunque la porta usb, ottima e sufficiente per chi vuole collegarsi al proprio computer.

Se desideri però usare la tastiera come controller per altri sintetizzatori, allora necessiterai di un modellodotato di porta MIDI.

  • Compatibilità con iPad e Tablet?

Come avviene con molti altri dispositivi, anche le tastiere potrebbero non essere compatibili con tutto.

Controlla sempre la compatibilità prima dell’acquisto!

  • Software incluso?

Se utilizzi già un software con il quale ti trovi bene puoi scegliere un modello senza software in dotazione.

Se invece non ne hai uno o quello che usi non ti soddisfa, potresti cogliere l’occasione e risparmiare scegliendo un modello con un buon software in dotazione.

In questo caso dovrai valutare attentamente il tipo di software, magari guardare qualche video recensione o provare prima una versione demo se disponibile, in modo da capire se ti piace.

  • Suoni integrati?

Se prevedi un utilizzo prettamente a computer puoi fare a meno dei suoni integrati, che comporterebbero una maggiore spesa e strumenti di maggiori dimensioni.

Se invece vuoi un prodotto ibrido, da utilizzare sia live che in studio, allora potresti preferire un modello autonomo.

  • Ingressi per pedali?

Se per te è importante collegare dei pedali, controlla che il modello prescelto sia in possesso della porta adatta.

Alcuni modelli non offrono infatti questa possibilità, altri hanno un tasto che offre l’effetto sustain al posto del pedale.

Anche per un eventuale pedale di espressione dovrai controllare attentamente che vi sia una porta dedicata.

Come scegliere una tastiera MIDI

una-tastiera-midi

Ci siamo.

Ora dovresti aver capito se vuoi un semplice controller, una tastiera o un pianoforte digitale.

Siamo già a buon punto, anche se potrebbe non sembrare così!

Ora vediamo altre caratteristiche da prendere in considerazione.

Ti consigliamo di prendere appunti da tenere a portata di mano quando inizierai a valutare i vari modelli.

  • Numero dei tasti

I modelli più comuni possono presentare 25, 49, 61 o 88 tasti.

L’ideale è trovare un buon compromesso tra dimensioni e necessità.

Per un utilizzo occasionale potresti accontentarti di soli 25 tasti, ma ricorda che potrai suonarla con una sola mano.

Può risultare adatta per riff e simili, spesso è più che sufficiente per la produzione musicale di musica elettronica.

49 tasti sono una buona opzione per chi ha problemi di spazio, ma che con questa alternativa potrà perlomeno suonare con due mani.

Con 61 tasti iniziamo ad avere più spazio di movimento.

A 88siamo a livello di ottave pari a un pianoforte classico.

Un’opzione completa che però chiede di rinunciare alla compattezza.

  • Considera se è multitimbrica

Una multitimbrica permette di suonare contemporaneamente diversi timbri, chiamati anche patch o suoni.

E’ una funzione non comune ma che a qualcuno potrebbe interessare.

In questo caso troveremo inclusi sintetizzatori, campionatori e workstation musicale.

  • Polifonia

La polifonia è la riproduzione in contemporanea di più note.

Alcuni prodotti di bassa fascia permettono di suonare un solo tasto alla volta, mentre i modelli più professionali possono arrivare anche a 6 o 7 note in contemporanea.

Questa funsione è indispensabile per poter suonare degli accordi, che sono fatti da almeno 3 note.

  • Spazio di archiviazione

Lo spazio di archiviazione si sa, non è mai abbastanza!

Controlla anche questa caratteristica nella scheda tecnica.

  • Campionatore e sequencer

Se ti piacerebbe campionare suoni e strumenti, allora non puoi fare a meno del campionatore (sampler).

Esso permette di registrare tramite microfono qualunque cosa: un respiro, un gatto, dei tacchi sul pavimento, …

Il sequencer permette invece di “salvare” una performance in tempo reale, inviando ogni strumento alla propria traccia midi sul computer.

  • Se vuoi tutto in uno

Non a tutti può interessare avere tutto in un unico dispositivo, ma se è questo ciò che desideri, forse ti conviene guardare un sintetizzatore.

Possiamo trovare tastiere midi con un numero di tasti non convenzionale, come 33 o 76.

Cosa si può fare con una tastiera MIDI?

Quando si collega un dispositivo di questa tipologia ad un computer e si apre il software messo a disposizione dalla casa produttrice, o quello che si desidera utilizzare, è possibile comporre e ascoltare musica.

Spesso questi software mettono a disposizione dell’utente un gran numero di impostazioni selezionabili per modificare i suoni e le tracce audio. Puoi quindi realizzare musica in modo semplice, mentre con una tastiera musicale virtuale impiegheresti molta fatica e tempo anche solo per suonare una scala melodica.

Si possono usare le tastiere MIDI senza computer?

Questi dispositivi non sono muniti di apparecchiature capaci di produrre suoni, quindi è necessario collegarle ad un apparecchio capace di svolgere questa funzione. Basta collegare tastiera midi a scheda audio e a pc per avere tra le mani uno strumento in grado di suonare e registrare qualsiasi strumento delle tue librerie. Alcuni modelli sono plug and play e permettono l’utilizzo senza bisogno di una scheda audio.

Come posso utilizzare una tastiera MIDI sul mio PC?

Per prima cosa è necessario collegare il dispositivo al computer tramite cavo USB, generalmente incluso nell’acquisto del dispositivo. Successivamente sarà necessario installare i vari driver necessari per assicurare il corretto funzionamento del prodotto, generalmente ciò avviene su un’interfaccia MIDI. Per finire servirà installare una DAW, come LMMS o Reason per poter ascoltare il suono ed eventualmente registrare musica.

Come testare la latenza MIDI?

Con latenza MIDI si intende il lasso di tempo che intercorre dal momento in cui si digita un comando e quello in cui questo viene elaborato dal computer. Sono diverse le cause che possono provocare questo problema, ma per risolverlo sono attualmente disponibili diversi applicazioni capaci di individuare il ritardo e di correggerlo.

Conclusioni

Si consiglia sempre di esplorare con attenzione tutte le proposte che si possono trovare sul mercato.

Cercando e valutando con attenzione, troverai sicuramente un modello con un buon rapporto qualità prezzo perfetto per te.

Non lasciarti condizionare dalla marca, né dal prezzo in sé: una tastiera più economica è sicuramente un vantaggio per il portafoglio, ma non lasciare che l’idea del risparmio ti porti a rinunciare a funzioni per te importanti.

Ora che hai le idee più chiare sulle possibilità di scelta, non ti resta che stabilire le caratteristiche che vuoi dalla tua nuova tastiera e decidere dove comprarla.

Ricorda che in questo caso la maggior parte del lavoro per individuare la tastiera giusta sta nella lettura della scheda tecnica.

Lascia un commento